CONTENZIOSO

Motivazione dell’avviso di accertamento e obbligo di allegazione

Con la recente ordinanza n. 24417 del 05.10.2018 la Corte di Cassazione ha stabilito che “in tema di motivazione degli avvisi di accertamento, l’obbligo dell’Amministrazione Finanziaria di allegare tutti gli atti citati nell’avviso (Legge n. 212 del 2000 articolo 7) va inteso in necessaria correlazione con la finalità integrativa delle ragioni che, per l’Amministrazione emittente,…

Continua a leggere...

Il termine di costituzione decorre dalla ricezione dell’atto

Nel processo tributario le notificazioni sono eseguite secondo quanto previsto dagli articoli 137 e ss. c.p.c., col ministero dell’ufficiale giudiziario o di altro soggetto equiparato, quali il messo comunale e il messo autorizzato dall’amministrazione finanziaria, nonché l’avvocato autorizzato dall’ordine forense di appartenenza; l’articolo 17 D.Lgs. 546/1992 prevede inoltre espressamente che “le comunicazioni e le notificazioni…

Continua a leggere...

Regime del margine: responsabilità allargata per i rivenditori di veicoli usati

Ai fini del riconoscimento dell’applicazione del regime del margine alla rivendita di veicoli usati, è ritenuta priva di rilievo la relativa annotazione sulle fatture di vendita mentre, per contro, rientra nell’onere probatorio del contribuente, ai fini della dimostrazione di aver agito in “buona fede”, la verifica di tutti i precedenti passaggi di proprietà attraverso l’esame…

Continua a leggere...

Ammissibilità di nuove tesi difensive nel giudizio di rinvio

Nel contenzioso tributario il giudizio di rinvio è un processo chiuso, in cui le parti non possono avanzare richieste diverse da quelle già prese, né formulare difese che, per la loro novità, alterino completamente il tema di decisione o evidenzino un fatto ex lege ostativo all’accoglimento dell’avversa pretesa, la cui affermazione sia in contrasto con…

Continua a leggere...

Non è responsabile la banca per gli accertamenti fiscali del cliente

Con l’ordinanza n. 25393 depositata il 12 ottobre 2018, la Terza Sezione della Cassazione ha confermato che, in tema di richiesta risarcitoria agli istituti di credito per violazione dell’articolo 119 T.U.B., ai fini dell’accoglimento della domanda, è necessario che il ricorrente fornisca la prova del nesso causale fra il comportamento doloso della banca e il…

Continua a leggere...

Conciliazione giudiziale

La conciliazione giudiziale è uno strumento deflattivo del contenzioso tributario che consente al contribuente, all’Ente impositore o all’Agente della riscossione di definire, totalmente o parzialmente, ogni controversia appartenente alla giurisdizione tributaria, sia per questioni di fatto che di diritto. Al fine di approfondire i diversi aspetti della materia, è stata pubblicata in Evolution, nella sezione…

Continua a leggere...

Definizione agevolata delle liti pendenti “bis”

La definizione agevolata delle liti pendenti “bis” è un meccanismo, di carattere temporaneo, che consentirà l’estinzione del processo prima che sia giunta la pronuncia definitiva, attraverso la presentazione di un’istanza ed il pagamento di un importo pari, salvo determinate circostanze, al valore della controversia. Al fine di approfondire i diversi aspetti della materia, è stata…

Continua a leggere...

Definizione agevolata delle liti pendenti: luci e ombre

Lo scorso 24 ottobre è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il D.L. 119/2018 recante disposizioni urgenti in materia fiscale e finanziaria. Il decreto idealmente può essere spacchettato in tre tronconi: disposizioni sul condono, sul processo tributario e sulla fatturazione elettronica. Mentre si comprende la natura di un intervento urgente sul tema della fatturazione elettronica (tra…

Continua a leggere...

Decreto fiscale: la definizione agevolata delle controversie tributarie

In relazione alla programmata e tanto osannata “pace fiscale”, il Governo ha emanato il D.L. 119/2018 (c.d. Decreto fiscale 2019), pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 23 ottobre 2018 ed entrato in vigore il giorno successivo. Fra i tanti strumenti deflattivi del contenzioso introdotti con questa manovra, è meritevole di una specifica attenzione quello predisposto dall’articolo…

Continua a leggere...

Processo tributario telematico obbligatorio dal 1° luglio 2019

Un’importante novità contenuta nel Decreto fiscale – D.L. 119/2018 – è rappresentata dall’introduzione dell’obbligo del processo tributario telematico per i ricorsi notificati a partire dal 1° luglio 2019. In particolare, nel Decreto fiscale è stato inserito un intero articolo (articolo 16 D.L. 119/2018) dedicato alla “Giustizia tributaria digitale”, destinato alla definizione del nuovo assetto che…

Continua a leggere...