IMPOSTE INDIRETTE

I fabbricati rurali strumentali necessitano di terreni ed azienda

In relazione ai fabbricati rurali a destinazione strumentale non è richiesta la verifica dei requisiti posti per i fabbricati rurali a destinazione abitativa: questa è la posizione espressa dall’Agenzia delle Entrate nella risposta all’interpello n. 369 del 10 settembre 2019. Va, comunque, notato che l’Agenza delle entrate richiede che sia verificata, nella pratica, una sufficiente…

Continua a leggere...

La clausola che autorizza a trattenere la cauzione non sconta il registro

La clausola di un contratto di locazione che autorizza il locatore a trattenere il deposito cauzionale fino alla definitiva liquidazione di eventuali danni da ritardo o da danneggiamento, non ha natura penale; pertanto, non sconta l’imposta di registro nella misura fissa di 200 euro. Lo ha stabilito la CTP di Milano con la sentenza n….

Continua a leggere...

Agevolazione “prima casa” sulla seconda abitazione: presupposti

Con la risposta all’istanza di interpello n. 377/2019, l’Agenzia delle entrate ammette la fruizione dell’agevolazione “prima casa” nel caso di acquisto della seconda abitazione, ubicata nello stesso Comune in cui già è detenuta in proprietà un’altra abitazione acquistata senza fruire dell’agevolazione, a condizione che quest’ultima sia venduta entro un anno dal nuovo acquisto. Come si…

Continua a leggere...

Contratti conclusi sul MEPA e imposta di bollo

L’imposta di bollo relativa ai contratti ed ai relativi allegati aventi ad oggetto lavori, servizi e forniture nei confronti degli enti della Pubblica Amministrazione, stipulati attraverso il MEPA (Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione), può essere assolta tramite contrassegno telematico oppure secondo la modalità virtuale. Queste le conclusioni di una recente risposta dell’Agenzia delle Entrate (risposta…

Continua a leggere...

Gli acconti sul preliminare raddoppiano l’imposta di registro

Per la registrazione di un contratto preliminare finalizzato al trasferimento di immobili deve essere applicata la tassazione di euro 200 per il contratto preliminare, più euro 200 per gli acconti-prezzo: questa è la posizione assunta dall’Agenzia delle Entrate attraverso la risposta all’istanza di interpello n. 311 del 24.07.2019. Quindi, prevedere il versamento di acconti in…

Continua a leggere...

Concessione in uso di spazi: locazione immobili o servizi complessi?

L’Agenzia delle entrate si è occupata dell’imposta di registro dovuta in seguito alla registrazione di un contratto di messa a disposizione di spazi attrezzati per la realizzazione di corsi professionali per il personale. L’accordo, mediante il quale un soggetto mette a disposizione degli spazi attrezzati fornendo ulteriori servizi al fine di agevolare l’attività formativa del…

Continua a leggere...

Verifiche sull’imposta di bollo: più poteri all’Agenzia delle entrate

Con l’articolo 12-novies D.L. 34/2019, convertito nella L. 58/2019 (c.d. Decreto crescita) il legislatore interviene al fine di consentire all’Agenzia delle entrate, già in fase di ricezione delle fatture elettroniche attraverso lo SdI, di verificare, mediante procedure automatizzate, la corretta annotazione dell’assolvimento dell’imposta di bollo, avendo riguardo alla natura e all’importo delle operazioni indicate nelle…

Continua a leggere...

Trasferimenti immobiliari con imposte d’atto in misura fissa

I trasferimenti di immobili a favore di imprese che intendono abbatterli e ricostruirli, ovvero porre in essere interventi di ristrutturazione, sono soggetti alle imposte d’atto in misura fissa (euro 600 complessivi) in caso di successiva vendita entro 10 anni. È quanto emerge dall’articolo 7 D.L. 34/2019 (Decreto Crescita convertito in Legge lo scorso 29 giugno)…

Continua a leggere...

Imposta di registro e responsabilità solidale del notaio

In base al combinato disposto degli articoli 42 e 57 del D.P.R. 131/1986 e dell’articolo 3-ter D.Lgs. 463/1997, anche in caso di registrazione con procedura telematica, il notaio risponde in via solidale con i contraenti unicamente per l’imposta che abbia natura principale; a tal fine, si considera principale solo l’imposta risultante dal controllo della autoliquidazione…

Continua a leggere...

Bollo virtuale: modalità di assolvimento e termini di regolarizzazione

Con la circolare AdE 14/E/2019 l’Agenzia delle entrate torna a trattare l’imposta di bollo virtuale su fatture elettroniche, di cui all’articolo 6 D.M. 17.06.2014. In primo luogo, viene ricordato che, a seguito delle modifiche introdotte dal D.M. 28.12.2018, il pagamento dell’imposta relativa alle fatture elettroniche emesse in ciascun trimestre solare è effettuato entro il giorno…

Continua a leggere...