CRISI D'IMPRESA

Prelazione del credito ipotecario e frutti civili derivanti da una locazione

Una problematica di grande interesse è rappresentata dalla destinazione che i frutti civili, derivanti da un contratto di locazione e percepiti nell’ambito di una procedura concorsuale, devono avere nell’elaborazione dei progetti di riparto. In particolare, la questione presenta profili di criticità nelle proposte di concordato preventivo omologate, in cui non ci sia chiarezza in merito…

Continua a leggere...

Concordato con continuità aziendale: le novità del codice della crisi di impresa

L’articolo 186 bis L.F. disciplina il concordato con continuità aziendale, una particolare fattispecie di concordato che prevede la prosecuzione dell’attività di impresa o da parte dello stesso debitore o attraverso la cessione o il conferimento dell’azienda in esercizio, in una o più società, anche di nuova costituzione. La citata disposizione si sofferma sui contenuti del…

Continua a leggere...

Obbligazioni in pegno e insinuazione al passivo della banca

Nel caso in cui un Istituto di Credito si insinui allo stato passivo di un fallimento, indicando nella domanda di insinuazione un importo a credito al netto della somma ricavata grazie alla vendita di alcune obbligazioni della società fallita date in pegno precedentemente alla dichiarazione di fallimento, quali valutazioni deve effettuare il curatore fallimentare? Può…

Continua a leggere...

Inammissibile l’azione revocatoria nei confronti di un fallimento

Le Sezioni unite della Corte di Cassazione, con la sentenza n. 12476 depositata ieri, si sono pronunciate sulla controversa questione dell’ammissibilità dell’azione revocatoria, ordinaria e fallimentare, nei confronti di un fallimento. La problematica era stata già affrontata dalla Cassazione, sempre a Sezioni unite, con la sentenza n. 30416 del 2018, che aveva concluso per l’inammissibilità,…

Continua a leggere...

Conversione in legge del Decreto Liquidità e crisi d’impresa

Sulla Gazzetta ufficiale n. 143 del 6 giugno 2020 è stata pubblicata la L. 40/2020 “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 8 aprile 2020, n. 23, recante misure urgenti in materia di accesso al credito e di adempimenti fiscali per le imprese, di poteri speciali nei settori strategici, nonché interventi in materia di salute…

Continua a leggere...

Concordati preventivi “con riserva”: proroga dei termini

L’articolo 83 D.L. 18/2020 (c.d. “Decreto cura Italia” convertito con la L. 27/2020), in materia di misure urgenti per contrastare l’emergenza epidemiologica da COVID-19, nell’ambito della giustizia, civile, penale, tributaria e militare, al primo e secondo comma, ha stabilito che “Dal 9 marzo 2020 al 15 aprile 2020 le udienze dei procedimenti civili e penali…

Continua a leggere...

Accordi e piani del consumatore: moratoria dei termini

L’articolo 9, comma 1, D.L. 23/2020 stabilisce che i termini di adempimento dei concordati preventivi e degli accordi di ristrutturazione omologati, aventi scadenza nel periodo tra il 23 febbraio 2020 e il 31 dicembre 2021, sono prorogati di sei mesi. Di fatto, con tale previsione, eventuali ritardi relativi a scadenze rientranti nel periodo indicato non…

Continua a leggere...

Il Codice della crisi slitta al 1° settembre 2021

Dopo una settimana di anticipazioni, versioni più o meno definitive e ripensamenti del Governo è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il testo del D.L. 23/2020 recante le misure decise a supporto delle imprese che si trovano in condizioni di difficoltà derivanti dalle misure di contenimento dell’emergenza sanitaria in corso. Tra le altre misure adottate, merita…

Continua a leggere...

Predisposizione del progetto di riparto parziale e collocazione sussidiaria sugli immobili

Il curatore può trovarsi a dover predisporre dei progetti di riparto parziale nel corso della sua attività, quando sussistano sufficienti liquidità che, detratte le spese di procedura sostenute e da sostenere, oltreché gli accantonamenti opportuni, consentano la soddisfazione anche solo parziale dei creditori concorrenti. Nel momento in cui il curatore predispone il progetto di riparto,…

Continua a leggere...

Sovraindebitamento: L. 3/2012 e codice della crisi a confronto

Con il presente contributo si vuole evidenziare come, con il codice della crisi della crisi d’impresa e dell’insolvenza (D.Lgs. 14/2019), siano state apportate modifiche sostanziali alla possibilità di accesso alle procedure di composizione da sovraindebitamento, rispetto a quanto attualmente previsto nella L. 3/2012. Con la L. 3/2012, per la prima volta ha trovato regolamentazione la…

Continua a leggere...