FISCALITÀ INTERNAZIONALE

Dividendi a soggetti esteri: onere probatorio a carico del contribuente

Nel panorama tributario internazionale, si possono verificare fenomeni di pianificazione fiscale aggressiva, riconducibili al pagamento verso l’estero di particolari flussi reddituali (es. interessi passivi, royalties, dividendi), attuati mediante l’interposizione di mere conduit company con il solo scopo di veicolare i flussi di reddito dal Paese della fonte (es. l’Italia) verso il beneficiario effettivo, attraverso un…

Continua a leggere...

AIRE

L’Anagrafe degli Italiani residenti all’Estero (AIRE) rappresenta l’elenco dei cittadini italiani che sono residenti all’estero, secondo quanto disposto dalla L. 470/1988; tale elenco è detenuto presso i Comuni e il Ministero dell’interno. Al fine di approfondire i diversi aspetti della materia, è stata pubblicata in Evolution, nella sezione “Fiscalità internazionale”, una apposita Scheda di studio….

Continua a leggere...

Transfer pricing e accordi di cash pooling

E’ stato recentemente pubblicato in versione “public discussion draft” – con termine fissato allo scorso 7 settembre per l’invio dei commenti – il documento BEPS Action 8 – 10 intitolato “Financial transactions” con cui l’Ocse, nell’ambito appunto del progetto BEPS, intende regolamentare le operazioni infragruppo di contenuto finanziario quali, in particolare, i finanziamenti, gli accordi…

Continua a leggere...

Residenza fiscale, presunzione legale e onere della prova

La persona fisica che trasferisce la propria residenza all’estero, in uno Stato o territorio a fiscalità privilegiata, dovrà fornire all’Amministrazione finanziaria idonei elementi che dimostrino l’effettivo radicamento all’estero dei suoi interessi vitali (familiari, personali e professionali), ossia che il proprio domicilio non è in Italia. Come noto, l’ordinamento giuridico domestico (ex articolo 2, comma 2-bis,…

Continua a leggere...

Neutralità “condizionata” per il conferimento di ramo d’azienda

Nella risoluzione 63/E/2018 l’Agenzia delle Entrate si è pronunciata in merito ad una operazione di conferimento di un ramo di azienda appartenente ad una stabile organizzazione in Italia di una società residente in altro Stato della UE in favore di una società di capitali residente in Italia ed appartenente allo stesso gruppo di imprese. Due…

Continua a leggere...

Vincolo partecipativo e circostanze esimenti nel transfer pricing

Una recente sentenza della Corte di Giustizia dell’Unione Europea (causa C-182/16 del 2018), nell’affrontare il particolare caso di un’operazione compiuta fra due imprese, fra le quali intercorrono vincoli partecipativi, a valori indiscutibilmente non di mercato, contiene un interessante riconoscimento; in particolare, viene ammesso che tra le ragioni commerciali che il contribuente può opporre quali esimenti…

Continua a leggere...

Prestazioni di servizi rese da soggetti non residenti in Italia

Nella prassi commerciale internazionale molto spesso le aziende italiane corrispondono compensi per l’effettuazione di prestazioni di lavoro autonomo nei confronti di soggetti residenti all’estero che si recano presso il territorio nazionale. Inoltre, possono anche essere erogati compensi nei confronti di non residenti per l’uso o la concessione in uso di attrezzature industriali commerciali o scientifiche…

Continua a leggere...

Come si supera la presunzione di esterovestizione societaria?

A livello domestico, ai sensi dell’articolo 73, comma 3, Tuir una società di capitali è considerata fiscalmente residente in Italia quando per la maggior parte del periodo d’imposta ha mantenuto la sede legale o la sede dell’amministrazione o l’oggetto principale nel territorio dello Stato. Tali criteri di radicamento con il territorio dello Stato sono fra…

Continua a leggere...

Interessi e royalties

Gli interessi e le royalties sono due tipologie di proventi che concorrono alla formazione del reddito di capitale. Al fine di approfondire i diversi aspetti della materia, è stata pubblicata in Evolution, nella sezione “fiscalità internazionale”, una apposita Scheda di studio. Il presente contributo analizza l’aspetto fiscale degli interessi e royalties. Ai sensi dell’articolo 44…

Continua a leggere...

La residenza fiscale delle persone giuridiche

La residenza fiscale delle persone giuridiche è disciplinata nel nostro ordinamento dall’articolo 73 comma 3 del Tuir, il quale sancisce che le società e gli enti si considerano fiscalmente residenti in Italia qualora per la maggior parte del periodo d’imposta abbiano nel territorio dello Stato italiano la sede legale, o la sede dell’amministrazione, o l’oggetto…

Continua a leggere...