SOCIETÀ E BILANCIO

La cristallizzazione della massa passiva a seguito del fallimento

A seguito della sentenza dichiarativa di fallimento, i creditori sociali acquisiscono il diritto a partecipare alla distribuzione dell’attivo ricavato dalla liquidazione del patrimonio del fallito, sulla base del credito esistente al momento della dichiarazione di fallimento, stante il fatto che ai sensi dell’articolo 52 L.F. “il fallimento apre il concorso dei creditori sul patrimonio del…

Continua a leggere...

L’analisi della PFN da parte del collegio

In un precedente contributo è stata valutata una procedura di controllo della liquidità aziendale, volta a comprendere se la gestione sociale assorbe o genera cassa, fornendo anche un esempio numerico. In questo contributo si affronta invece un altro aspetto legato all’equilibrio finanziario aziendale, ovverosia l’analisi della posizione finanziaria netta in corso d’anno. La posizione finanziaria netta…

Continua a leggere...

Il trattamento contabile dell’anticipazione del TFR

Durante il rapporto di lavoro subordinato, il dipendente ha la facoltà, una sola volta e per determinati motivi, di chiedere e ottenere una anticipazione sul proprio TFR. La richiesta può essere avanzata solo dal dipendente che ha maturato almeno 8 anni di servizio presso lo stesso datore di lavoro, ove per servizio prestato presso la…

Continua a leggere...

Finanziamento infruttifero soci: presupposti e modalità operative

Le S.r.l. possono essere finanziate dai soci nel rispetto delle previsioni di cui al Provvedimento della Banca d’Italia del 08.11.2016: pertanto, se lo prevede lo statuto della società, è possibile la raccolta di risparmio solo presso i soggetti che rivestono la qualifica di socio da almeno tre mesi e detengono una partecipazione pari ad almeno…

Continua a leggere...

Sovraindebitamento: il tribunale cede il passo all’OCC

Dove è presente un Organismo di Composizione della Crisi non è possibile rivolgersi al Tribunale per le istanze di accesso alla procedura di sovraindebitamento. È questo l’importante principio stabilito dalla Corte di Cassazione, Sez. VI – 1, con l’Ordinanza 8 agosto 2017 n. 19740, che offre una lettura della norma che non ha riscontro, attualmente,…

Continua a leggere...

L’ISA Italia 700 aggiorna la relazione del revisore

La Determina della Ragioneria Generale dello Stato (RGS) del 31 luglio 2017 ha approvato la nuova versione di alcuni Principi di revisione già adottati, come si ricorderà, con la prima Determina del 23 dicembre 2014 successivamente completata con quella del 15 giugno 2017 riferita al Principio 720B. Tra i Principi di revisione rivisti dalla recente…

Continua a leggere...

Le modifiche al bilancio impattano sullo studio degli indici

Lo studio degli indici rappresenta uno dei metodi più utilizzati in dottrina per l’analisi del bilancio di esercizio. Analisi che, alla luce delle modifiche apportate dal D.Lgs. 139/2015, richiede oggi un riesame degli schemi di conto economico e stato patrimoniale, in alcuni casi anche dei precedenti esercizi, allo scopo di rendere omogeneo il periodo di…

Continua a leggere...

Il Terzo settore e i relativi obblighi contabili

Le recenti novità in tema di Terzo settore introdotte dal D.Lgs. 117/2017 sono ormai note e conosciute. Quello che in questo contributo si vuole aggiungere alla già appresa riforma è un riesame degli obblighi contabili del Terzo settore assolutamente diversi dalle previsioni legislative vigenti per altri soggetti. In particolare, l’articolo 13 del citato decreto si…

Continua a leggere...

Fatti intervenuti dopo la chiusura non sempre rilevanti

Il documento OIC 29 si occupa, tra le tante cose, anche del trattamento contabile dei fatti intervenuti dopo la chiusura dell’esercizio, e prima dell’approvazione del bilancio, distinguendo tra quelli che devono aver impatto già nel bilancio chiuso al 31 dicembre e quelli per i quali invece si rende necessaria solamente un’informativa in Nota integrativa. Più…

Continua a leggere...

Sovraindebitamento, cresce l’interesse: 123 OCC e 4.500 gestori

L’economia in tempi difficili porta alla crescita dell’interesse verso gli strumenti di risoluzione della crisi. È così che la legge sul sovraindebitamento è sempre più conosciuta da imprese, consumatori e professionisti. Si tratta della legge che troverete spesso citata come legge Centaro, dal nome del senatore (un magistrato) unico firmatario della stessa, ma forse più…

Continua a leggere...