ENTI NON COMMERCIALI

Che fine faranno le Onlus sportive?

L’articolo 10 D.Lgs. 460/1997, norma ancora efficace anche dopo l’entrata in vigore del codice del terzo settore e fino al “periodo di imposta successivo all’autorizzazione della commissione europea … e comunque non prima del periodo di imposta successivo di operatività” del Runts, prevede che le associazioni che praticano “sport dilettantistico” (comma 1, lett. a), n….

Continua a leggere...

L’ente non commerciale che affitta l’unica azienda posseduta

È a tutti noto come la concessione in affitto dell’unica azienda da parte dell’imprenditore individuale determini la perdita dello status di soggetto passivo ai fini Iva e ciò in ragione della intervenuta assenza del requisito soggettivo previsto dall’articolo 4 D.P.R. 633/1972 (il soggetto che affitta l’unica azienda, pertanto, si pone in una sorta di “limbo”…

Continua a leggere...

Le modifiche statutarie degli enti del terzo settore – II° parte

In merito al regime delle Onlus le considerazioni appaiono formalmente più semplici rispetto a quanto prospettato nel precedente contributo. Infatti, il D.Lgs. 460/1997, istitutivo di detti enti, contrariamente a quanto previsto per le leggi istitutive delle odv e delle aps, nei suoi articoli da 10 a 29, sarà abrogato solo “dal periodo di imposta successivo…

Continua a leggere...

Le modifiche statutarie degli enti del terzo settore – I° parte

Facendo seguito e a conferma delle anticipazioni, già contenute nella circolare Cndcec “Riforma del Terzo settore: elementi professionali e criticità applicative” e in autorevoli commenti apparsi sulla stampa specializzata, il Ministero del Lavoro, con la circolare n. 13 del 31.05.2019, ha preso posizione sulla portata e sul significato del termine del prossimo 3 agosto entro…

Continua a leggere...

Ancora sugli statuti degli enti del terzo settore: l’ammissione dei nuovi soci

La rubrica dell’articolo 23 del codice del terzo settore, con la sua indicazione del “carattere aperto” delle associazioni, introduce il principio in forza del quale non potranno esserci enti associativi nel terzo settore che non consentano in modo assoluto l’ammissione di nuovi associati. Tale concetto appare ribadito all’articolo 35, in tema di associazioni di promozione…

Continua a leggere...

Le associazioni sportive e il codice del terzo settore

Le associazioni e le società sportive dilettantistiche, come tali, non sono soggetti ricompresi tra gli enti del terzo settore. La prova di tale affermazione è contenuta nel D.Lgs. 111/2017 (“Disciplina dell’istituto del cinque per mille dell’imposta sul reddito delle persone fisiche a norma dell’articolo 9 comma 1 lettera c) e d) della legge 6 giugno…

Continua a leggere...

Il ruolo effettivo ricoperto dal socio fa scattare la responsabilità

A fronte delle irregolarità fiscali constatate a carico di un’associazione per l’omesso versamento delle ritenute operate sui compensi corrisposti a soggetti terzi, la responsabilità dei soci va attentamente valutata in relazione alle attività svolte e ai ruoli effettivamente esercitati, risultando irrilevante l’incarico formalmente attribuito alla persona fisica (ad esempio, essere titolare di una determinata carica…

Continua a leggere...

Enti non commerciali ed esenzione Imu: posizione “rigida” della Cassazione

In un precedente contributo abbiamo esaminato come la recente giurisprudenza di merito ha configurato l’ipotesi di esenzione da Imu e Tasi per gli immobili che vengono direttamente utilizzati dagli enti non commerciali nella loro attività “istituzionale”. In particolare le pronunce richiamate vertevano sui temi degli immobili concessi in comodato e quindi non utilizzati direttamente dall’ente…

Continua a leggere...

La natura degli enti nel codice del terzo settore

I criteri per definire la natura dei nuovi enti del terzo settore (gli Ets), sia essa commerciale o non commerciale, sono contenuti in un’unica disposizione normativa presente nel codice del terzo settore e, più precisamente, nell’articolo 79 D.Lgs. 117/2017. Detto articolo, più volte modificato (sia dal decreto correttivo, il D.Lgs. 105/2018, che dal D.L. 119/2018…

Continua a leggere...

Il decreto crescita e gli enti non profit

Il c.d. decreto crescita (D.L. 34/2019, pubblicato in G.U. n. 100 del 30.04.2019) contiene tre articoli che impattano in maniera importante sulla realtà degli enti non profit. Il primo è l’articolo 14 che reintroduce, tra gli enti non commerciali su base associativa che possono continuare a godere della decommercializzazione dei corrispettivi specifici versati da associati…

Continua a leggere...