CONTABILITÀ

Gestione contabile del marchio d’azienda

Il marchio è uno dei segni distintivi dell’azienda e può consistere in qualunque segno suscettibile di essere rappresentato graficamente, tra cui: emblemi, parole, suoni, forme del prodotto o della sua confezione. Il principio contabile Oic 24 enumera tra i “beni” ricompresi tra le immobilizzazioni immateriali anche i marchi. Il medesimo principio contabile prevede che i…

Continua a leggere...

Il bilancio e la delibera di approvazione: disciplina applicabile

Il bilancio d’esercizio trova la sua disciplina negli articoli 2423 e ss. cod.civ.. In particolare l’articolo 2423 cod. civ. stabilisce che: gli amministratori devono redigere il bilancio di esercizio, composto da stato patrimoniale, conto economico, rendiconto finanziario e nota integrativa, il bilancio deve essere redatto con chiarezza e deve rappresentare in modo veritiero e corretto…

Continua a leggere...

Credito d’imposta R&S: novità e aspetti contabili

Con circolare 10/E/2018 l’Agenzia delle Entrate è tornata sul tema del credito di imposta per investimenti in attività di ricerca e sviluppo. Prima di affrontare le novità contenute nella circolare citata e gli aspetti contabili in tema di credito d’imposta R&S si richiama brevemente il contenuto della normativa. Il credito d’imposta R&S è stato introdotto…

Continua a leggere...

Crediti e perdite su crediti

Il principio contabile OIC 15 definisce i crediti come i “diritti ad esigere, ad una scadenza individuata o individuabile, ammontari fissi o determinabili di disponibilità liquide, o di beni o servizi aventi un valore equivalente da clienti o da altri soggetti”. Al fine di approfondire i diversi aspetti della materia, è stata pubblicata in Evolution,…

Continua a leggere...

Il rendiconto finanziario

Il rendiconto finanziario è un documento in grado di fornire elementi di natura finanziaria che non sono facilmente ottenibili dallo Stato patrimoniale comparativo. Si tratta di un prospetto contabile che presenta le cause di variazioni, positive o negative, delle disponibilità liquide avvenute in un determinato esercizio. Fornisce pertanto informazioni utili per valutare la situazione finanziaria…

Continua a leggere...

Il ripristino dei terreni soggetti a usura

Il ripristino dei terreni utilizzati nell’ambito di attività industriali piuttosto che il recupero della funzionalità degli impianti o anche le spese per lo smantellamento dei cespiti aziendali costituiscono particolari fattispecie aventi un proprio trattamento contabile, individuato dai principi contabili nel rispetto della necessaria correlazione tra costi ed ricavi. E’ infatti evidente che mentre il costo…

Continua a leggere...

Contabilizzazione del maxicanone in caso di riscatto anticipato

La contabilizzazione del leasing finanziario da parte delle imprese utilizzatrici che adottano i principi contabili nazionali è da sempre un tema dibattuto tra gli addetti ai lavori. È noto che esistono due diverse modalità di contabilizzazione di un contratto di leasing finanziario: il metodo patrimoniale, secondo cui l’utilizzatore rileva il bene in bilancio solo all’atto…

Continua a leggere...

Contributi in conto impianti e tariffa GSE

I contributi erogati alle imprese possono avere diverse nature: possono essere infatti connessi ad oneri specificamente individuati o possono essere erogati al solo scopo di aumentare le risorse dell’impresa. Si distinguono in tal senso: i contributi in conto esercizio se i conferimenti vengono destinati al finanziamento di esigenze di gestione aziendale, i contributi in conto…

Continua a leggere...

L’obbligo di versamento delle cooperative al fondo mutualistico

Tutte le cooperative, aderenti o non aderenti ad un’associazione nazionale riconosciuta, hanno l’obbligo di versare una parte dei loro utili di bilancio, nella misura del 3%, ai fondi mutualistici. L’articolo 2545–quater cod. civ. recita difatti: “Una quota degli utili netti annuali deve essere corrisposta ai fondi mutualistici per la promozione e lo sviluppo della cooperazione,…

Continua a leggere...

La rilevazione del fondo imposte in caso di contenziosi in essere

In sede di redazione del bilancio di esercizio occorre valutare l’esistenza e il rischio di contenziosi tributari al fine di verificare e valutare la opportunità di iscrizione contabile di appositi fondi. Qualora in sede di redazione del bilancio di esercizio, infatti, l’azienda avesse attivato un contenzioso con l’Amministrazione finanziaria essa dovrà stanziare in un apposito…

Continua a leggere...