REDDITO IMPRESA E IRAP

Oneri finanziari deducibili nelle operazioni di leveraged buy out

La Commissione Tributaria Provinciale di Milano nella sentenza n. 1527 del 14 febbraio 2014affronta il tema della deduzione degli interessi passivi, e degli oneri finanziari e straordinari accessori, sostenuti da una società in conseguenza di una operazione di leveraged buy out (in breve, “Lbo”) di cui la stessa è stata oggetto per effetto del cambiamento…

Continua a leggere...

Irap e utilizzo di lavoro altrui: le oscillazioni della Cassazione

Leggendo l’ultima sentenza della Cassazione in materia di assoggettabilità Irap dei piccoli professionisti (sentenza 9790 del 7 maggio scorso) non si può non provare un senso di scoramento. Anni di pronunce della Suprema Corte hanno portato ad un’unica certezza, ossia il fatto che presupposto per l’applicazione dell’Irap ai professionisti è l’esercizio abituale di una attività…

Continua a leggere...

Servizi infragruppo deducibili anche se le descrizioni in fattura sono generiche

La Corte di Cassazione nella sentenza n. 8847 del 16 aprile 2014 affronta una volta ancora il complesso e dibattuto tema della deduzione fiscale dei costi addebitati a società italiane a fronte della loro partecipazione ad accordi che prevedono la prestazione di una serie di variegati servizi di consulenza e di assistenza tecnica da parte…

Continua a leggere...

Riserva legale a velocità variabile

È tempo di approvazione dei bilanci e, fra i numerosi aspetti da considerare, non vanno trascurate le novità relative alla corretta quantificazione degli utili da accantonare obbligatoriamente a riserva legale, in particolar modo per le SRL. Per le SRL “tradizionali” e per le SpA, da sempre l’art. 2430 c.c. prevede che dagli utili netti annuali…

Continua a leggere...

Rivalutazione beni d’impresa: tanti, maledetti e subito (forse)

  Tra i vari interventi del DL 66 del 24 aprile 2014 (noto come “Decreto Renzi” o altresì, mutuando la definizione dal suo provvedimento più reclamizzato, “Decreto Irpef”) ve ne è uno che lascia piuttosto perplessi: l’art. 4 c. 11 dispone infatti che l’imposta sostitutiva per accedere alla rivalutazione dei beni d’impresa, prevista dal c….

Continua a leggere...

Beni e finanziamenti: rinvio con incognite

Oggi sarebbe stata in scadenza la presentazione comunicazione dei beni e dei finanziamenti dei soci che, fortunatamente, è stata oggetto di proroga ad opera del provvedimento Prot. n. 54581/2014 dello scorso 16 aprile. Si tratta però non di una semplice proroga, ma di una modifica a regime del termine di invio che libera da questa…

Continua a leggere...

Liquidarsi per sfuggire dalle comodo

  Si avvicina il momento di affrontare la dichiarazione dei redditi e, per i soggetti societari, va certamente superato lo scoglio delle società di comodo, questione che da qualche anno riveste una importanza elevatissima, confermata anche per il 2013 visto il perdurare dello stato di crisi. Le vie d’uscita dal regime sono ormai a tutti…

Continua a leggere...

Per le imprese la deduzione IMU segue la strumentalità

Proseguendo il ragionamento introdotto in un recente contributo, continuiamo le valutazione circa la deducibilità dell’IMU, spostando l’attenzione sui soggetti esercenti attività d’impresa: mentre per i professionisti l’individuazione dell’immobile strumentale non genera troppe apprensioni (occorre infatti sempre riferirsi all’immobile destinato esclusivamente all’attività di lavoro autonomo, la varietà nell’ambito del reddito d’impresa è sicuramente più ampia e…

Continua a leggere...

Il transfer pricing “domestico” e l’abuso del diritto

Come note, con il termine transfer pricing “domestico” si è soliti intendere quelle (presunte) problematiche fiscali legate ai processi valutativi dei prezzi di trasferimento di tutti quei componenti attivi e passivi di reddito che interessano i rapporti commerciali intercompany delle società residenti nel territorio nazionale. In questo contesto la Corte di Cassazione, con la sentenza…

Continua a leggere...

Servizi infragruppo deducibili quando c’è sostanza economica e manca intento elusivo

Un’interessante sentenza della Commissione Tributaria Provinciale di Napoli del 6 marzo 2014 n. 5897 ritorna sulla dibattuta questione della deduzione fiscale dei costi sostenuti da una società controllata a fronte della prestazione di un pacchetto di servizi (cd. management fees) resi da parte della propria controllante, sulla base di un contratto stipulato fra le parti;…

Continua a leggere...