DICHIARAZIONI

Dichiarazioni integrative e minor credito per annualità precedenti

È noto agli operatori che, successivamente alla presentazione della dichiarazione dei redditi (così come Irap, Iva e del sostituto d’imposta), risulta possibile trasmettere un ulteriore modello, che dà luogo alla dichiarazione integrativa. Cosa che può avvenire, nello specifico, entro i termini previsti per l’esercizio dell’azione di accertamento tributario, come stabilito con la modifica recata dall’articolo…

Continua a leggere...

Il monitoraggio fiscale dei trust

La compilazione del quadro RW della dichiarazione dei redditi è relativa al monitoraggio fiscale ed è richiesta alle persone fisiche, agli enti non commerciali e alle società semplici ed equiparate ai sensi dell’articolo 5 Tuir, residenti in Italia che, nel periodo d’imposta, detengono investimenti all’estero ovvero attività estere di natura finanziaria, suscettibili di produrre redditi…

Continua a leggere...

Utilizzo delle perdite da parte delle imprese individuali

L’utilizzo delle perdite fiscali pregresse, derivanti dall’esercizio di imprese individuali, ovvero dalla partecipazione in società di persone o Srl in regime di trasparenza, può avvenire nel limite dell’80 per cento del reddito imponibile. Tale previsione è contenuta all’interno dell’articolo 8, comma 3, Tuir, il quale afferma: “Le perdite derivanti dall’esercizio di imprese commerciali e quelle…

Continua a leggere...

Nuovo Patent box: opzione nel modello Redditi 2022

Esordisce nei modelli Redditi 2022 l’opzione per il nuovo regime Patent Box. L’articolo 6 D.L. 146/2021 e ss.mm.ii. ha infatti abrogato la previgente disciplina di cui all’articolo 1, commi 37-45, L. 190/2014 e ss.mm.ii., sostituendola, a partire dal periodo d’imposta in corso al 28.12.2021, con un regime di tipo front-end che garantisce una maggiorazione del…

Continua a leggere...

Le ritenute ravvedute nel quadro ST del modello 770

Il 31 ottobre scade il termine di presentazione della dichiarazione dei sostituti di imposta Modello 770/2022, da parte dei contribuenti che nel 2021 hanno corrisposto somme o valori soggetti a ritenuta alla fonte su redditi di capitale, compensi per avviamento commerciale, contributi ad enti pubblici e privati, riscatti da contratti di assicurazione sulla vita, premi,…

Continua a leggere...

I controlli sul frontespizio del modello Redditi PF

In vista della scadenza di invio del modello Redditi PF 2022, per il periodo di imposta 2021, si riepilogano i principali controlli da effettuare all’interno del frontespizio. Innanzitutto, occorre verificare se la singola dichiarazione rappresenta il primo invio, in relazione al periodo di imposta di riferimento, o se, diversamente, si tratta di un modello successivo…

Continua a leggere...

Regime degli impatriati: come compilare la dichiarazione?

I lavoratori c.d. “impatriati” possono fruire, laddove rispettino determinati requisiti, di un regime opzionale di tassazione agevolata, che è stato introdotto dall’articolo 16 D.Lgs. 147/2015 e poi modificato dall’articolo 5 D.L. 34/2019. L’agevolazione si sostanzia nel far concorrere: i redditi di lavoro dipendente, quelli assimilati a quelli di lavoro dipendente e i redditi di lavoro…

Continua a leggere...

L’invio separato del modello 770

La dichiarazione dei sostituti di imposta, da noi professionisti conosciuta come modello 770, deve essere presentata al fine di comunicare, telematicamente all’Agenzia delle entrate, i dati fiscali relativi alle ritenute operate nel corso del periodo di imposta di riferimento. In particolare, devono essere inseriti gli importi dei versamenti, delle compensazioni effettuate, dei crediti e i…

Continua a leggere...

770 nell’ipotesi di operazioni straordinarie

In vista della prossima scadenza di presentazione della dichiarazione dei sostituti di imposta, modello 770/2022, si evidenziano le modalità di compilazione nell’ipotesi di successioni o operazioni societarie straordinarie. Innanzitutto, è necessario verificare se la singola operazione ha determinato o meno l’estinzione del sostituto di imposta. Difatti, a seconda del singolo caso, cambiano le regole generali…

Continua a leggere...

In giudizio onere della prova più pesante per l’Amministrazione finanziaria

Nella riforma della giustizia tributaria operata dalla L. 130/2022 spiccano le modifiche introdotte all’articolo 7 D.Lgs. 546/1992 che prevedono l’ammissibilità della prova testimoniale nell’ambito del processo tributario e un più stringente onere probatorio a cui si dovrebbe attenere l’Amministrazione finanziaria in giudizio, pena l’annullamento in sede giudiziale dell’atto impugnato. Quest’ultimo è il profilo di maggior…

Continua a leggere...