FISCALITÀ INTERNAZIONALE

Non rilevanti ai fini Iva i transfer pricing adjustments

La risposta all’interpello n. 60, pubblicata il 2 novembre 2018 sul sito internet dell’Agenzia delle Entrate, ha confermato quanto già risultava essere diffusamente sostenuto in dottrina, ossia che in assenza di un legame diretto con il corrispettivo pagato per la fornitura iniziale dei beni o per la prestazione dei servizi, e perciò ogni qualvolta l’adjustment…

Continua a leggere...

La residenza fiscale delle persone giuridiche

La residenza fiscale delle persone giuridiche è disciplinata nel nostro ordinamento dall’articolo 73 comma 3 del Tuir, il quale sancisce che le società e gli enti si considerano fiscalmente residenti in Italia qualora per la maggior parte del periodo d’imposta abbiano nel territorio dello Stato italiano la sede legale, la sede dell’amministrazione oppure l’oggetto principale….

Continua a leggere...

Le aziende e la concorrenza fiscale in Svizzera

La Legge federale concernente la riforma fiscale e il finanziamento dell’AVS (RFFA), approvata il 28 settembre 2018 dalle Camere federali e contro la quale è stato lanciato dai contrari un referendum popolare – i quali dovranno raccogliere 50 000 firme entro 100 giorni dalla pubblicazione della legge nel Foglio federale –, andrà ad aumentare considerevolmente…

Continua a leggere...

Irrilevanti, ai fini Iva, le rettifiche transfer price

La normativa sostanziale di riferimento in ambito transfer price è contenuta, a livello domestico,  nell’articolo 110, comma 7, Tuir e, in ambito internazionale, nelle linee guida dell’Ocse sui prezzi di trasferimento per le imprese multinazionali e le amministrazioni fiscali, nella versione approvata nel mese di luglio 2017. In merito, per determinare la congruità dei prezzi…

Continua a leggere...

Il certificato fiscale non costituisce prova legale

Come noto, le convenzioni internazionali contro le doppie imposizioni sui redditi contengono una specifica clausola antiabuso conosciuta come “beneficiario effettivo” (in ambito internazionale nota come “beneficial owner”), adottata dalla comunità internazionale per contrastare manovre di pianificazione fiscale internazionale finalizzate unicamente ad ottenere un indebito risparmio fiscale usufruendo, simmetricamente, di un regime convenzionale non spettante. La…

Continua a leggere...

Sui profili penali dell’esterovestizione

Come noto la corretta qualificazione della residenza fiscale dei soggetti passivi Ires trova una sua precisa collocazione nell’articolo 73, comma 3, Tuir, il quale prevede tre criteri, alternativi tra di loro, che consentono di individuare la residenza fiscale della persona giuridica: la sede legale, l’oggetto sociale, la sede dell’amministrazione.20 In riferimento agli eventuali profili penali…

Continua a leggere...

Le agevolazioni per il rientro in Italia di ricercatori

Recentemente l’Agenzia delle entrate, nella risposta n. 33 dell’11.10.2018 ha fornito nuovi chiarimenti in merito all’applicazione dell’agevolazione prevista dall’articolo 44 D.L. 78/2010, così come modificato dalla L. 190/2014, per il rientro in Italia di ricercatori residenti all’estero. I docenti e i ricercatori che decidono di trasferire la propria residenza fiscale in Italia possono godere di…

Continua a leggere...

Dividendi a soggetti esteri: onere probatorio a carico del contribuente

Nel panorama tributario internazionale, si possono verificare fenomeni di pianificazione fiscale aggressiva, riconducibili al pagamento verso l’estero di particolari flussi reddituali (es. interessi passivi, royalties, dividendi), attuati mediante l’interposizione di mere conduit company con il solo scopo di veicolare i flussi di reddito dal Paese della fonte (es. l’Italia) verso il beneficiario effettivo, attraverso un…

Continua a leggere...

AIRE

L’Anagrafe degli Italiani residenti all’Estero (AIRE) rappresenta l’elenco dei cittadini italiani che sono residenti all’estero, secondo quanto disposto dalla L. 470/1988; tale elenco è detenuto presso i Comuni e il Ministero dell’interno. Al fine di approfondire i diversi aspetti della materia, è stata pubblicata in Evolution, nella sezione “Fiscalità internazionale”, una apposita Scheda di studio….

Continua a leggere...

Transfer pricing e accordi di cash pooling

E’ stato recentemente pubblicato in versione “public discussion draft” – con termine fissato allo scorso 7 settembre per l’invio dei commenti – il documento BEPS Action 8 – 10 intitolato “Financial transactions” con cui l’Ocse, nell’ambito appunto del progetto BEPS, intende regolamentare le operazioni infragruppo di contenuto finanziario quali, in particolare, i finanziamenti, gli accordi…

Continua a leggere...