PENALE TRIBUTARIO

La bancarotta nella cessione del ramo d’azienda

Con la sentenza n. 11053 del 13 marzo 2018, la Quinta Sezione Penale della Corte di Cassazione ha stabilito che l’imprenditore può essere punito per bancarotta per distrazione del ramo d’azienda solo qualora il trasferimento riguardi fattori produttivi che rappresentano una posta attiva del bilancio. Nel caso specifico, la Corte di Appello di Lecce aveva…

Continua a leggere...

False fatture infragruppo, rilevano le dichiarazioni delle consolidate

Il presente intervento analizza la particolare ipotesi in cui i reati di emissione e di utilizzo di fatture per operazioni inesistenti siano commessi da un medesimo soggetto nella qualità di rappresentante legale di distinte persone giuridiche che abbiano optato per il consolidamento ex articolo 117 Tuir. Giova ricordare che, ai sensi della predetta norma, società…

Continua a leggere...

Nuova apertura sul giustificato mancato pagamento delle imposte

Non sussiste il reato di omesso versamento di ritenute certificate per carenza dell’elemento soggettivo, qualora la condotta omissiva dell’imputato sia dipesa da una crisi di liquidità dell’impresa che lo abbia obbligato, tra pagamento degli stipendi dovuti ai lavoratori dipendenti e versamento delle ritenute fiscali, ad optare per la prima, trovando il diritto al lavoro ed…

Continua a leggere...

La Cassazione apre al ravvedimento sulle frodi

Il ravvedimento operoso, disciplinato all’articolo 13 D.Lgs. 472/1997, è un istituto del diritto tributario che nel corso del tempo ha assunto progressivamente maggior rilievo nel rapporto tra fisco e contribuente, improntato sempre più a meccanismi di regolarizzazione spontanea delle violazioni fiscali. Tale evoluzione è sospinta dalla ratio legis di privilegiare la repressione ex ante degli…

Continua a leggere...

L’omesso versamento Iva all’importazione contagia la filiera

Il reato di evasione dell’Iva all’importazione è configurabile non soltanto nei confronti di chi ha introdotto abusivamente la merce nel territorio dello Stato, ma anche nei riguardi di tutti coloro che ne sono successivamente entrati in possesso senza assolvere il tributo dovuto, a condizione però che chi la detiene abbia precisa consapevolezza della sua origine….

Continua a leggere...

Reati tributari: patteggiamento senza tempus commissi delicti

In tema di reati tributari, l’ammissione all’applicazione della pena su richiesta delle parti è consentita in tutti i procedimenti in corso alla data di entrata in vigore dell’articolo 13-bis, comma 2, D.Lgs. 74/2000, e quindi indipendentemente dal tempus commissi delicti, in quanto disposizione di carattere processuale che prevede un’esclusione oggettiva riferita alla generalità dei delitti…

Continua a leggere...

Niente reato se l’impresa è in crisi

È del 12 febbraio scorso l’interessante sentenza n. 6737 della Terza Sezione Penale della Cassazione che ha affrontato il tema dell’omesso pagamento di ritenute e imposte da parte dell’imprenditore che, stante la crisi aziendale e la mancanza di liquidità, si sente obbligato a corrispondere gli stipendi ai propri dipendenti per garantirne il sostentamento. Nel caso…

Continua a leggere...

Ne bis in idem: al giudice nazionale l’accertamento della violazione

La Grande Sezione della Corte di Giustizia UE si è recentemente pronunciata sulla vexata quaestio della violazione del principio del ne bis in idem in caso di cumulo tra sanzioni tributarie amministrative e penali nella trattazione di una fattispecie di omesso versamento dell’Iva. Ci si riferisce alla sentenza del 20 marzo scorso nella causa C-524/15…

Continua a leggere...

Omesso versamento delle imposte: responsabilità anche del liquidatore

Come noto, il D.Lgs. 158/2015 ha introdotto una radicale revisione del sistema sanzionatorio penale tributario. La novella normativa ha recato effetti anche con riguardo alle ipotesi riferite all’omesso versamento delle ritenute alla fonte e all’omesso versamento dell’Iva dovuta risultante dalla dichiarazione annuale, innalzando notevolmente le soglie di rilevanza penale. In tema di omesso versamento di…

Continua a leggere...

La responsabilità amministrativa degli enti nei reati tributari

Il D.Lgs. 231/2001 ha introdotto nel nostro ordinamento giuridico la disciplina in tema di responsabilità amministrativa delle persone giuridiche (società, enti o associazioni anche prive di personalità giuridica). In particolare, per espressa disposizione normativa, l’ente è responsabile per particolari reati (c.d. reati presupposto) commessi nel suo interesse o a suo vantaggio da persone che rivestono…

Continua a leggere...