IMPOSTE SUL REDDITO

Passaggio dai minimi al forfetario sempre possibile dal 2018

I contribuenti che hanno avviato un’attività adottando il regime dei minimi potevano, in ogni caso, passare al regime forfettario a partire dal 1° gennaio 2018, continuando a fruire dell’aliquota super ridotta del 5% per i periodi che residuano al compimento del primo quinquennio. È quanto emerge dalla risposta n. 72 pubblicata sul sito dell’Agenzia delle…

Continua a leggere...

Permuta di “bene esistente” con “bene futuro”

L’ordinanza della Corte di Cassazione n. 27058/2017 offre l’occasione per ritornare su di una operazione abbastanza diffusa nella pratica professionale, in modo particolare nel settore immobiliare: si tratta della permuta di un “bene esistente” – il terreno edificabile di proprietà di una persona – con un “bene futuro” – normalmente una abitazione facente parte dell’edificio…

Continua a leggere...

Ecobonus e sismabonus: cessione del credito senza imposta di registro

Con la risoluzione 84/E/2018 l’Agenzia delle entrate è tornata a fornire chiarimenti in materia di cessione del credito corrispondente alle detrazioni spettanti per interventi di riqualificazione energetica degli edifici nonché per quelli finalizzati alla riduzione del rischio sismico. Giova a tal proposito ricordare che, ai sensi degli articoli 14 e 16 D.L. 63/2013, i singoli…

Continua a leggere...

Cedolare secca allargata agli immobili commerciali

Tra le novità presenti nella bozza della Legge di Bilancio 2019 – versione A.C. 1334 del 31 ottobre 2018 – di particolare rilevanza è quella che estende il regime della cedolare secca ai canoni di locazione relativi ai contratti aventi ad oggetto unità immobiliari destinate all’attività commerciale e relative pertinenze locate congiuntamente. La modifica riguarderà…

Continua a leggere...

Rivalutazione terreni e quote riaperta per il 2019

La bozza della legge di Bilancio per il 2019 prevede la riapertura dei termini per rideterminare il valore dei terreni e delle partecipazioni non quotate detenute da persone fisiche, società semplici o enti non commerciali nella propria sfera istituzionale alla data del 1° gennaio 2019. La rideterminazione del valore dei beni ha effetto sulla determinazione…

Continua a leggere...

Regime forfettario con soglia a 65.000 euro per tutte le attività

Una delle novità più rilevanti contenute nella bozza della legge di Bilancio per il 2019 è rappresentata dall’innalzamento a 65.000 euro, per tutte le attività d’impresa e professionali, della soglia di ricavi o compensi per l’applicazione del regime forfettario. In base al testo della proposta di legge, potranno accedere al regime già dal 2019 le…

Continua a leggere...

La tassazione della plusvalenza da cessione d’azienda

L’articolo 86 Tuir, che disciplina le plusvalenze patrimoniali, prevede, al comma 2, la concorrenza alla formazione del reddito d’impresa anche delle plusvalenze derivanti dalla cessione di aziende (o rami aziendali), compreso il valore di avviamento, realizzate unitariamente mediante cessione a titolo oneroso (il trasferimento d’azienda per causa di morte o per atto gratuito non costituisce…

Continua a leggere...

Beni relativi all’impresa

All’interno del Tuir l’articolo 65 si occupa di disporre quelli che sono i criteri da utilizzare al fine di individuare i beni da considerare “relativi all’impresa”. In particolare, detto articolo, distingue tali beni a seconda che si tratti di imprese individuali, società in nome collettivo e in accomandita semplice, oppure società di fatto. Al fine…

Continua a leggere...

Applicabilità Irap per l’imprenditore agricolo

La Legge di Stabilità per il 2016 ha modificato integralmente l’ambito soggettivo di applicazione dell’Irap per gli operatori del settore agricolo. Il comma 70 dell’articolo unico della Legge 208/2015, infatti, interviene sulla disciplina Irap, prevedendone una generale esenzione per i soggetti che già fruivano di un’aliquota agevolata. Al fine di approfondire i diversi aspetti della…

Continua a leggere...

Decreto fiscale: il quadro delle novità

Nella serata di lunedì 15 ottobre il Consiglio dei Ministri ha approvato il decreto legge che introduce disposizioni urgenti in materia fiscale. Nella tabella che segue sono riassunte le principali novità previste. PACIFICAZIONE FISCALE Rottamazione-ter I debiti risultanti da carichi affidati agli agenti della riscossione del 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2017 possono essere…

Continua a leggere...