CRISI D'IMPRESA

Come presentare domanda per la composizione negoziata della crisi

La L. 147/2021, di conversione del D.L. 118/2021, ha introdotto il nuovo istituto della composizione negoziata della crisi d’impresa che consente, all’imprenditore in condizioni di squilibrio patrimoniale o economico-finanziario, di perseguire il risanamento attraverso il supporto di un esperto che agevoli le trattative con i creditori. La richiesta di adesione all’istituto avviene tramite la presentazione…

Continua a leggere...

Presupposti per accedere al concordato semplificato ex articolo 18 D.L. 118/2021

Tra i nuovi istituti previsti dal D.L. 118/2021, convertito con L. 147/2021, uno dei più interessanti è sicuramente quello del concordato semplificato per la liquidazione del patrimonio, disciplinato dall’articolo 18 D.L. 118/2021, peraltro già in vigore. Tale nuova procedura rappresenta una interessante opportunità per le imprese visto che, rispetto alla procedura di concordato preventivo liquidatorio…

Continua a leggere...

Dichiarazione di fallimento anche a seguito di un solo inadempimento

Lo stato di insolvenza è una situazione oggettiva dell’imprenditore, che prescinde dal numero dei creditori; per questo motivo, quindi, è ben possibile che anche un solo inadempimento possa far scattare la dichiarazione di fallimento. È questo il principio richiamato dall’ordinanza della Corte di Cassazione n. 40165, depositata ieri, 15 dicembre. Il caso riguarda una società…

Continua a leggere...

Ruolo degli ordini territoriali nella formazione dell’elenco degli esperti

Con l’informativa n. 102 dell’8.11.2021 il Cndcec ha pubblicato il regolamento sulle modalità di formazione, tenuta e aggiornamento dei dati raccolti dagli Ordini territoriali dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili e comunicati alle Camere di Commercio Industria Artigianato Agricoltura per la formazione dell’Elenco degli esperti, previsto dall’articolo 3, comma 3, D.L. 118/2021 convertito con modificazioni dalla L. 147/2021. In…

Continua a leggere...

Il primo diniego del Tribunale alla composizione negoziata

In seguito all’entrata in vigore, lo scorso 15 novembre, del nuovo istituto della composizione negoziata, è sopraggiunta la prima ordinanza in materia. Infatti, il Tribunale di Brescia, con l’ordinanza n. 17142/2021 ha dichiarato inammissibile il ricorso, ex articolo 7 D.L. 118/2021, presentato da parte ricorrente per la conferma delle misure protettive di cui all’articolo 6…

Continua a leggere...

Composizione negoziata e organizzazione dell’impresa

Con il codice della crisi di impresa e dell’insolvenza di cui al D.Lgs. 14/2019 e con la nuova versione dell’articolo 2086 cod. civ., già era evidente il ruolo chiave che riveste l’organizzazione dell’impresa nel cercare di rilevare tempestivamente le situazioni di crisi. Il dovere di prevenzione della crisi è alla base della salvaguardia del valore…

Continua a leggere...

Il socio unico della fallita non può impugnare i provvedimenti del giudice delegato

Nell’ambito delle procedure concorsuali, non sussiste la legittimità ad impugnare i provvedimenti adottati dal giudice delegato, in sede di formazione dello stato passivo, anche da parte del socio unico di una società di capitali fallita. È quanto si evince dall’ordinanza n. 26502 della Corte di Cassazione in cui i giudici di legittimità, confermando la posizione…

Continua a leggere...

La figura dell’organo di controllo nella procedura di composizione negoziata

Come ben noto, il D.L. 118/2021, convertito in L. 147/2021, ha introdotto un nuovo strumento, volontario e stragiudiziale, di ausilio alle imprese in difficoltà, ovvero la composizione negoziata della crisi, in vigore a partire dal prossimo 15 novembre. La Fondazione Nazionale dei Commercialisti lo scorso 4 ottobre ha pubblicato il documento di ricerca focalizzandosi principalmente…

Continua a leggere...

Il concordato semplificato per la liquidazione del patrimonio

L’articolo 18 D.L. 118/2021, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 202 del 24.08.2021, in vigore dal 25.08.2021, ha previsto una nuova procedura: il concordato semplificato per la liquidazione del patrimonio. Trattasi di un concordato liquidatorio al quale l’imprenditore può ricorrere nel caso in cui non si riesca a definire la composizione negoziata della crisi dell’impresa precedentemente…

Continua a leggere...

La competenza sull’impugnazione del diniego alla transazione fiscale

Nell’ambito delle trattative che precedono la stipula di un accordo di ristrutturazione dei debiti, l’imprenditore in stato di crisi può presentare all’Amministrazione finanziaria una proposta di transazione fiscale per il pagamento parziale o dilazionato dei tributi in quanto necessario a conseguire il proprio risanamento aziendale, a norma del combinato disposto di cui agli articoli 182-bis…

Continua a leggere...