CONTENZIOSO

La definizione della lite per sgravio legittima il rimborso delle sanzioni agevolate

Qualora sia intervenuta la definizione della lite in virtù dello sgravio della pretesa tributaria disposto dall’amministrazione finanziaria, sussiste in capo a tale ente l’obbligo giuridico di rimborsare le sanzioni, richieste nei termini per proporre l’impugnazione dell’atto impositivo, anche se versate in via agevolata ex articolo 17 D.Lgs. 472/1997. È questo il principio sancito dalla Corte…

Continua a leggere...

L’improcedibilità del ricorso ai sensi dell’articolo 369 c.p.c.

Una questione di particolare interesse nel nostro procedimento giudiziario riguarda l’improcedibilità, ai sensi dell’articolo 369, comma 2, n. 2, c.p.c., del ricorso relativo a sentenza notificata di cui il ricorrente non abbia prodotto la relata di notifica, ma semplicemente una copia autentica. Nello specifico l’articolo 369, comma 2, n. 2 c.p.c. prescrive, a pena di…

Continua a leggere...

La prova della notifica in caso di irreperibilità del destinatario

In ambito tributario, questione di particolare interesse riguarda la prova che deve essere fornita dall’Ufficio per il perfezionamento della notifica degli avvisi di accertamento eseguita a mezzo del servizio postale, ai sensi della L. 890/1982, nel caso della c.d. irreperibilità relativa del destinatario (ossia quando non sia possibile eseguire la notifica essendo il soggetto momentaneamente…

Continua a leggere...

Il segreto professionale va eccepito durante la verifica

Con la sentenza n. 340202, depositata ieri, 1° dicembre, la Corte di Cassazione è tornata ad analizzare la disciplina prevista in materia di segreto professionale. Il GUP di Mantova aveva emesso un decreto di sequestro preventivo, finalizzato alla successiva confisca per equivalente, nei confronti di più società e più contribuenti, per una serie di ipotesi…

Continua a leggere...

Processo tributario: le regole tecnico-operative per lo svolgimento dell’udienza da remoto

Come noto, l’articolo 27 D.L. 137/2020 (cd. Decreto Ristori), al fine di fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid-19, ha introdotto disposizioni riguardanti lo svolgimento delle udienze, anche da remoto, nel processo tributario. Più precisamente, tale disposizione ha previsto che le controversie tributarie fissate per la trattazione in pubblica udienza passano in decisione sulla base degli atti,…

Continua a leggere...

Notifica valida anche se non risulta la relazione con il destinatario

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 26336 depositata ieri, 19 novembre, ha ribadito, in linea con il consolidato orientamento giurisprudenziale, in tema di notificazione di un atto processuale, che ove l’atto sia stato consegnato all’indirizzo del destinatario, la consegna deve ritenersi validamente effettuata a mani proprie del destinatario, non rilevando che nell’avviso non…

Continua a leggere...

La mancata cancellazione dell’ipoteca comporta il risarcimento del danno al contribuente

La Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 26042 depositata ieri, 17 novembre, ha affrontato la questione della risarcibilità del danno nei confronti del contribuente impossibilitato alla vendita dell’immobile per la mancata cancellazione dell’ipoteca da parte dell’Agente della Riscossione. Nel caso di specie, l’Agente della Riscossione aveva iscritto ipoteca su dei terreni di proprietà di una…

Continua a leggere...

Processo tributario: rebus udienza telematica e trattazione scritta

Il D.L. 137/2020 (cd. Decreto Ristori), contenente misure urgenti in materia di tutela della salute, sostegno ai lavoratori e alle imprese, giustizia e sicurezza, connesse all’emergenza epidemiologica da Covid-19, ha introdotto alcune novità in materia di processo tributario. Innanzitutto, è d’uopo precisare che tali novità opereranno fino alla cessazione degli effetti della dichiarazione dello stato…

Continua a leggere...

Operatori di posta privata senza titolo abilitativo: notifica del ricorso nulla

Con la sentenza n. 25521, depositata ieri, 12 novembre, la Corte di Cassazione è tornata sul tema della notifica degli atti introduttivi del giudizio tributario per il tramite di operatori postali privati, statuendo la nullità del ricorso ed escludendo la sanatoria per raggiungimento dello scopo dovuto alla costituzione della controparte, a fronte della mancanza di…

Continua a leggere...

Fallimento del contribuente e interruzione del processo

Con l’ordinanza n. 24242, depositata ieri, 2 novembre, la Corte di Cassazione è tornata a soffermarsi sugli effetti processuali della dichiarazione di fallimento della parte. Il caso riguardava una società in liquidazione che aveva presentato ricorso avverso un avviso di iscrizione ipotecaria e risultava vittoriosa in primo grado di giudizio. La Commissione Tributaria Regionale, tuttavia,…

Continua a leggere...