IMPOSTE INDIRETTE

Ipoteche e pignoramenti: iscrizioni gratuite solo se richieste dal concessionario alla riscossione

Le trascrizioni e le cancellazioni dei pignoramenti e delle ipoteche sono esenti da ogni tributo e diritto solo se sono richieste dal concessionario della riscossione; se, invece, a richiederle è il giudice dell’esecuzione con il decreto di trasferimento conclusivo della procedura di esecuzione immobiliare, la norma agevolativa non può trovare applicazione. È questo il principio…

Continua a leggere...

Il giudice può disconoscere la qualifica di Iap o coltivatore diretto

In un’ottica di perseguimento dei principi sanciti dalla Carta costituzionale, il Legislatore ha adottato una serie di misure atte a garantire, come previsto dall’articolo 44 Cost., “la trasformazione del latifondo e la ricostituzione delle unità produttive” nonché l’aiuto alla “piccola e la media proprietà”. Norma maggiormente fruita nel tempo è quella della c.d. piccola proprietà…

Continua a leggere...

Preliminare soggetto a imposta fissa anche se la nomina è tardiva

Nel caso di contratto preliminare di compravendita con riserva di nomina del terzo, la nomina tardiva o inefficace determina l’applicabilità dell’imposta di registro in misura fissa, sia nei confronti dell’originario promissario acquirente che del terzo nominato tardivamente, mentre l’imposta di registro proporzionale dovuta in relazione al contratto definitivo di compravendita graverà sulle parti che hanno…

Continua a leggere...

Il furto di tabacchi lavorati esteri non è causa esimente del pagamento di accisa

In materia di accise, il furto del prodotto (si trattava di TLE – tabacchi lavorati esteri – stoccati in un deposito) ad opera di terzi e senza coinvolgimento nei fatti del soggetto passivo, di per sé non esime, ai sensi dell’articolo 4, comma 1, D.Lgs. 504/1995 – TUA (Testo Unico Accise) dal pagamento dell’imposta, che…

Continua a leggere...

Con i lavori in corso è vendita di terreno edificabile e non di fabbricato

In tema di imposta di registro, è illegittimo l’avviso di rettifica e liquidazione della maggiore imposta di registro, ipotecaria e catastale in relazione al valore dichiarato di un terreno edificabile oggetto di compravendita, che venga rettificato in fabbricato di tipo villino sulla base dei lavori in corso, se alla data di trasferimento del bene non…

Continua a leggere...

Notaio libero dall’imposta versata dalla società e poi rimborsata

La Corte di Cassazione, con ordinanza n. 9538, depositata ieri 24 marzo, è tornata a pronunciarsi in tema di imposta di registro e responsabilità solidale del notaio rogante. La vicenda in esame trae origine dalla impugnazione di una cartella di pagamento recante l’iscrizione a ruolo dell’imposta proporzionale di registro relativa ad atti di fusione per…

Continua a leggere...

Milleproroghe, prodotti con nicotina, imposta di consumo

L’articolo 3-novies, comma 2, D.L. 228/2021, introdotto nel corso dell’esame parlamentare di conversione, istituisce e disciplina la nuova imposta di consumo sui prodotti che contengono nicotina. A tal fine la disposizione in esame inserisce all’interno del Testo Unico Accise (D.Lgs. 504/1995) il nuovo articolo 62-quater-1, il cui comma 1 stabilisce che i prodotti, diversi dai…

Continua a leggere...

Sì all’agevolazione “prima casa” se il ritardo è imputabile al Comune

La Corte di Cassazione, con ordinanza n. 4843, depositata ieri 15 febbraio, è tornata a pronunciarsi in tema di benefici fiscali per l’acquisto della cd. prima casa, chiarendo cosa accade nel caso in cui il contribuente, al momento dell’acquisto, non abbia ancora ottenuto il trasferimento della residenza. Come noto, l’agevolazione per l’acquisto della “prima casa”…

Continua a leggere...

La nozione di controllo del licenziante ai fini della tassabilità delle royalties in Dogana

Con la recente pronuncia n. 39978/2021, la Corte di Cassazione, attenzionata più volte di recente in tema di tassazione in dogana e di inclusione delle royalties nel “valore” ai fini doganali, ha ribadito (v. tra i tanti Cassazion nn. 17529/2020, 10687/2020, 3257/2020, 8473/2018, 25647/2018, 25216/2018 e 24996/2018) che, in tema di diritti doganali, ai fini…

Continua a leggere...

Le Entrate commentano le novità in materia di imposte indirette

Con la circolare 3/E/2022, pubblicata venerdì scorso, l’Agenzia delle entrate ha fornito i primi chiarimenti in merito alle disposizioni relative all’Iva, alle imposte di registro, ipotecarie e catastali e al bollo introdotte dalla Legge di bilancio 2022. Di seguito si richiamano, in un prospetto di sintesi, alcuni dei punti ritenuti più rilevanti. Imposte di registro…

Continua a leggere...