RISCOSSIONE

Il calendario delle scadenze fiscali dopo i Decreti Ristori e Ristori bis

I Decreti Ristori (D.L. 137/2020) e Ristori bis (D.L. 149/2020) sono intervenuti, tra l’altro, su alcune scadenze fiscali, disponendone la sospensione. Nessuna recente novità ha invece interessato gli adempimenti, con riferimento ai quali è stata prevista esclusivamente la proroga del modello 770/2020 al 10 dicembre (articolo 10 D.L. 137/2020). Nello specifico, alcuni interventi riguardano l’imminente…

Continua a leggere...

Riscossione: sospensione di cartelle e pagamenti sino al 31 dicembre 2020

Vista la straordinaria necessità e urgenza di intervenire sui termini di versamento dei carichi affidati all’Agente della riscossione in considerazione del protrarsi della situazione di emergenza da Covid-19, il legislatore ha emanato il D.L. 129/2020, recante disposizioni urgenti in materia di riscossione esattoriale. In particolare, l’articolo 1 D.L. 129/2020 ha apportato modifiche agli articoli 68…

Continua a leggere...

Entro il 30 ottobre la regolarizzazione dei versamenti del modello Redditi 2020

L’articolo 98-bis D.L. 104/2020 (“Decreto Agosto”) inserito dalla Legge di conversione 126/2020 ha introdotto, tra le altre misure, la proroga al 30 ottobre 2020, con relativa regolarizzazione, dei versamenti delle imposte, saldo e acconti, scaduti il 20.08.2020. Come noto, il D.P.C.M. 27.06.2020 aveva differito i termini di effettuazione dei versamenti risultanti dalle dichiarazioni fiscali per…

Continua a leggere...

Stralcio dei debiti fino a 1.000 euro: rileva il valore del singolo carico

Lo stralcio dei debiti tributari riguarda tutte quelle cartelle, anche di importo superiore a 1.000 euro, il cui singolo carico affidato all’agente della riscossione non superi il suddetto importo: con la sentenza n. 22018, depositata ieri, 13 ottobre, la Corte di Cassazione è tornata sui suoi precedenti passi, discostandosi da quanto statuito nell’agosto scorso con…

Continua a leggere...

Evoluzione giurisprudenziale sulla nullità dell’iscrizione ipotecaria

L’articolo 50, comma 2, D.P.R. 602/1973 dispone che: “Se l’espropriazione non è iniziata entro un anno dalla notifica della cartella di pagamento, l’espropriazione stessa deve essere preceduta dalla notifica, da effettuarsi con le modalità previste dall’articolo 26 di un avviso che contiene l’intimazione ad adempiere l’obbligo risultante dal ruolo entro cinque giorni”. Tuttavia, dal momento…

Continua a leggere...

Il pagamento degli importi iscritti a ruolo non estingue il giudizio

Il pagamento, da parte del contribuente, delle somme iscritte a ruolo, non può costituire causa di estinzione del giudizio per cessazione della materia del contendere, tenuto conto che il pagamento è avvenuto per evitare l’azione esecutiva del Fisco: è questo il principio ribadito dalla Corte di Cassazione con l’ordinanza n. 20962, pubblicata ieri, 1° ottobre….

Continua a leggere...

Il debito Imu iscritto a ruolo non blocca le compensazioni

Non scatta il divieto di compensazione se gli importi iscritti a ruolo, anche se di importo superiore a 1.500 euro, sono riconducibili a tributi diversi dalle imposte erariali, come, ad esempio, l’Imu. È questo, in estrema sintesi, quanto ribadito dall’Agenzia delle entrate con la risposta all’istanza di interpello n. 385, pubblicata nella giornata di ieri,…

Continua a leggere...

Decreto Agosto: differito il termine di sospensione dell’attività di riscossione

L’articolo 99 D.L. 104/2020 (c.d. Decreto Agosto) ha apportato modifiche alla disciplina della sospensione dei termini di versamento dei carichi affidati all’Agente della riscossione e a quella delle sospensioni dei pignoramenti su stipendi e pensioni. Più precisamente, la disposizione citata, intervenendo sull’articolo 68, commi 1 e 2-ter, D.L. 18/2020 (D.L. Cura Italia) ha disposto, sia…

Continua a leggere...

Decreto agosto: ulteriore rateizzazione dei versamenti sospesi

L’articolo 97 D.L. 104/2020 (c.d. Decreto agosto) ha previsto un’ulteriore rateizzazione dei versamenti sospesi sino al 16 settembre 2020. Più precisamente, la disposizione citata ha previsto che i versamenti di cui agli articoli 126 e 127 D.L. 34/2020 possono essere effettuati, senza applicazione di sanzioni e interessi: per un importo pari al 50 per cento…

Continua a leggere...

Prescrizione post cartella anche con impugnazione del diniego di sgravio

Nella ipotesi in cui il contribuente sia stato destinatario di una o più cartelle di pagamento (non impugnate nel termine di 60 giorni e relative a crediti tributari), alle quali però non abbia fatto seguito l’attività di esecuzione forzata nel termine di legge, né tantomeno un atto interruttivo della prescrizione, è possibile vagliare alcune diverse…

Continua a leggere...