REDDITO IMPRESA E IRAP

Ancora dubbi sulle disposizioni antielusive ai fini della Super Ace

L’articolo 19, commi 2 e seguenti, D.L. 73/2021 ha introdotto la cd. “Ace innovativa” o “Super Ace”, ovverosia un potenziamento dell’aiuto alla crescita economica (Ace) applicabile alla sola variazione in aumento del capitale proprio registrato nel periodo d’imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2020 (il 2021, per i soggetti con esercizio coincidente…

Continua a leggere...

Cessione della partecipazione post conferimento: effetti sul riallineamento

Ritorniamo in questa sede su un tema che era già stato oggetto di alcuni nostri commenti, ma che continua ad offrire spunti di riflessione, a suscitare diverse perplessità, e soprattutto necessita di tenere alta l’attenzione proprio quando si è in presenza di alcuni schemi di operazioni straordinarie assai frequenti nella pratica professionale, ovvero, in caso…

Continua a leggere...

Abrogazione disciplina delle società in perdita sistematica

Le società che nel quinquennio 2017 – 2021 hanno dichiarato cinque perdite fiscali consecutive, ovvero quattro perdite ed un reddito imponibile inferiore al minimo, non saranno più considerate di “comodo” nel periodo d’imposta 2022. È la diretta conseguenza che deriva dall’abrogazione, disposta dall’articolo 9 D.L. 73/2022 (e confermata dalla legge di conversione), della disciplina delle…

Continua a leggere...

La correzione degli errori in bilancio e relativa rilevanza fiscale: novità

Durante la fase di rilevazione contabile dei fatti di gestione e in fase di redazione del bilancio d’esercizio, ci si trova di frequente nella necessità di dover correggere errori commessi nei precedenti esercizi: che siano errori matematici, dovuti ad erronee interpretazioni di fatti o dovuti a negligenza nel raccogliere le informazione ed i dati disponibili,…

Continua a leggere...

Approvazione del bilancio d’esercizio 2021 e termine per il pagamento delle imposte

Ai sensi dell’articolo 17 D.P.R. 435/2001, per determinare il termine entro cui le società di capitali ed enti equiparati devono effettuare il pagamento delle imposte, è necessario fare riferimento: alla data di chiusura dell’esercizio; alla data di approvazione del bilancio.   Approvazione del bilancio nei termini ordinari Se il bilancio è stato approvato nei termini…

Continua a leggere...

La tassazione degli immobili patrimonio

L’articolo 90 Tuir disciplina il trattamento fiscale dei beni immobili che non costituiscono beni strumentali per l’esercizio dell’impresa, né beni alla cui produzione o al cui scambio è diretta l’attività dell’impresa. In linea generale si tratta di quegli immobili che non sono strumentali all’esercizio dell’attività di impresa ma che rappresentano essenzialmente un investimento di mezzi…

Continua a leggere...

Irap: ripartizione territoriale per le imprese industriali e commerciali

L’articolo 15 D.Lgs. 446/1997 stabilisce che l’Irap è dovuta alla Regione (o Provincia autonoma) nel cui territorio il valore della produzione netta è realizzato. Quando l’attività è esercitata in più Regioni, il riparto territoriale del valore della produzione va operato secondo le regole dettate dall’articolo 4, comma 2, del Decreto citato, in relazione alle diverse…

Continua a leggere...

Disciplina delle società di comodo e contratti di locazione

Con l’ordinanza n. 16472, depositata ieri, 23 maggio, la Corte di Cassazione è tornata sul tema delle società di comodo, fornendo importanti chiarimenti. Una S.p.A. immobiliare presentava istanza di interpello per chiedere la disapplicazione della disciplina delle società di comodo, illustrando di aver stipulato, anni prima, contratti di locazione con canoni coerenti con i valori…

Continua a leggere...

Irap più gravosa per le holding industriali

Le holding industriali scontano l’Irap su una base imponibile più allargata rispetto a quella delle società commerciali. La norma di riferimento è rappresentata dall’articolo 6 D.Lgs. 446/1997 che, pur essendo rivolto agli intermediari finanziari, disciplina le holding industriali al comma 9. È previsto che la base imponibile sia determinata come per le classiche società commerciali,…

Continua a leggere...

Possibile l’esclusione da Irap anche per gli studi associati

È esclusa l’applicazione dell’Irap nei confronti di uno studio associato se viene provato che i singoli professionisti hanno concretamente esercitato in modo autonomo e non associato l’attività professionale: questo principio è stato ribadito dalla Corte di Cassazione con l’ordinanza n. 13129, depositata ieri, 27 aprile, ed assume oggi ancora più rilievo soprattutto alla luce delle…

Continua a leggere...