ENTI NON COMMERCIALI

La circolare del Ministero del Lavoro e gli obblighi di pubblicità degli enti

Il Ministero del Lavoro, con tempismo di cui occorre darne atto, ha fornito con la circolare 2 dell’11.01.2019 i chiarimenti necessari affinché le associazioni possano, entro il prossimo 28 febbraio, correttamente adempiere agli obblighi di trasparenza e pubblicità posti a loro carico dall’articolo 1, commi 125 –129, L. 124/2017 in materia di concorrenza e in…

Continua a leggere...

La circolare del MiSE sulle imprese sociali

Dopo la circolare del Ministero del Lavoro n. 20 del 27.12.2018,  che ha fornito importanti chiarimenti sulle modalità e sui contenuti delle modifiche statutarie che dovranno essere adottate, entro il prossimo 2 agosto, dalle organizzazioni di volontariato, dalle associazioni di promozione sociale e dalle Onlus, interviene anche il Ministero dello sviluppo economico, che, con la…

Continua a leggere...

Gli enti senza scopo di lucro e la Legge di bilancio 2019 – II° parte

L’articolo 1, comma 82, L. 145/2018 prevede una ulteriore modifica al codice del terzo settore. Vengono, infatti, inserite tra le attività “considerate non commerciali” gli interventi e le prestazioni socio sanitarie poste in essere da fondazioni ex Ipab “a condizione che gli utili siano interamente reinvestiti nelle attività di natura sanitaria o socio sanitaria e…

Continua a leggere...

Gli enti senza scopo di lucro e la Legge di bilancio 2019 – I° parte

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale lo scorso 31 dicembre, è ormai pienamente in vigore la L. 145/2018 che reca il bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2019. Numerosi sono gli interventi normativi che incidono sulla gestione degli enti senza scopo di lucro. Proviamo ad analizzare le novità. L’articolo 1, comma 51, L….

Continua a leggere...

La circolare del Ministero del Lavoro e gli statuti degli ets

Con la circolare ministeriale n. 20 del 27.12.2018, avente ad oggetto: “Codice del terzo settore. Adeguamenti statutari”, la competente direzione del Ministero del Lavoro fornisce importanti chiarimenti sulle modalità e sui contenuti delle modifiche statutarie che dovranno essere adottate, entro il prossimo 2 agosto, dalle organizzazioni di volontariato, dalle associazioni di promozione sociale e dalle…

Continua a leggere...

Ancora sui compensi sportivi – III° parte

In questa “confusione” legislativa si inserisce un fatto nuovo. L’entrata in vigore, dal 1° gennaio 2019, dell’obbligo dell’inserimento nel registro Coni dei tecnici tesserati e della loro qualifica. Ovviamente, il tesseramento, come tecnico da parte della Federazione o dell’ente di promozione sportiva, ha, come presupposto, che l’istruttore abbia partecipato ad un corso di formazione teso…

Continua a leggere...

Il decreto fiscale e le novità per gli enti non commerciali

È stata approvata in via definitiva dalla Camera dei Deputati la legge di conversione del D.L. 119/2018. La vera novità è contenuta ai commi 1 e 2 dell’articolo 10 D.L. 119/2018, introdotti in sede di conversione. Vengono esonerati dall’obbligo di fatturazione elettronica (e quindi continueranno ad emettere la fattura cartacea) “i soggetti passivi” (pertanto, al…

Continua a leggere...

Ancora sui compensi sportivi – II° parte

Dopo aver chiarito che il tesseramento ad una FSN / DSA / EPS, ai fini della corresponsione dei compensi sportivi, è presupposto utile ma non condizione necessaria, parlando di compensi sportivi non possiamo fare a meno di ripartire da “dove eravamo rimasti”. Ossia il punto rimane il significato giuridico che può/deve essere dato all’abrogazione, contenuta…

Continua a leggere...

La definizione agevolata delle liti pendenti per SSD e ASD

Con l’articolo 7 D.L. 119/2018 viene consentito alle società e associazioni sportive dilettantistiche iscritte nel registro telematico tenuto presso il CONI alla data del 31.12.2017, di definire in via agevolata – seppur con regole particolari – sia gli atti di accertamento menzionati nell’articolo 2 del citato decreto, sia le cosiddette “liti pendenti” di cui all’articolo…

Continua a leggere...

Ancora sui compensi sportivi – I° parte

Stanno girando nel mondo dello sport numerosi messaggi, per la gran parte lanciati da soggetti interessati in quanto organizzatori di corsi di formazioni autorizzati da uno o più enti di promozione sportiva,  secondo i quali i soggetti interessati, per poter percepire i compensi erogati “nell’esercizio diretto di attività sportive dilettantistiche”, debbano essere tesserati per l’ente…

Continua a leggere...