BILANCIO

Assemblea di bilancio da convocare entro il 28 giugno 2020

In deroga alle norme del codice civile, e dello statuto sociale, l’assemblea ordinaria per l’approvazione del bilancio dell’esercizio chiuso al 31 dicembre 2019 deve essere convocata entro centottanta giorni dalla chiusura dell’esercizio. È quanto emerge dalla lettura dell’articolo 106, comma 1, del D.L. 18/2020, in cui sono contenute importanti disposizioni relative alla procedura di approvazione…

Continua a leggere...

L’informativa di Nota integrativa: le erogazioni pubbliche

La disciplina sulla trasparenza delle erogazioni pubbliche è stata introdotta dall’articolo 1, commi da 125 a 129, L. 124/2017 (Legge annuale per il mercato e la concorrenza), e poi riformulata dall’articolo 35 D.L. 34/2019 (Decreto crescita), ed il primo bilancio interessato dal nuovo obbligo è stato quello relativo all’anno 2018. In particolare, per quanto riguarda…

Continua a leggere...

La rilevazione delle “passività potenziali” nel bilancio d’esercizio

Il Principio contabile Oic 31, al par. 5, definisce “Fondi per rischi” le voci che rappresentano “passività di natura determinata ed esistenza probabile, i cui valori sono stimati”; sono quindi rilevate nei Fondi per rischi le “passività potenziali connesse a situazioni già esistenti alla data di bilancio, ma caratterizzate da uno stato d’incertezza il cui…

Continua a leggere...

La contabilizzazione del leasing: la survey dell’Oic

Per le imprese che adottano i principi contabili nazionali, nonostante il D.Lgs. 139/2015 abbia rafforzato il principio di prevalenza della sostanza sulla forma introducendo il n. 1-bis al comma 1 dell’articolo 2423-bis cod. civ. (“la rilevazione e la presentazione delle voci deve essere fatta tenendo conto della sostanza dell’operazione o del contratto”), lo stesso non…

Continua a leggere...

La competenza delle merci in viaggio

La competenza è il criterio temporale con il quale i componenti positivi e negativi di reddito vengono imputati al conto economico ai fini della determinazione del risultato d’esercizio. Nella redazione del bilancio devono essere osservati i principi indicati nel codice civile all’articolo 2423-bis; il comma 1, n. 3, prevede che si debba tener conto dei…

Continua a leggere...

Modalità di correzione degli errori in bilancio secondo l’Oic 29

La correzione degli errori non è disciplinata dalla normativa civilistica: è pertanto necessario fare riferimento a quanto previsto dall’Oic 29 (“Cambiamenti di principi contabili, cambiamenti di stime contabili, correzione di errori, fatti intervenuti dopo la chiusura dell’esercizio”), nella sua versione aggiornata di dicembre 2017. Un “errore” consiste nell’impropria o mancata applicazione di un principio contabile…

Continua a leggere...

Ammortamento degli immobili non strumentali

Nella versione del principio contabile Oic 16, oggetto di revisione nel 2016, non è più prevista la possibilità di non ammortizzare i fabbricati non strumentali (immobili civili), allineando in tal modo i principi nazionali a quelli internazionali. La modifica rispetto al previgente Oic 16 è conseguenza del dettato normativo dell’articolo 2426, comma 1, n. 2,…

Continua a leggere...

Obbligo di redazione del bilancio consolidato

L’articolo 25 D.Lgs. 127/1991 e succ. mod. stabilisce che “le società per azioni, in accomandita per azioni e a responsabilità limitata che controllano un’impresa debbono redigere il bilancio consolidato secondo i criteri stabiliti dalle disposizioni degli articoli seguenti. Lo stesso obbligo hanno gli enti pubblici economici di cui all’articolo 2201 codice civile, le società cooperative…

Continua a leggere...

Soggetti non quotati e principi contabili internazionali

La legge di bilancio 2019 ha introdotto la facoltà, in luogo dell’obbligo, per taluni soggetti non quotati, di applicare i principi contabili internazionali Ias/Ifrs (articolo 1, commi 1070–1071, L. 145/2018). In particolare, il legislatore è intervenuto sul D.Lgs. 38/2005 (recante norme per l’esercizio delle opzioni previste dall’articolo 5 Regolamento (CE) 1606/2002 in materia di principi…

Continua a leggere...

Vincoli della riserva da iscrizione al fair value di attività in sede di FTA

Nel recente Caso n. 3/2019 Assonime affronta un tema che, seppure poco trattato in dottrina, può assumere interesse per le società ed i loro soci ove si rendesse necessario disporre della riserva formata in sede di prima applicazione dei principi contabili internazionali (c.d. First Time Adoption – FTA) in corrispondenza della iscrizione al fair value…

Continua a leggere...