REDDITO IMPRESA E IRAP

Irap più gravosa per le holding industriali

Le holding industriali scontano l’Irap su una base imponibile più allargata rispetto a quella delle società commerciali. La norma di riferimento è rappresentata dall’articolo 6 D.Lgs. 446/1997 che, pur essendo rivolto agli intermediari finanziari, disciplina le holding industriali al comma 9. È previsto che la base imponibile sia determinata come per le classiche società commerciali,…

Continua a leggere...

Possibile l’esclusione da Irap anche per gli studi associati

È esclusa l’applicazione dell’Irap nei confronti di uno studio associato se viene provato che i singoli professionisti hanno concretamente esercitato in modo autonomo e non associato l’attività professionale: questo principio è stato ribadito dalla Corte di Cassazione con l’ordinanza n. 13129, depositata ieri, 27 aprile, ed assume oggi ancora più rilievo soprattutto alla luce delle…

Continua a leggere...

Riallineamento della “lista clienti” e impatto sull’ammortamento fiscale

Ha suscitato non poche perplessità, oggetto peraltro di una circostanziata disamina di Assonime nella circolare n. 12/2022, il contenuto della risposta ad istanza di interpello n. 108/2022 pubblicata dall’Agenzia delle Entrate e riguardante un quesito in materia di riallineamento ex articolo 110 D.L. 104/2020, alla luce dell’impatto delle disposizioni introdotte dalla Legge di Bilancio 2022…

Continua a leggere...

Rivalutazione alberghi: ammessa la holding che affitta immobili alle controllate

Nella giornata di ieri, 1° marzo, l’Agenzia delle entrate ha pubblicato l’attesa circolare 6/E/2022, dedicata alle discipline della rivalutazione e del riallineamento previste dal Decreto Agosto e della rivalutazione per i settori alberghiero e termale, rivedendo, fortunatamente, alcuni orientamenti che erano stati espressi nell’ambito della bozza di circolare resa disponibile in consultazione pubblica lo scorso…

Continua a leggere...

Ace innovativa: disciplina generale ed esempi di calcolo

L’articolo 19, comma 2, D.L. 73/2021 ha potenziato in modo transitorio la misura agevolativa dell’Ace. Difatti, solamente per gli incrementi del patrimonio netto del 2021, il coefficiente di remunerazione è stato innalzato al 15% al posto dell’ordinario 1,3%. Il provvedimento normativo, inoltre, introduce nuove modalità di fruizione dell’agevolazione, in quanto il contribuente può optare per…

Continua a leggere...

Ancora dubbi sul “momento di effettuazione” dell’investimento

L’Amministrazione Finanziaria, dopo la risposta all’interpello n. 723/2021, è nuovamente tornata sul delicato tema della individuazione del momento di effettuazione dell’investimento ai fini della sua collocazione temporale e quindi del suo accesso ai diversi meccanismi agevolativi susseguitisi nel tempo (i.e. super ammortamento, iper ammortamento e credito d’imposta per investimenti) nelle loro diverse misure. La questione…

Continua a leggere...

Marchi e avviamento rivalutati: riconoscimento fiscale più oneroso

Il quadro giuridico della rivalutazione riproposta all’articolo 110 D.L. 104/2020 (cd. Decreto di agosto) risulta oggi ulteriormente integrato con l’istituzione di regole speciali dedicate al trattamento fiscale del maggior valore fiscale dei marchi e dell’avviamento.    Nel testo della Legge di Bilancio 2022 trova spazio la rivisitazione delle modalità di frazionamento fiscale delle maggiori quote…

Continua a leggere...

Esclusione Irap per professionisti ed imprenditori individuali

Tra le novità fiscali introdotte dalla Legge di Bilancio 2022 (L. 234/2021) risalta la previsione di esclusione dall’Irap per imprenditori ed esercenti arti e professioni che svolgono l’attività in forma individuale. In particolare l’articolo 1, comma 8, L. 234/2021 sancisce che: “A decorrere dal periodo d’imposta in corso alla data di entrata in vigore della…

Continua a leggere...

Non è di comodo la società che dimostra la non fittizietà di quanto dichiarato

Con la sentenza n. 1898, depositata ieri, 24 gennaio, la Corte di Cassazione è giunta ad una conclusione che si discosta fortemente dai precedenti orientamenti, ritenendo che le oggettive condizioni che giustificano il non superamento del test di operatività possano essere rappresentante da quelle situazioni nell’ambito delle quali il contribuente è in grado di dimostrare…

Continua a leggere...

Sospensione ammortamenti: la deduzione 2021 non è vincolata alla scelta precedente

Il comma 711 della Legge di bilancio 2022 (L. 234/2021) ha prorogato di un ulteriore anno la possibilità per le imprese di sospendere lo stanziamento a bilancio delle quote di ammortamento delle immobilizzazioni (materiali ed immateriali), solo con riferimento ai soggetti che hanno azzerato le quote di ammortamento dell’esercizio 2020 (scelta che lascia più di…

Continua a leggere...