REDDITO IMPRESA E IRAP

Scorporo forfettario dell’area anche nel caso di leaseback

Quando un’impresa stipula un contratto di leaseback, anche nel caso di ricostruzione del fabbricato da parte della società di leasing concedente, lo scorporo del terreno deve avvenire sulla base delle percentuali forfettarie del 20% – 30%, con le stesse regole stabile per il fabbricato detenuto in proprietà: questa è la posizione espressa dall’Agenzia delle Entrate…

Continua a leggere...

Il ragguaglio dei componenti di reddito alla durata del periodo d’imposta

Il periodo d’imposta, quale unità temporale entro cui collocare il flusso reddituale riconducibile all’impresa, rappresenta il periodo base nel quale deve essere definito l’an e il quantum dell’obbligazione tributaria (c.d principio di autonomia dei periodi d’imposta) e, ai sensi dell’articolo 76, comma 2, Tuir, è costituito: in via principale, dall’esercizio o periodo di gestione della…

Continua a leggere...

La Legge di bilancio 2020 reintroduce la rivalutazione dei beni d’impresa

La L. 160/2019 (c.d. Legge di bilancio per il 2020) ha riproposto, seppur con piccole variazioni, alcune delle precedenti disposizioni in materia di rivalutazione dei beni d’impresa e affrancamento del saldo attivo di rivalutazione. In via generale, è possibile affermare che, rispetto al passato, le principali novità sono rappresentate dalla riduzione dell’aliquota dell’imposta sostitutiva, pari…

Continua a leggere...

Deducibili le indennità pagate per evitare le liti

Sono deducibili le somme pagate da una società ai propri clienti a titolo di transazione per prevenire l’instaurazione di controversie per un’ipotetica responsabilità precontrattuale o contrattuale. È questo l’interessante principio affermato dalla Corte di Cassazione nella sentenza n. 28355/2019. Il caso oggetto della decisione riguardava un istituto di credito il quale aveva pagato delle somme…

Continua a leggere...

Benefici premiali Isa anche con il Modello Redditi tardivo

I benefici premiali degli Isa non vengono perduti dal contribuente qualora il modello Redditi cui i suddetti Isa sono allegati venga presentato entro i novanta giorni dalla scadenza del termine di legge per l’invio (c.d. “dichiarazione tardiva”). Questo, in sintesi, il contenuto della risposta n. 31 del 6 febbraio 2020, con la quale l’Agenzia delle…

Continua a leggere...

La residenza fiscale dei soggetti Ires: il concetto di sede dell’amministrazione

L’individuazione della residenza fiscale dei soggetti che producono reddito d’impresa è regolata dall’articolo 73, comma 3, Tuir, il quale detta un triplice criterio di collegamento tra soggetto e territorio finalizzato a determinare la soggettività passiva ai fini Ires. I criteri territoriali previsti dal legislatore sono uno di carattere formale e due di carattere fattuale, in…

Continua a leggere...

Necessario semplificare la disciplina fiscale degli ammortamenti

Il rapporto fra la disciplina contabile dell’ammortamento delle immobilizzazioni materiali (Oic 16) e la norma fiscale (articolo 102 Tuir) appare oggi bisognoso di un serio e ragionevole intervento di semplificazione, nella prospettiva di una armonizzazione fra i due binari; la disciplina fiscale attuale appare infatti anacronistica in quanto non sempre allineata né all’evoluzione dei principi…

Continua a leggere...

La plusvalenza relativa a beni non iscritti in bilancio è rateizzabile

L’Agenzia delle Entrate, con la risposta n. 19/2020 ad un’istanza di interpello ha chiarito che la cessione di un marchio mai iscritto in bilancio può dar luogo ad una plusvalenza rateizzabile ai sensi dell’articolo 86, comma 4, Tuir. L’Amministrazione finanziaria è giunta a tale conclusione in considerazione del fatto che la cessione del marchio è…

Continua a leggere...

Il nuovo articolo 96 Tuir: il concetto di Rol “fiscale”

Il D.Lgs. 142/2018 è stato emanato al fine di recepire la Direttiva 2016/1164/CE (come integrata e modificata dalla Direttiva 2017/952/CE) recante norme contro le pratiche di elusione fiscale che incidono sul funzionamento del mercato interno (c.d. “Direttiva Atad”). Nello specifico, l’articolo 1 D.Lgs. 142/2018 è intervenuto sulla disciplina della deducibilità degli interessi passivi nell’ambito del…

Continua a leggere...

Il ripristino dell’Ace

A decorrere dal periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2019 è ripristinato l’Aiuto alla crescita economica (Ace) ed è abrogata la mini-Ires. Infatti, la lettera b) del comma 287, dell’articolo unico, della Legge di bilancio 2020 (L. 160/2019), prevede l’applicazione delle disposizioni di cui all’articolo 1 D.L. 201/2011, convertito, con modificazioni, dalla L. 214/2011,…

Continua a leggere...