REDDITO IMPRESA E IRAP

La presenza di un dipendente non determina necessariamente il pagamento dell’Irap

Con la sentenza n.22020 del 25 settembre 2013, la Corte di Cassazione è tornata sul tema dell’autonoma organizzazione ai fini Irap, rigettando l’appello proposto dall’Amministrazione finanziaria contro una pronuncia della CTR della Puglia. Quest’ultima aveva accolto, seppure parzialmente, il ricorso proposto da un medico contro il silenzio-rifiuto delle Entrate su un’istanza di rimborso relativa agli…

Continua a leggere...

Tremonti ambiente: perizia non obbligatoria, ma utile

La mancata indicazione dei vantaggi derivanti dalla realizzazione di un investimento ambientale non inficia il beneficio fiscale, di cui all’art. 6, commi da 13 a 19 della L. n. 388/2000, c.d. “Tremonti ambientale”. Questo è, in estrema sintesi, quanto affermato dalla Commissione tributaria provinciale di Treviso con la sentenza n. 66/4/13 del 12.7.2013. Come noto,…

Continua a leggere...

L’Agenzia mette sotto la lente le rimanenze dei costruttori

Alcuni contribuenti sono stati raggiunti da inviti da parte dell’Agenzia delle Entrate a fornire chiarimenti circa la compilazione del modello degli studi di settore in relazione alle rimanenze. In particolare, l’Agenzia ha chiesto di fornire delucidazioni circa l’imputazione delle rimanenze delle immobiliari di costruzione nei righi F12 (esistenze iniziali relative a materie prime e sussidiarie,…

Continua a leggere...

Costi occulti: gli elementi certi e precisi sono sempre da valutare

La sentenza della Cassazione, terza sezione penale, n. 1092, cronologico 37131/13, depositata in Cancelleria il 10 settembre 2013, apporta un notevole contributo alla delicata tematica del riconoscimento dei costi occulti in sede di controllo fiscale. Il problema è estremamente sentito, soprattutto nel caso di indagini finanziarie, posto che la presunzione secondo cui anche i prelevamenti…

Continua a leggere...

La correzione degli errori in bilancio secondo la Circolare 31/E

Con la circolare n. 31/E, uscita nella serata di ieri, l’Agenzia affronta il tema degli effetti fiscali della correzione degli errori in bilancio. La questione è, come si sa, delicata, atteso il fatto che l’Amministrazione (ma lo stesso discorso vale anche per la giurisprudenza) ha spesso assunto posizioni molto rigide, ergendosi a custode “ortodossa” del…

Continua a leggere...

Pagano l’Irap i tassisti soci di cooperativa

Con la sentenza della Cassazione n. 21326/13, depositata in Cancelleria lo scorso 18 settembre, la saga (infinita) della verifica dell’autonoma organizzazione ai fini della debenza dell’Irap si arricchisce di un nuovo capitolo. La categoria interessata è, nel caso di specie, quella dei tassisti. In passato la Suprema Corte, si veda la sentenza 20454/11 del 6…

Continua a leggere...

Assoggettabilità Irap degli agenti di commercio

Continuano le pronunce delle Commissioni Tributarie sul tema, annoso, della verifica della sussistenza dell’autonoma organizzazione in capo a lavoratori autonomi e imprenditori ai fini della verifica della soggettività passiva in ambito Irap. Con la sentenza 68/14/13 la Commissione Tributaria Regionale di Roma ha affrontato il caso di un agente di commercio, respingendo l’appello dell’Agenzia delle…

Continua a leggere...

Il complesso calcolo per la deducibilità dei leasing auto

In questo secondo intervento sulla tematiche fiscali legate ai nuovi leasing (si veda il precedente La gestione dei contratti di leasing su Euroconference NEWS del 13/09/13) si analizza la fattispecie del contratto che ha per oggetto un autovettura di cui all’art. 164, comma 1, lett. b) del Tuir, ossia quelle auto i cui costi risultano…

Continua a leggere...

Rettifiche delle rimanenze con effetto per gli anni precedenti

Il tema delle correzioni o variazioni di componenti positivi e/o negativi di reddito erroneamente imputati per competenza o oggetto di errate valutazioni è stato interessato nel tempo da prese di posizioni importanti da parte non solo della giurisprudenza ma anche dell’Amministrazione finanziaria. Per quanto concerne i componenti non di competenza è anzitutto nota la circolare…

Continua a leggere...

Perdite su crediti e accordi di composizione

Con la recente circolare n.26/2013, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito le regole di deduzione delle perdite su crediti derivanti da procedure concorsuali enunciate in capo al debitore. Non sono state considerate, tuttavia, dall’Agenzia le ipotesi di procedure che sono sì concorsuali, ma non sono comprese nell’articolo 101, comma 5 del Tuir. Praticamente il medesimo problema…

Continua a leggere...