ACCERTAMENTO

Ravvedimento speciale: l’Agenzia esclude le violazioni rilevabili dai controlli automatizzati

È stata pubblicata dall’Agenzia delle entrate la circolare 2/E/2023, finalizzata ad illustrare le misure previste dalla cd. “Tregua fiscale”. Di seguito si riportano, in tabelle di sintesi, alcuni dei chiarimenti ritenuti di più ampio interesse, dovendo tuttavia evidenziare che alcune delle conclusioni raggiunte si ritengono poco condivisibili. Ravvedimento speciale Articolo 1, commi da 174 a…

Continua a leggere...

La definizione della Legge di Bilancio 2023 per i processi verbali di constatazione a maglie larghe

La Legge di Bilancio per il 2023 (L. 197/2022) con il comma 179 del maxi articolo 1, prevede, fra l’altro, per i tributi amministrati dall’Agenzia delle Entrate, la possibilità di definire in adesione, ex articoli 2 e 3 D.Lgs. 218/1997, i processi verbali di constatazione redatti ai sensi dell’articolo 24 L. 4/1929, e consegnati entro…

Continua a leggere...

Definizione agevolata degli avvisi bonari: pubblicato dalle Entrate il foglio di calcolo

Nella giornata di ieri è stato pubblicato sul sito dell’Agenzia delle entrate il foglio di calcolo Excel utile per la rideterminazione delle sanzioni nell’ambito dei pagamenti rateali in corso degli avvisi bonari. Come noto, la Legge di bilancio 2023 ha previsto la possibilità di beneficiare della definizione agevolata degli avvisi bonari anche nel caso di…

Continua a leggere...

Definizione agevolata degli avvisi bonari: guida operativa al ricalcolo degli importi

Con la circolare 1/E/2023, pubblicata venerdì scorso, 13 gennaio, sono stati forniti chiarimenti in merito alle modalità applicative della c.d. “definizione agevolata degli avvisi bonari”, precisando, in primo luogo, che non è previsto l’invio di nuove comunicazioni da parte dell’Agenzia delle entrate, considerato che la Legge di bilancio 2023, nell’introdurre le disposizioni, non ha stabilito…

Continua a leggere...

La definizione della Legge di Bilancio 2023 per gli atti di recupero

La Legge di Bilancio per il 2023 – L. 197/2022 – con il comma 181 del maxi articolo 1, estende la definizione prevista per gli avvisi di accertamento, avvisi di rettifica e di liquidazione, contenuta nel precedente comma 180, agli atti di recupero. Detto comma 180, dell’articolo 1 L. 197/2022, introduce la definizione in acquiescenza,…

Continua a leggere...

Il doppio binario della Legge di Bilancio 2023 per gli avvisi bonari

La Legge di Bilancio per il 2023 (L. 197/2022, pubblicata in G.U. del 29.12.2022, S.O. n. 303) – con i commi da 153 a 159, del maxi articolo 1, ha predisposto un “pacchetto” per gli avvisi bonari, prevedendo un doppio binario per la definizione agevolata delle somme dovute a seguito del controllo automatizzato delle dichiarazioni:…

Continua a leggere...

L’accesso all’interno dell’abitazione in presenza di gravi indizi

Per poter effettuare un accesso all’interno dell’abitazione del contribuente occorre l’autorizzazione del Procuratore della Repubblica. In tal senso, il combinato disposto degli articoli 33 D.P.R. 600/1973, ai fini delle imposte dirette, e 52 D.P.R. 633/1972, ai fini Iva, evidenziano le regole sostanziali in tema di accessi, ispezioni e verifiche. In particolare, l’articolo 52 citato, al…

Continua a leggere...

Ristretta base sociale: stop alla presunzione di distribuzione di utili

È noto che non esiste una disposizione normativa che consenta di superare l’autonomia patrimoniale perfetta delle società di capitali; tuttavia la giurisprudenza ha elaborato il principio che la ristretta base sociale delle società di capitali legittimerebbe la presunzione distribuzione ai soci degli utili accertati alla stessa, in misura proporzionale alle quote di partecipazioni possedute da…

Continua a leggere...

Al prestanome non può essere imputato un maggior reddito in via presuntiva

Nell’ambito di una verifica fiscale o di un’altra attività ispettiva, l’Amministrazione finanziaria può ricostruire la base imponibile sottratta a tassazione, anche sulla base di parametri induttivo-presuntivi. Per espressa disposizione normativa scattano così presunzioni legali relative, in base alle quali il contribuente è chiamato a fornire al Fisco idonea prova contraria di non avere sottratto redditi…

Continua a leggere...

Profili abusivi dell’eliminazione di riserve in sospensione a seguito di operazioni straordinarie

Le operazioni straordinarie possono, talvolta, avere l’effetto di eliminare (o ridurre) le riserve in sospensione di imposta contabilizzate nel patrimonio netto delle società partecipanti all’operazione. Si pensi, ad esempio, all’operazione di fusione per incorporazione di una società avente nel proprio patrimonio netto riserve da rivalutazione non affrancate, da cui emerga un avanzo di fusione non…

Continua a leggere...