REDDITO IMPRESA E IRAP

Reddito minimo delle “comodo” al netto delle agevolazioni

Le società di comodo, nella duplice accezione di società non operative ed in perdita sistematica, possono beneficiare di alcune agevolazioni fiscali ed essere contestualmente soggette alla disciplina del reddito minimo (derivante dall’applicazione di alcune percentuali agli elementi dell’attivo). Più precisamente, è necessario tener conto nella determinazione del reddito minimo imponibile anche di alcune agevolazioni fiscali…

Continua a leggere...

Irap non dovuta sui compensi da amministratore e sindaco

Nel corso degli ultimi anni si è sviluppato un intenso dibattito giurisprudenziale sul tema della sussistenza (o meno) del presupposto dell’esercizio abituale di un’attività autonomamente organizzata, che costituisce requisito necessario per l’applicazione dell’Irap ai sensi dell’articolo 2 D.Lgs. 446/1997, anche con riguardo ai compensi percepiti dal dottore commercialista relativamente alle attività di amministratore e sindaco….

Continua a leggere...

Passaggio a contabilità ordinaria con rischio “esplosione” di reddito

Il nodo rimanenze dei contribuenti in contabilità semplificata presenta notevoli aspetti delicati da gestire: tra questi vi è certamente il disallineamento che si viene a creare al momento del passaggio in contabilità ordinaria, disallineamento che sorge confrontando le rimanenze esistenti all’inizio del periodo d’imposta con quelle fiscalmente rilevanti. Il tema che si pone riguarda una…

Continua a leggere...

Semplificati: componenti reddituali rilevanti per cassa

A norma del novellato articolo 66, comma 1, Tuir, in vigore dal periodo d’imposta 2017, il reddito delle imprese in contabilità semplificata “è costituito dalla differenza tra l’ammontare dei ricavi di cui all’articolo 85 e degli altri proventi di cui all’articolo 89 percepiti nel periodo d’imposta e quello delle spese sostenute nel periodo stesso nell’esercizio…

Continua a leggere...

Fatti intervenuti dopo la chiusura dell’esercizio: disciplina fiscale

Nelle risposte fornite dall’Agenzia delle Entrate alla fine del mese di maggio arriva la conferma dell’irrilevanza fiscale degli aggiornamenti di stima operati nel bilancio in chiusura per fatti intervenuti dopo la chiusura dell’esercizio. La conclusione era intuibile e già sul tema chi scrive si era espresso all’indomani della pubblicazione della newsletter riguardante il principio contabile…

Continua a leggere...

Criterio della commessa completata: doppio binario civilistico-fiscale

L’aggiornamento del documento “La fiscalità delle imprese Oic Adopter” edito dalla Fondazione Nazionale Commercialisti e pubblicato il 24 aprile 2018 contiene, come abbiamo già avuto modo di commentare, una sezione dedicata ad alcune fattispecie contabili e fiscali abbastanza frequenti nella prassi professionale e perciò ritenute di comune interesse. Fra i casi affrontati, uno di essi…

Continua a leggere...

Imprese in contabilità semplificata: le deroghe al principio di cassa

Come noto, a decorrere dal periodo di imposta 2017 le imprese minori in contabilità semplificata devono determinare la base imponibile rilevante ai fini delle imposte sul reddito e dell’Irap attenendosi al criterio di cassa, in sostituzione di quello di competenza. La Legge di Bilancio 2017 (articolo 1, commi da 17 a 23, L. 232/2016) ha…

Continua a leggere...

Immobili in bilancio e principio di derivazione rafforzata

L’individuazione del corretto trattamento fiscale dei costi connessi all’acquisto delle immobilizzazioni materiali impone una dettagliata analisi delle clausole contrattuali. I principi contabili nazionali, infatti, in forza del principio di prevalenza della sostanza sulla forma, prevedono che le immobilizzazioni debbano essere iscritte in bilancio “alla data in cui avviene il trasferimento dei rischi e dei benefici…

Continua a leggere...

Il passaggio dalla competenza alla cassa per i semplificati

Con l’intento di evitare salti o duplicazioni d’imposta, l’articolo 1, comma 19, Legge di Bilancio 2017 ha stabilito che, nel caso di passaggio dalla contabilità semplificata con le regole di competenza (applicabile fino al 2016) a quella semplificata per cassa (applicabile dal 2017 per le imprese che presentano i requisiti), i ricavi, i compensi e…

Continua a leggere...

Tassazione degli immobili patrimonio

Gli immobili posseduti dalle imprese commerciali possono essere classificati in tre categorie: gli immobili strumentali, gli immobili alla cui produzione o al cui scambio è diretta l’attività (cd. immobili merce) e gli immobili patrimonio. Rientrano nella categoria degli immobili patrimonio quelli che non sono né strumentali né merce, ma costituiscono un investimento per l’impresa. Le…

Continua a leggere...