IMPOSTE SUL REDDITO

Ricezione e ospitalità tra agriturismo e ospitalità rurale familiare

Il comma 3 dell’articolo 2135 cod. civ. include tra le attività connesse anche “le attività dirette alla fornitura di beni o servizi mediante l’utilizzazione prevalente di attrezzature o risorse dell’azienda normalmente impiegate nell’attività agricola esercitata, ivi comprese le attività di valorizzazione del territorio e del patrimonio rurale e forestale, ovvero di ricezione ed ospitalità come…

Continua a leggere...

Non tassabile il risarcimento transatto dal medico per la perdita di chance

In tema di imposte sui redditi, non è soggetto a tassazione il risarcimento del danno ottenuto dal medico, anche in via transattiva, per la perdita di chance di accrescimento professionale a causa dell’assenza di programmi e obiettivi incentivanti, in quanto diretto a riparare un pregiudizio di natura diversa da quella caratterizzante il danno concretatosi nella…

Continua a leggere...

Risarcimento imponibile se si qualifica come lucro cessante

La Corse di Cassazione, nella sentenza n. 5275/2022, affrontando una controversia insorta fra i soci di una società a seguito di un aumento del capitale sociale della stessa che, secondo uno di essi, a causa della rilevantissima entità, lo aveva indotto a dover forzatamente cedere la propria partecipazione “a prezzo vile” subendo così un significativo…

Continua a leggere...

La detrazione delle spese per medicinali acquistati all’estero

Le spese per l’acquisto di medicinali sostenute all’estero seguono il medesimo trattamento di quelle sostenute in Italia; vale a dire che sono detraibili, all’interno della dichiarazione dei redditi, al 19 per cento per la parte eccedente l’importo di 129,11 euro, come previsto dall’articolo 15, comma 1 lett. c), Tuir. Ne discende che anche per esse…

Continua a leggere...

Cessazione dell’attività e compensi non ancora incassati

I contribuenti che accedono al regime fiscale di vantaggio per l’imprenditoria giovanile e lavoratori in mobilità di cui all’articolo 27, commi 1 e 2, D.L. 98/2011 e quelli che accedono al regime forfetario di cui all’articolo 1, commi da 54 a 89, L. 190/2014, determinano il reddito, a prescindere dall’attività esercitata (d’impresa, artistica o professionale)…

Continua a leggere...

Rivalutazione delle partecipazioni societarie con imposta sostitutiva del 14%

Il D.L. 17/2022 (c.d. “Decreto Energia”) ha per oggetto le “Misure urgenti per il contenimento dei costi dell’energia elettrica e del gas naturale, per lo sviluppo delle energie rinnovabili e per il rilancio delle politiche industriali”. Tale decreto riempie un vuoto normativo lasciato dalla Legge di bilancio 2022 (L. 234/2021) e riapre i termini per…

Continua a leggere...

Professionisti: tassata la cessione del leasing solo se il contratto è rilevante

La cessione di un contratto di leasing da parte di un professionista, secondo l’Agenzia delle entrate, comporta la tassazione, nell’ambito del reddito professionale, del provento conseguito; va tuttavia osservato che tale tassazione deve essere parametrata alla frazione del relativo canone precedentemente tassato.   La cessione del contratto Il tema del trattamento fiscale, in capo ad…

Continua a leggere...

Gli immobili in comodato nella dichiarazione dei redditi

Gli immobili concessi in comodato non devono essere dichiarati da parte del soggetto comodatario, ossia dal soggetto che utilizza gratuitamente l’immobile. Ai sensi dell’articolo 1803, comma 1, cod. civ. “Il comodato è il contratto col quale una parte consegna all’altra una cosa mobile o immobile, affinché se ne serva per un tempo o per un…

Continua a leggere...

Soggetto a tassazione il TFM se il socio amministratore vi rinuncia

La Corte di Cassazione, con ordinanza n. 12222, depositata ieri 14 aprile, è tornata a pronunciarsi in tema di regime fiscale del trattamento di fine mandato (TFM) in caso di rinuncia da parte del socio amministratore. La fattispecie in esame prende le mosse dalla notifica di un avviso di accertamento relativo ad Irpef, emesso in…

Continua a leggere...

La detrazione per i figli a carico dopo l’introduzione dell’Assegno unico e universale

In riferimento al periodo di imposta 2021, sono considerati a carico tutti i figli, compresi i figli naturali, adottivi, affidati e affiliati, indipendentemente dal superamento di determinati limiti di età e dal fatto che siano o meno dediti agli studi o al tirocinio gratuito. In particolare, la detrazione spetta a condizione che i figli possiedano…

Continua a leggere...