DICHIARAZIONI

Enti non commerciali: deducibilità delle spese e dei componenti negativi promiscui

Ai sensi dell’articolo 143 Tuir, il reddito complessivo degli enti non commerciali, di cui alla lett. c) del comma 1 dell’articolo 73, è formato dalla somma dei redditi delle seguenti categorie (determinati in base alle norme del Tuir che li regolano): redditi fondiari (fabbricati e terreni); redditi di capitale (rendite finanziarie, partecipazioni, …); redditi di…

Continua a leggere...

Multiattività e Isa: regole di compilazione

In relazione alle ipotesi di esclusione dalla disciplina dei nuovi indicatori sintetici di affidabilità fiscale (di seguito Isa) la recente circolare 17/E/2019, al paragrafo 1.6, elenca anche i contribuenti che esercitano due o più attività di impresa non rientranti nel medesimo Isa e che in relazione alle attività non rientranti tra quella “prevalente” i ricavi…

Continua a leggere...

Tremonti Ambiente: l’integrativa salva il credito d’imposta

La dichiarazione dei redditi, compresa quella integrativa, costituisce una manifestazione di scienza e non di volontà, anche quando riguarda la richiesta di un’agevolazione: la stessa rimane dunque emendabile con una integrativa a favore nei termini. È questo il principio ribadito dalla CTR Piemonte, con la sentenza n. 530/2019 (Sez. 1, est. Biagio Verde). In tale…

Continua a leggere...

Irap 2019: l’opzione per l’applicazione del metodo da bilancio

La determinazione della base imponibile Irap segue regole “naturali” diverse a seconda della tipologia di soggetto passivo: società di capitali ed enti commerciali applicano il c.d. metodo di bilancio di cui all’articolo 5 D.Lgs. 446/1997; imprese individuali e società di persone applicano il c.d. metodo fiscale di cui all’articolo 5-bis D.Lgs. 446/1997. L’articolo 5-bis, comma…

Continua a leggere...

Proroga al 30 settembre: chiarite le modalità di versamento rateale

Con la risoluzione 71/E/2019 l’Agenzia delle entrate ha fornito chiarimenti sulle corrette modalità di versamento dei tributi a seguito del previsto slittamento delle scadenze al 30 settembre. I contribuenti che esercitano attività economiche per le quali sono stati approvati gli indici sintetici di affidabilità fiscale e che hanno quindi potuto beneficiare della proroga potranno: versare…

Continua a leggere...

Il quadro RB del modello Redditi PF 2019: i fabbricati “a disposizione”

Nell’ambito degli aspetti dichiarativi relativi alle persone fisiche va evidenziato che il possesso di redditi fondiari inerenti ai fabbricati determina – salvo alcune limitate eccezioni – l’obbligo di compilazione del quadro RB del Modello Redditi 2019. Nel presente contributo ci concentreremo sugli aspetti tributari connessi ai c.d. “fabbricati a disposizione” da indicare nel richiamato quadro…

Continua a leggere...

Il quadro LM del modello Redditi PF 2019 per i contribuenti forfetari

I soggetti che hanno applicato nel corso del 2018 il regime forfetario di cui ai commi da 54 ad 89, L. 190/2014, sono tenuti alla compilazione della Sezione II del quadro LM del modello Redditi PF 2019, ai fini della determinazione del reddito e della liquidazione della relativa imposta sostitutiva. I contribuenti sono esclusi dall’applicazione…

Continua a leggere...

Scade il 29 luglio il termine per il ravvedimento della dichiarazione Iva

Decorso il termine – 30 aprile 2019 – per la presentazione della dichiarazione Iva relativa all’esercizio 2018, come possiamo rimediare alla mancata trasmissione della stessa entro il termine previsto? L’omessa presentazione della dichiarazione può essere sanata autonomamente dal contribuente grazie al ravvedimento operoso, sulla base di quanto previsto dall’articolo 13, comma 1, lett. c), D.Lgs….

Continua a leggere...

Errori nel 730: tempi e modalità di correzione

Cosa fare se ci si accorge di un errore nel 730/2019 già inviato? Dopo la scadenza di ieri, 23 luglio, del termine di presentazione del 730 all’Agenzia delle entrate o al Caf o al professionista, è possibile ancora modificare la dichiarazione dei redditi presentata. In tal caso, decorso anche il termine per procedere ad una…

Continua a leggere...

La rivalutazione delle partecipazioni nel modello Redditi PF 2019

I contribuenti che hanno provveduto a rivalutare il valore delle partecipazioni, quote o diritti non negoziate nei mercati regolamentati, posseduti, non in regime di impresa, alla data del 1° gennaio 2018, devono compilare la Sezione VII denominata “Partecipazioni rivalutate articolo 2 D.L. n. 282 del 2002 e successive modificazioni” del quadro RT del modello Redditi…

Continua a leggere...