FISCO E PATRIMONIO

La tassazione CFC continua a prescindere dalle condizioni di accesso

In questo secondo speciale riferito alle regole fiscali previste in materia di imprese estere controllate (c.d. “CFC legislation”), faremo riferimento ad un aspetto affrontato dalla recente circolare 18/E/2021 che sta creando numerose perplessità tra gli addetti ai lavori. Cosa succede se negli esercizi successivi alla tassazione per trasparenza dei redditi prodotti all’estero da parte dell’impresa…

Continua a leggere...

Le regole di territorialità dei servizi relativi agli immobili – II° parte

Come anticipato nel precedente intervento, costituiscono prestazioni di servizi relativi ad immobili i servizi che presentano un nesso sufficientemente diretto con tali beni. L’articolo 31bis Regolamento UE 282/2011 considera prestazioni di servizi relative a beni immobili le seguenti operazioni: l’elaborazione di planimetrie per un fabbricato o per parti di un fabbricato destinato a un particolare…

Continua a leggere...

Esterometro: gli adempimenti previsti per il 2022

Scade il 31 gennaio 2022 l’esterometro relativo al quarto trimestre 2021. Trattasi, come noto, dell’onere di comunicare all’Agenzia delle entrate i dati relativi alle operazioni di cessione di beni e di prestazione di servizi effettuate e ricevute verso e da soggetti non stabiliti nel territorio dello Stato. La trasmissione “massiva” dei dati, a cadenza trimestrale,…

Continua a leggere...

Split payment: gli elenchi per l’anno 2022

Il regime Iva dello split payment prevede che, per le cessioni di beni e le prestazioni di servizi soggette ad Iva (il regime non si applica in caso di operazioni esenti, non imponibili o fuori campo), effettuate nei confronti di amministrazioni pubbliche ed altri soggetti specificamente individuati, l’Iva sia applicata ed esposta in fattura dal…

Continua a leggere...

Applicazione del diritto comunitario ai fini Iva

Con la conversione in legge del D.L. 146/2021 è stato modificato il regime di non imponibilità Iva delle prestazioni di trasporto internazionale per adeguarlo alle interpretazioni della Corte di Giustizia Europea, e da quanto si apprende dalla stampa specializzata, è stata data efficacia “futura” alla norma per mettere fine ad una serie di contestazioni sollevate…

Continua a leggere...

CFC Rule: nuovi chiarimenti per la determinazione della tassazione effettiva

L’Agenzia delle entrate, nella recente circolare 18/E/2021, ha chiarito che la disciplina relativa alle c.d. “Controlled Foreign Companies” (CFC Rule) contenuta nell’articolo 167 Tuir ha la finalità di rendere imponibili in capo ai soggetti residenti o stabiliti in Italia gli utili prodotti dalle società estere controllate, nonché dalle stabili organizzazioni all’estero di imprese residenti in…

Continua a leggere...

Avviamento riallineato e effetti del conferimento di ramo di azienda

L’Agenzia delle Entrate, nella risposta all’interpello n. 893-2021, ha affrontato il tema degli effetti di un’operazione straordinaria – per la precisione, il conferimento di un ramo di azienda in una società esistente e la successiva cessione di una parte della partecipazione ricevuta in cambio – sul valore fiscale di un avviamento precedentemente oggetto di riallineamento…

Continua a leggere...

Bonus verde prorogato fino al 2024

La Legge di bilancio 2022 ha esteso il “bonus verde” in scadenza il 31 dicembre 2021, fino al 2024. L’agevolazione fiscale relativa alla sistemazione a verde di aree scoperte di immobili privati a uso abitativo consiste nella detrazione dall’Irpef lorda del 36 per cento della spesa sostenuta, nel limite di 5.000 euro annui (entro la…

Continua a leggere...

Sospensione ammortamenti: la deduzione 2021 non è vincolata alla scelta precedente

Il comma 711 della Legge di bilancio 2022 (L. 234/2021) ha prorogato di un ulteriore anno la possibilità per le imprese di sospendere lo stanziamento a bilancio delle quote di ammortamento delle immobilizzazioni (materiali ed immateriali), solo con riferimento ai soggetti che hanno azzerato le quote di ammortamento dell’esercizio 2020 (scelta che lascia più di…

Continua a leggere...

La verifica dei requisiti di permanenza nei regimi agevolativi

Con l’inizio del nuovo anno occorre verificare la sussistenza dei requisiti, in capo ai singoli contribuenti clienti c.d. “minimi” e “forfetari”, per poter continuare ad applicare i richiamati regimi agevolativi. In merito al singolo contribuente che, anche nel periodo di imposta 2021, ha adottato il “regime fiscale di vantaggio per l’imprenditoria giovanile e lavoratori in…

Continua a leggere...