IMPOSTE SUL REDDITO

La detrazione per le spese di trasporto pubblico

Una delle novità in materia di detrazioni Irpef, per il periodo d’imposta 2018, è rappresentata dalle spese per abbonamenti al trasporto pubblico. Tale detrazione non costituisce una novità assoluta nel panorama delle detrazioni Irpef, in quanto si sostanzia piuttosto in una riproposizione della detrazione introdotta temporaneamente per il periodo d’imposta 2008. Per l’anno 2018, da…

Continua a leggere...

Disciplina transitoria anche per le delibere di utili entro il 31.12.2017

Con la risoluzione 56/E/2019, pubblicata nella giornata di ieri, 6 giugno, l’Agenzia delle entrate è intervenuta per precisare che, nonostante la lettera della norma, la disciplina transitoria in materia di tassazione dei dividendi derivanti da partecipazioni qualificate può trovare applicazione anche sulla base di delibere adottate fino al 31.12.2017. Confermando l’orientamento prevalente della dottrina viene…

Continua a leggere...

Il recesso dell’associato dallo studio professionale

Uno degli eventi che può comportare non poche difficoltà applicative, vuoi perché non è di carattere ricorrente, vuoi perché presuppone una conoscenza delle previsioni normative non solo tributarie a 360 gradi, è il recesso dell’associato dallo studio professionale. Preliminarmente, occorre tener presente che nelle società di persone, e quindi anche negli studi professionali (essendo questi…

Continua a leggere...

Italia ancora più attrattiva per i lavoratori impatriati

L’articolo 5 D.L. 34/2019 (cd. Decreto Crescita), pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 30 aprile 2019, ha apportato rilevanti modifiche ai regimi fiscali di favore recentemente introdotti per attrarre capitale umano, e gettito, in Italia. In particolare, con l’obiettivo di intensificare la crescita economica del Paese, sono state potenziate le agevolazioni fiscali previste per il regime…

Continua a leggere...

Estromissione a convenienza potenziata con opzione per la cedolare

L’applicazione combinata delle disposizioni recate dalla Legge di Bilancio 2019 relative all’estromissione agevolata e all’estensione del regime della cedolare secca a negozi e botteghe potrebbe garantire un apprezzabile risparmio fiscale. È noto, infatti, che la L. 145/2018 ha riproposto l’estromissione agevolata dall’impresa individuale degli immobili strumentali posseduti al 31 ottobre 2018 con effetto dal 1°…

Continua a leggere...

Delibere di distribuzione degli utili e tassazione dei dividendi

L’articolo 1, commi 1003 e 1004, L. 205/2017 (cd. Legge di Bilancio 2018), abrogando integralmente l’articolo 47, comma 1, Tuir e modificando l’articolo 27 D.P.R. 600/1973, ha di fatto riformato la disciplina della tassazione dei dividendi percepiti da soci persone fisiche “privati”, che non detengono cioè le partecipazioni in regime di impresa, parificando il trattamento…

Continua a leggere...

Finanziamento soci infruttifero: onere probatorio

È periodo di approvazione di bilanci, e quindi di decisioni in ordine alla copertura di eventuali perdite dell’esercizio precedente, ma anche di versamenti di denaro dai soci alla società a vario titolo, sovente con natura di finanziamento. In via del tutto preliminare, occorre a questo riguardo precisare che, dal punto di vista civilistico, il socio…

Continua a leggere...

La “cedolare secca” per le locazioni commerciali: problemi applicativi

Per effetto di quanto stabilito dall’articolo 1, comma 59, L. 145/2018, il regime di tassazione sostitutivo della cedolare secca, di cui all’articolo 3 D.Lgs. 23/2011, è esteso, con decorrenza 1.1.2019, anche alle locazioni di immobili commerciali. Tuttavia, come stabilito dalla medesima disposizione normativa, tale regime fiscale è subordinato alla sussistenza di specifiche e più stringenti…

Continua a leggere...

Interessi a soggetti non residenti: la Sicaf non evita la ritenuta

Con la risposta n. 98 del 5 aprile 2019, l’Agenzia delle Entrate – Divisione Contribuenti, in seguito ad uno specifico interpello, è intervenuta in merito all’ambito soggettivo dell’esenzione da ritenuta ex articolo 26, comma 5-bis, D.P.R. 600/1973. Secondo l’Amministrazione finanziaria, sono soggetti a ritenuta gli interessi pagati da una Sicaf immobiliare italiana sui finanziamenti a…

Continua a leggere...

Cedolare secca commerciale: i “timidi” chiarimenti del Fisco

Tra i temi trattati dalla circolare dell’Agenzia delle entrate 8/E di ieri si annovera anche la disposizione contenuta nella Legge di Bilancio 2019, che ha esteso l’ambito applicativo della cedolare secca. È oramai noto, infatti, che l’articolo 1, comma 59, L. 145/2018 ha allargato il particolare regime, fino a prima destinato ai soli affitti degli…

Continua a leggere...