SOCIETÀ E BILANCIO

Concordato in continuità aziendale e attuale crisi sanitaria

L’articolo 186 bis L.F., come noto, prevede che possa essere presentato anche un piano di concordato preventivo che preveda la continuazione dell’attività attraverso la prosecuzione dell’attività di impresa da parte del debitore, la cessione dell’azienda in esercizio ovvero il conferimento dell’azienda in esercizio in una o più società, anche di nuova costituzione. Anche il Codice…

Continua a leggere...

Il liquidatore deve restituire i pagamenti anche se non revocabili

Il pagamento di crediti chirografari dopo l’emersione dello stato di insolvenza della società (ovvero in una fase che avrebbe imposto al liquidatore di operare nel rispetto della par condicio creditorum e dei privilegi riconosciuti per legge), seppur non revocabile ai sensi dell’articolo 67 L.F., deve ritenersi in contrasto con gli obblighi imposti ai liquidatori dall’articolo…

Continua a leggere...

Registro Pmi innovative: il bilancio è certificabile dal collegio sindacale

L’articolo 4 D.L. 3/2015 enuncia i requisiti necessari ai fini dell’iscrizione, da parte delle società, al registro delle piccole e medie imprese innovative. In occasione della lettera di risposta emanata dal Mise (circolare n. 0275367 del 04.12.2020), nell’ambito di questo contributo si è voluto analizzare uno dei requisiti richiesti dalla citata disposizione di cui all’articolo…

Continua a leggere...

“Default”: le nuove regole applicate dalle banche dal 1° gennaio 2021

È operante dal 1° gennaio 2021 la nuova definizione di “default” alla quale le banche dovranno attenersi ai fini della classificazione del proprio portafoglio creditizio. L’importanza di detta definizione è riconducibile al fatto che essa determina il discrimine tra esposizioni creditizie delle banche verso controparti debitorie cc.dd. “non performing” (crediti deteriorati) e quelle “performing” (in…

Continua a leggere...

Le recenti novità in materia di sovraindebitamento

La L. 176/2020, pubblicata in Gazzetta Ufficiale, con entrata in vigore dal 25 dicembre 2020, reca la “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 28 ottobre 2020, n. 137, recante ulteriori misure urgenti in materia di tutela della salute, sostegno ai lavoratori e alle imprese, giustizia e sicurezza, connesse all’emergenza epidemiologica  da  Covid-19“. Il provvedimento,…

Continua a leggere...

La funzione di OdV può essere affidata anche ad una persona giuridica

L’Organismo di Vigilanza e Controllo, disciplinato dall’articolo 6 D.Lgs. 231/2001, è descritto dalla norma come “un organismo dell’ente dotato di autonomi poteri di iniziativa e di controllo” ed è stato introdotto dal legislatore con la importante funzione di “vigilare sul funzionamento e l’osservanza [nonché di curare l’aggiornamento] dei modelli” di organizzazione e gestione adottati da…

Continua a leggere...

Transazione fiscale: nuove istruzioni per gli Uffici

A seguito delle novità introdotte dall’articolo 3, comma 1-bis, D.L. 125/2020, il Tribunale può omologare il concordato preventivo o l’accordo di ristrutturazione pur in mancanza del voto o dell’adesione dell’Amministrazione finanziaria, allorquando ritenga, anche in base alle risultanze della relazione del professionista attestatore, che la proposta dell’imprenditore sia migliorativa rispetto all’ipotesi liquidatoria. Alla luce di…

Continua a leggere...

Il consumatore e la procedura di ristrutturazione dei debiti nel CCII

Un apposito capo del codice della crisi di impresa e dell’insolvenza è riservato alle procedure di composizione delle crisi da sovraindebitamento, attualmente disciplinate nella L. 3/2012. In particolare, tale ultima Legge prevede per il consumatore (intendendosi come tale il debitore persona fisica che ha assunto obbligazioni esclusivamente per scopi estranei all’attività imprenditoriale o professionale eventualmente…

Continua a leggere...

Perché non convincono le norme sul ruolo dei professionisti nella gestione della crisi

L’entrata in vigore delle nuove norme contenute nel Codice della crisi e dell’insolvenza delle Imprese continua a far discutere. Essa è stata rinviata al 1° settembre 2021 con il Decreto Liquidità (D.L. 23/2020) ma alcuni istituti potrebbero entrare in vigore prima. La Commissione Affari Costituzionali del Senato ha infatti approvato l’11 novembre 2020 un emendamento…

Continua a leggere...

Rappresentazione contabile della rivalutazione dei beni d’impresa

L’articolo 110 D.L. 104/2020 offre alle società che redigono il bilancio secondo i principi contabili italiani (soggetti Oic Adopter) la facoltà di rivalutare i beni d’impresa e le partecipazioni; trattasi precisamente – in forza del rinvio alla sezione II del Capo I della L. 342/2000 – dei beni materiali e immateriali ad esclusione di quelli…

Continua a leggere...