OPERAZIONI STRAORDINARIE

Cessione di azienda o cessione di contratti?

È noto quanto sia non di rado controverso distinguere un trasferimento di azienda (o di ramo d’azienda) da un trasferimento di beni non funzionali nel loro insieme a rappresentare un’azienda, intesa come il mezzo destinato all’esercizio di una attività economica di impresa. Sappiamo che la nozione civilistica di azienda è contenuta all’articolo 2555 cod. civ.,…

Continua a leggere...

Partecipazioni prive del diritto di voto: precluso il conferimento “a realizzo controllato”

L’Agenzia delle Entrate ha recentemente reso pubbliche due risposte a istanze di interpello (n. 147 e n. 148 del 20.05.2019) concernenti l’ambito di applicazione del cd. “scambio di partecipazioni” mediante conferimento di cui all’articolo 177, comma 2, Tuir, nonché gli eventuali profili abusivi di due operazioni di “scambio di partecipazioni” mediante conferimento, intervallate dalla scissione…

Continua a leggere...

Prosecuzione del regime Iva di gruppo in presenza di fusione societaria

La risposta resa dall’Amministrazione Finanziaria all’interpello n. 25/2019 affronta il caso in cui la società controllante (Beta) che ha in corso l’opzione per il regime Iva di gruppo con altre proprie controllate (Gamma e Delta) venga incorporata nel corso dell’anno x in una consociata (Alfa) a sua volta non aderente al regime dell’Iva di gruppo….

Continua a leggere...

Limiti al “realizzo controllato” per l’apporto dell’usufruttuario

La risposta resa dall’Agenzia delle entrate all’istanza di interpello n. 147/2019 si è occupata dell’applicazione del regime di c.d. “realizzo controllato” – ex articolo 177, comma 2, Tuir – al caso del conferimento in società del diritto di usufrutto sulle partecipazioni della società “scambiata”; il conferente, che può essere, indifferentemente, persona fisica che opera al…

Continua a leggere...

L’affrancamento dei disallineamenti derivanti da operazioni straordinarie

Entro il prossimo 1° luglio (o 31 luglio, con la maggiorazione dello 0,40%) sarà possibile perfezionare, pagando la prima rata dell’imposta sostitutiva dovuta, l’opzione per il riallineamento dei valori fiscali ai maggiori valori di bilancio derivanti da operazioni straordinarie (fusioni, scissioni e conferimenti d’azienda) avvenute nel corso del periodo d’imposta 2018 (o 2017). Le operazioni…

Continua a leggere...

Non abusiva la scissione parziale seguita da cessione di quote

La scissione parziale proporzionale seguita dalla cessione delle partecipazioni nella scissa non è operazione che configura gli estremi dell’abuso del diritto, sia ai fini delle imposte dirette (Ires e Irap) sia nel comparto indiretto (Iva e registro). È quanto emerge dalla risposta all’istanza d’interpello n. 13, pubblicata ieri sul sito dell’Agenzia delle entrate, nella quale…

Continua a leggere...

La revoca dello stato di liquidazione

L’articolo 2487 ter cod. civ. prevede la possibilità di revoca dello stato di liquidazione volontaria della società, espressione del favor per la continuazione dell’impresa, anche se già in fase liquidatoria. In tal modo l’attività ordinaria viene ripristinata ed i soci rinunciano alla ripartizione del patrimonio sociale: la liquidazione può quindi essere revocata a condizione che…

Continua a leggere...

Disapplicazione dell’equity test nel riporto delle perdite nella fusione

Con tre recenti risposte a diverse istanze di interpello (rispettivamente le n. 93, 109 e 127), l’Agenzia delle Entrate ha consentito alla società istante di disapplicare il limite del patrimonio netto disposto nell’ambito della fusione societaria dall’articolo 172, comma 7, Tuir, in tema di riporto delle perdite fiscali, delle eccedenze di interessi passivi non dedotti…

Continua a leggere...

Non abusivo lo spin-off immobiliare di un gruppo societario

Con la risposta all’interpello n. 139/2018, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che l’operazione di scissione parziale proporzionale, preordinata alla separazione dell’attività operativa da quella immobiliare (c.d. spin-off immobiliare), non è fiscalmente illecita ma, anzi, “rappresenta un’operazione fisiologica di riorganizzazione del compendio immobiliare del gruppo industriale”, al fine di sviluppare più efficientemente le due attività. Nel…

Continua a leggere...

Trasformazione da società commerciale in società semplice non neutrale

Accade sovente che una società commerciale intenda trasformarsi in una società semplice: in questi casi dubbi potrebbero sussistere con riferimento al corretto trattamento fiscale dell’operazione. A tal fine potrebbe essere utile richiamare una pronuncia della Corte di Cassazione (Corte di Cassazione, Ordinanza n. 30228 del 22 novembre 2018) la quale si presenta come un riferimento…

Continua a leggere...