FISCO E PATRIMONIO

Apparecchi da intrattenimento: trattamento ai fini Iva

Con la risposta all’istanza di interpello n. 226 del 09.07.2019 l’Agenzia delle entrate si è pronunciata in merito al trattamento Iva da riservare alle prestazioni di raccolta delle giocate nell’ambito della gestione degli apparecchi da divertimento e intrattenimento. Si tratta, in particolare, degli apparecchi disciplinati dall’articolo 110, comma 6, lett. a), Testo Unico delle Leggi…

Continua a leggere...

Donazione di quote di controllo esenti da imposta di donazione

I trasferimenti per atto gratuito di quote di società di capitali che integrano il controllo, da mantenere per almeno cinque anni, sono esenti da imposta di donazione anche se le quote sono detenute in comproprietà tra i donatari. È quanto emerge dalla risposta all’istanza di interpello n. 257 dell’Agenzia delle entrate, con cui sono stati…

Continua a leggere...

Niente regime speciale per i prodotti derivati della canapa

L’Agenzia delle entrate, con la risposta all’istanza di interpello n. 232/2019 si è occupata di definire il regime Iva e le relative aliquota applicabili ad alcuni prodotti derivati della canapa, concordando con l’istante per la non applicabilità del regime speciale Iva previsto dall’articolo 34 D.P.R. 633/1972. Il Legislatore, con la L. 242/2016, ha previsto alcune…

Continua a leggere...

La reale attività svolta dalla holding estera esenta dalla ritenuta sui dividendi

Gli accordi internazionali contro le doppie imposizioni sui redditi contengono la specifica clausola antiabuso del “beneficiario effettivo” (c.d. “beneficial owner”) che ha lo scopo di contrastare manovre di pianificazione fiscale internazionale perpetrate al fine di ottenere un indebito risparmio fiscale, al momento del pagamento dei flussi reddituali corrisposti nei confronti di soggetti non residenti. Lo…

Continua a leggere...

Discutibile sentenza della CTR Lombardia sulle sportive dilettantistiche

La CTR Lombardia ha recentemente adottato una decisione (Sez. XXI, sentenza n. 2294 del 28.05.2019) non priva di spunti di criticità. Tutto nasce da un avviso di accertamento in cui viene contestato che una associazione abbia svolto una vera e propria attività commerciale con scopo di lucro ad opera di due fratelli, ritenuti soci di…

Continua a leggere...

Spese sanitarie e 730 precompilato: ultimi controlli prima dell’invio

La stagione 730/2019 si avvia al termine: il 23 luglio è l’ultimo giorno utile per la presentazione del 730 precompilato all’Agenzia delle Entrate utilizzando l’applicazione web. Per accedere alla dichiarazione precompilata è necessario possedere le credenziali (Spid, Agenzia delle Entrate, Inps con pin dispositivo, Cns). Tra le diverse detrazioni previste dal Tuir, quella delle spese…

Continua a leggere...

Cessione del credito da ecobonus e sismabonus: nuovi chiarimenti

Con le risposte alle istanze di interpello n. 247 e n. 249, pubblicate ieri, 16 luglio, sul sito dell’Agenzia delle entrate, sono stati forniti nuovi chiarimenti in relazione alla cessione del credito corrispondente alle detrazioni spettanti per gli interventi di riqualificazione energetica e per l’adozione di misure antisismiche (articoli 14 e 16 D.L. 63/2013). Con…

Continua a leggere...

Esclusione dal Gruppo Iva e rilevanza delle operazioni scambiate

Con la risposta all’istanza di interpello n. 222 dello scorso 1° luglio l’Agenzia delle entrate interviene sulla disciplina del Gruppo Iva, nuovo istituto disciplinato all’interno del titolo V-bis del D.P.R. 633/19872 ed in vigore dallo scorso 1° gennaio 2019, per analizzare il tema del soggetto passivo escluso dal Gruppo Iva ma che comunque è parte…

Continua a leggere...

Fuori campo Iva l’attività di formazione resa gratuitamente

Sono esclusi da Iva, per carenza del presupposto oggettivo, i servizi di formazione professionale privi di nesso sinallagmatico perché resi agli utenti finali a titolo gratuito. è il chiarimento reso dall’Agenzia delle Entrate nella risposta all’interpello n. 237 del 15.07.2019, in merito al trattamento Iva dei servizi di formazione e orientamento professionale resi gratuitamente da…

Continua a leggere...

Il credito d’imposta per l’acquisto di prodotti da riciclo e riuso

Nell’ambito delle numerose misure di natura tributaria contenute nel D.L. 34/2019 (c.d. “Decreto crescita”), l’articolo 26-ter, inserito nel corso dell’iter parlamentare di conversione in legge, prevede specifiche agevolazioni fiscali in relazione all’acquisto di prodotti da riciclo e riuso. La norma, in sostanza, riproduce il contenuto dell’articolo 26 del Disegno di legge contenente “Disposizioni per la…

Continua a leggere...