SOCIETÀ E BILANCIO

La figura dell’organo di controllo nella procedura di composizione negoziata

Come ben noto, il D.L. 118/2021, convertito in L. 147/2021, ha introdotto un nuovo strumento, volontario e stragiudiziale, di ausilio alle imprese in difficoltà, ovvero la composizione negoziata della crisi, in vigore a partire dal prossimo 15 novembre. La Fondazione Nazionale dei Commercialisti lo scorso 4 ottobre ha pubblicato il documento di ricerca focalizzandosi principalmente…

Continua a leggere...

La dichiarazione non finanziaria

Il particolare momento storico che stiamo vivendo impone sempre più alle imprese la necessità di una riflessione, e non solo, sul tema della sostenibilità e della “responsabilità d’impresa”. Ecco quindi che i dati finanziari, economici e patrimoniali che siamo soliti esporre e valutare nei bilanci d’esercizio non sono più e non saranno più sufficienti a…

Continua a leggere...

La formazione professionale continua dei revisori legali

I revisori legali iscritti nell’apposito Registro sono obbligati alla formazione professionale continua introdotta dalla direttiva 2006/43/CE recepita dal D.Lgs. 39/2010, in particolare dall’articolo 5. Con l’introduzione di questo obbligo si intende garantire e accrescere la preparazione e l’aggiornamento professionale dei revisori legali iscritti. L’obbligo di formazione professionale riguarda la totalità degli iscritti nel Registro, indipendentemente…

Continua a leggere...

Il concordato semplificato per la liquidazione del patrimonio

L’articolo 18 D.L. 118/2021, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 202 del 24.08.2021, in vigore dal 25.08.2021, ha previsto una nuova procedura: il concordato semplificato per la liquidazione del patrimonio. Trattasi di un concordato liquidatorio al quale l’imprenditore può ricorrere nel caso in cui non si riesca a definire la composizione negoziata della crisi dell’impresa precedentemente…

Continua a leggere...

La competenza sull’impugnazione del diniego alla transazione fiscale

Nell’ambito delle trattative che precedono la stipula di un accordo di ristrutturazione dei debiti, l’imprenditore in stato di crisi può presentare all’Amministrazione finanziaria una proposta di transazione fiscale per il pagamento parziale o dilazionato dei tributi in quanto necessario a conseguire il proprio risanamento aziendale, a norma del combinato disposto di cui agli articoli 182-bis…

Continua a leggere...

Assegnazione dei beni ai soci: le scritture contabili

L’operazione di assegnazione dei beni ai soci rappresenta, sotto il profilo giuridico, la restituzione ai soci (o ad un socio) di parte dei conferimenti e/o versamenti effettuati nel corso della vita della società. Dal punto di vista contabile, le scritture che la società assegnante deve effettuare dipendono dal valore del bene (o dei beni) oggetto…

Continua a leggere...

Trasferimento di partecipazioni condizionato all’adesione al patto parasociale

La Massima 194 del Notariato di Milano riconosce come legittima la clausola statutaria in cui si prevede che l’efficacia del trasferimento delle partecipazioni, nei confronti della società, sia subordinata alla preventiva adesione dell’acquirente ad un patto parasociale, noto alla società. L’organo amministrativo è naturalmente tenuto a rendere disponibile il suddetto patto parasociale ai potenziali acquirenti…

Continua a leggere...

Mutui ipotecari per ripianare debiti: la banca concorre nel reato di bancarotta

In tema di bancarotta preferenziale integra gli estremi della simulazione di prelazione di cui all’articolo 216, comma 3, L.F., la condotta dell’impresa che prima o durante la procedura fallimentare, ottiene mutui fondiari garantiti da ipoteca utilizzati per il ripianamento dei debiti preesistenti verso la stessa banca. Concorre quindi nel reato in esame l’istituto di credito…

Continua a leggere...

La cancellazione della società non comporta la rinuncia al diritto

La cancellazione della società dal registro delle imprese non fa scattare la presunzione della rinuncia della società ai crediti; la successione dei soci nella titolarità dei crediti non si verifica infatti solo se la rinuncia è espressa anche attraverso comportamenti concludenti univocamente incompatibili con la volontà di avvalersi dei diritti.  È questo il principio espresso…

Continua a leggere...

Test pratico per la verifica della ragionevole perseguibilità del risanamento

L’articolo 2 D.L. 118/2021, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 202 del 24.08.2021, in vigore dal 25.08.2021, ha previsto la possibilità, a partire dal 15 novembre 2021, di ricorrere a una nuova procedura di composizione negoziata per la soluzione della crisi di impresa, rivolta all’imprenditore commerciale e agricolo. Per poter ricorrere a tale nuovo istituto è…

Continua a leggere...