ACCERTAMENTO E CONTENZIOSO

Modelli Isa: a cosa serve il campo “note aggiuntive”?

Alcuni professionisti che nelle scorse settimane hanno provveduto alla compilazione dei modelli Isa per conto dei propri clienti si sono chiesti quale sia il reale significato da attribuire al campo “note aggiuntive” e per quali situazioni sia opportuno evidenziare in esso situazioni di anomalia. Le perplessità circa l’opportunità/necessità di compilazione del richiamato campo derivano non…

Continua a leggere...

I limiti temporali del sequestro cautelare di somme sul c/c

Con la sentenza n. 30414 del 2019, la Corte di Cassazione si è espressa in tema di sequestro cautelare, con specifico riferimento all’elemento temporale. Nel caso di specie, il Tribunale del riesame aveva rigettato l’impugnazione proposta dall’indagato avverso il decreto di sequestro preventivo emesso dal Giudice per le indagini preliminari finalizzato alla confisca per equivalente…

Continua a leggere...

Linee guida sui controlli: la circolare dell’Agenzia delle entrate

È stata emanata nella giornata di ieri, 8 agosto, la circolare 19/E/2019 avente ad oggetto “Indirizzi operativi e linee guida sulla prevenzione e contrasto dell’evasione fiscale e sull’attività relativa alla consulenza, al contenzioso e alla tutela del credito erariale”. Nella circolare si recepiscono alcune rilevanti novità, come, ad esempio, quelle in materia di fatturazione elettronica…

Continua a leggere...

Disallineamento tra saldi bancari e dati fiscali: società nel mirino del Fisco

Con il provvedimento prot. n. 669173/2019 pubblicato ieri, 8 agosto, il Direttore dell’Agenzia delle entrate ha disposto la sperimentazione di una procedura di analisi del rischio di evasione per le società, la quale prevede l’utilizzo delle informazioni comunicate all’Archivio dei rapporti finanziari. Più precisamente, la procedura di analisi del rischio di evasione, di cui è…

Continua a leggere...

Decreto Crescita: limitata rottamazione delle ingiunzioni di pagamento

Il D.L. 34/2019 (c.d. Decreto crescita), convertito con modificazioni in legge lo scorso 29 giugno, estende, seppur con limiti, alle ingiunzioni di pagamento quanto previsto dall’articolo 3 D.L. 119/2018, al fine di equiparare il trattamento riservato a coloro che sono soggetti a riscossione mediante ruolo e a coloro che sono soggetti al metodo dell’ingiunzione, nonché…

Continua a leggere...

Isa: benefici premiali esclusi se il periodo dura meno di 12 mesi

Diversamente da quanto previsto nell’ambito della disciplina di studi di settore e parametri, le situazioni nelle quali si determina un periodo d’imposta di durata inferiore ai 12 mesi è sempre causa di esclusione dall’applicazione della disciplina degli indicatori sintetici di affidabilità (di seguito Isa). Il principio viene chiaramente ribadito dall’Agenzia delle entrate nell’attesa circolare 17/E/2019,…

Continua a leggere...

Le cause di esclusione dagli Isa precludono i benefici premiali

Per i soggetti che esercitano sia un’attività d’impresa che un’attività di lavoro autonomo l’accesso ai benefici premiali richiede un punteggio di affidabilità fiscale almeno pari a 8 per una delle due attività esercitate, ferma restando l’inesistenza di cause di esclusione. È questo uno dei numerosi chiarimenti che emergono dalla lettura della circolare 17/E/2019 pubblicata nei…

Continua a leggere...

Coordinamento tra la disciplina degli Isa e gli abrogati studi di settore

Con l’articolo 9-bis, comma 18, D.L. 50/2017, convertito con modificazioni dalla L. 96/2017 e modificato da ultimo con l’articolo 4-quinquies D.L. 34/2019, vengono disciplinati i rapporti tra gli abrogati studi di settore e i nuovi indicatori sintetici di affidabilità fiscale (di seguito Isa). In particolare la richiamata previsione stabilisce, al primo periodo, che “Le disposizioni…

Continua a leggere...

L’incertezza normativa oggettiva secondo la Cassazione

Con la sentenza n. 10313 del 12.04.2019, la Corte di Cassazione ha precisato che per “incertezza normativa oggettiva tributaria” deve intendersi la situazione giuridica oggettiva caratterizzata dall’impossibilità, esistente in sé ed accertata dal giudice, d’individuare con sicurezza ed univocamente, al termine di un procedimento interpretativo metodicamente corretto, la norma giuridica sotto la quale effettuare la…

Continua a leggere...

Il regime delle notifiche telematiche delle sentenze tributarie

Ai fini del decorso del termine breve di impugnazione in sede civile, è valida la notifica con modalità telematica di copia informatica per immagine della sentenza, se la relazione di notificazione contiene l’attestazione di conformità della medesima all’originale formato su supporto analogico. È questo il principio di diritto sancito dalla Corte di Cassazione con ordinanza…

Continua a leggere...