OPERAZIONI STRAORDINARIE

Cessione di azienda o cessione di beni?

Il confine fra la qualificazione di un’operazione come trasferimento di azienda (o di ramo di azienda) oppure cessione di singoli beni è spesso molto più labile e indefinito di quanto possa apparire in astratto. Anche per gli effetti fiscali, vale la definizione civilistica di azienda contenuta all’articolo 2555 cod. civ., ai sensi del quale è…

Continua a leggere...

La successione dei contratti nel trasferimento d’azienda

Nel trattare, dal punto di vista civilistico, l’operazione di trasferimento d’azienda/ramo aziendale nelle sue diverse forme (cessione, usufrutto, affitto), l’articolo 2558 cod. civ. si occupa della sorte dei rapporti contrattuali inerenti l’azienda trasferita, stabilendo che “se non è diversamente pattuito, l’acquirente dell’azienda subentra nei contratti stipulati per l’esercizio dell’azienda stessa che non abbiano carattere personale”….

Continua a leggere...

La cessione del portafoglio clienti non è cessione d’azienda

La cessione di un portafoglio clienti non può di per sé essere intesa quale cessione d’azienda; questo è il pensiero dell’Amministrazione Finanziaria espresso con la risposta ad interpello n. 466 del 4 novembre 2019. Secondo l’Amministrazione Finanziaria, infatti, la cessione del “pacchetto clientela” può essere considerata come cessione di ramo di azienda solo ed esclusivamente…

Continua a leggere...

Particolarità della scissione a favore dell’unico socio della scissa

La scissione societaria parziale in cui beneficiaria dell’operazione è la società unico socio della scissa presenta alcune peculiarità che riguardano la sua rappresentazione contabile, i suoi riflessi patrimoniali e, di riflesso, gli effetti fiscali indotti sia sulla determinazione del reddito imponibile che sulla composizione del patrimonio netto della società beneficiaria. Alcuni spunti molto utili si…

Continua a leggere...

Rimborso Iva al conferente se il credito è escluso dall’azienda conferita

La Corte di Cassazione nella sentenza n. 18143/2019 affronta un caso interessante relativo ad un conferimento di azienda da un’impresa individuale ad una società di capitali. A seguito del conferimento, infatti, il conferente imprenditore individuale aveva cessato la propria attività e richiesto a rimborso il credito Iva maturato, per via della intervenuta estinzione dell’impresa. L’istanza…

Continua a leggere...

Perdite fiscali senza riporto in caso di ripotenziamento patrimoniale

In una recente risposta a un’istanza di interpello non ancora resa pubblica, l’Agenzia delle Entrate è tornata ad esprimersi sull’ambito di applicazione della disciplina anti-abuso specifica di cui all’articolo 84, comma 3, Tuir, volta a fronteggiare la pratica del cd. “commercio di bare fiscali”, confermando incidentalmente un’interpretazione già emersa di recente che meriterebbe, tuttavia, una…

Continua a leggere...

Distribuzione (vera o virtuale?) della riserva in sospensione d’imposta

Due recenti risposte ad istanze di interpello pubblicate dall’Agenzia delle entrate hanno interessato vicende relative all’utilizzo della riserva in sospensione di imposta iscritta nel patrimonio netto in occasione della rivalutazione di immobili ex articolo 15, commi 16–23, D.L. 185/2008 (che rimanda, come noto, all’articolo 13 L. 342/2000). La più recente risposta (n. 332/2019) risolve un…

Continua a leggere...

Trasformazione e successiva cessione di partecipazioni: possibili profili elusivi

La trasformazione societaria di tipo “progressivo” (da società di persone in società di capitali) potrebbe essere censurabile, ai sensi della disciplina anti-abuso di cui all’articolo 10-bis dello Statuto dei diritti del contribuente, determinando la fruizione di un indebito risparmio d’imposta, allorquando fosse preordinata alla successiva cessione di partecipazioni beneficiando del regime della cd. participation exemption…

Continua a leggere...

Cessione “indiretta” di azienda: questione risolta, ma non del tutto

La nota questione della portata applicativa dell’articolo 20 D.P.R. 131/1986 (Tur) concernente l’interpretazione degli atti ai fini dell’assolvimento dell’imposta di registro avrebbe dovuto trovare una soluzione definitiva dopo il duplice intervento normativo – dapprima con la L. 205/2017 e poi con la L. 145/2018 – con il quale è stato stabito, in particolare: che la…

Continua a leggere...

Cessione di azienda o cessione di contratti?

È noto quanto sia non di rado controverso distinguere un trasferimento di azienda (o di ramo d’azienda) da un trasferimento di beni non funzionali nel loro insieme a rappresentare un’azienda, intesa come il mezzo destinato all’esercizio di una attività economica di impresa. Sappiamo che la nozione civilistica di azienda è contenuta all’articolo 2555 cod. civ.,…

Continua a leggere...