DICHIARAZIONI

Gli studi di settore per le imprese minori in contabilità semplificata

Come noto il D.L. 50/2017, convertito con la L. 96/2017, ha previsto l’introduzione, dal periodo d’imposta 2017, dei primi indici sintetici di affidabilità fiscale che avrebbero dovuto gradualmente sostituire gli studi di settore. Tuttavia la Legge di Bilancio 2018 (articolo 1, comma 931, L. 205/2017) ne ha disposto la proroga di un anno, differendone l’applicazione…

Continua a leggere...

Società semplici: nel quadro RH la quota esente del reddito fondiario

Dopo i provvedimenti in materia di trasformazione agevolata che si sono avvicendati nel corso degli ultimi due anni, sono diventate molto più frequenti le società semplici, in particolare quelle “immobiliari”. Tali soggetti detengono i beni al di fuori dal regime dell’impresa, con la conseguenza che il possesso degli immobili è produttivo di reddito fondiario, con…

Continua a leggere...

Prezzi di trasferimento e oneri documentali

L’articolo 26 D.L. 78/2010 (rubricato “Adeguamento alle direttive Ocse in materia di documentazione dei prezzi di trasferimento”), convertito, con modificazioni, dall’articolo 1 L. 122/2010, ha introdotto nel nostro ordinamento un regime di oneri documentali con riferimento ai prezzi di trasferimento dei beni o servizi rientranti nell’ambito di applicazione dell’articolo 110, comma 7, Tuir. Quest’ultima norma…

Continua a leggere...

Super ed iper ammortamenti nel modello Redditi

Super e iper ammortamenti costituiscono un’agevolazione fiscale a fruizione automatica di notevole impatto sulla fiscalità diretta delle imprese italiane: tramite una variazione in diminuzione al reddito d’impresa, da operare nel quadro RF di Redditi SC, consentono rispettivamente un risparmio fiscale complessivo sull’Ires dovuta di entità pari al 9,6% del costo di acquisizione del bene e…

Continua a leggere...

L’errore bloccante non salva l’intermediario

Gli errori bloccanti non escludono la responsabilità sanzionatoria dell’intermediario per la tardiva trasmissione telematica della dichiarazione. Ciò in quanto trattasi di disguidi tecnici “fisiologici” che possono essere superati con le debite conoscenze professionali. È quanto ha stabilito la Corte di Cassazione con la sentenza n. 19381 del 20.07.2018. La decisione dei giudici di legittimità trae…

Continua a leggere...

La detraibilità fiscale dei premi di assicurazione

L’articolo 15, comma 1, lett. f) Tuir prevede la possibilità di fruire della detrazione Irpef del 19% per determinate tipologie di premi di assicurazioni, in particolare: i premi per assicurazioni aventi per oggetto il rischio di morte o di invalidità permanente non inferiore al 5% (dall’anno 2001) ed i premi per le assicurazioni sulla vita…

Continua a leggere...

Il prospetto del capitale e delle riserve del modello Redditi SC 2018

L’articolo 47, comma 1, Tuir prevede(va) che gli utili derivanti da partecipazioni qualificate in soggetti Ires, percepiti da persone fisiche residenti, al di fuori dell’esercizio d’impresa, fossero tassati attraverso il concorso alla formazione del reddito complessivo limitatamente: al 40% del loro ammontare, con riferimento ai dividendi relativi a utili prodotti fino all’esercizio in corso al…

Continua a leggere...

Il quadro RX nel modello Redditi SC 2018

La sezione II del quadro RX è deputata ad accogliere le eccedenze ed i crediti relativi al periodo d’im­posta precedente che non possono confluire nel quadro corrispondente a quello di provenienza, al fine di consentirne l’utilizzo con l’indicazione degli stessi nella presente dichiarazione. Ad esempio, nella presente sezione devono essere indicati i crediti e le…

Continua a leggere...

Che attendibilità possono avere gli studi di settore sui semplificati?

Lo studio di settore è una metodologia per la stima dei ricavi alla quale tradizionalmente il metodo di cassa risulta piuttosto indigesto: da quest’anno si è quindi posto un significativo problema, visto che i contribuenti in contabilità semplificata (ossia i principali destinatari degli studi di settore) sono transitati dal 2017 al regime di cassa. Con…

Continua a leggere...

Il quadro RL nel modello Redditi PF 2018

I righi da RL14 a RL16 della Sezione II-A del quadro RL “Altri redditi” del modello Redditi PF 2018, sono dedicati ai redditi derivanti da attività occasionale o da obblighi di fare, non fare o permettere. In particolare in tale sotto-sezione vanno indicati, in colonna 1: nel rigo RL14 i corrispettivi derivanti da attività commerciali…

Continua a leggere...