REDDITO IMPRESA E IRAP

Gli interessi passivi sono deducibili anche se privi di inerenza

Secondo la Cassazione (sentenza n. 19430 del 20.07.2018) per le società di capitali la verifica della deducibilità degli interessi passivi non è soggetta ad alcun sindacato di inerenza; la deducibilità è infatti assicurata dall’articolo 109, comma 5, Tuir e le uniche limitazioni sarebbero quelle stabilite dalle norme specificamente introdotte. L’inerenza e gli interessi passivi Per…

Continua a leggere...

Oic 11, prevalenza della sostanza sulla forma e “derivazione rafforzata”

Come noto, l’articolo 2, comma 1, D.M. 01.04.2009 n. 48 – applicabile anche si soggetti Oic Adopter diversi dalle microimprese in forza del rinvio disposto dal D.M. 01.08.2017 – prescrive che ai sensi dell’articolo 83, comma 1, Tuir, alla pari dei soggetti IAS Adopter, anche per le società che redigono il bilancio secondo le norme…

Continua a leggere...

Società tra avvocati e reddito d’impresa

Tra le tante questioni critiche che hanno accompagnato, sin dall’inizio, le società tra professionisti, il tema della natura del reddito prodotto dalle stesse è sempre stato uno dei principali problemi. Recentemente, l’Agenzia delle Entrate, rispondendo ad un’istanza di interpello ha chiarito che le società tra professionisti producono reddito d’impresa, con conseguente applicazione del principio di…

Continua a leggere...

Inerenza e anti-economicità: il recente orientamento della Cassazione

Nel corso degli ultimi anni l’Amministrazione finanziaria ha emesso numerosi avvisi di accertamento mediante i quali ha contestato alle imprese l’indeducibilità di taluni oneri per mancanza del requisito dell’inerenza, ai sensi dell’articolo 109, comma 5, Tuir, in quanto ritenuti “antieconomici” in un’ottica imprenditoriale. Tale prassi accertativa ha determinato l’instaurazione di un cospicuo numero di contenziosi…

Continua a leggere...

Metodo da bilancio

È possibile calcolare la base imponibile Irap come differenza tra il valore e i costi della produzione così come risultano dal conto economico dell’esercizio [lettere A) e B) dell’articolo 2425 del cod. civ., con esclusione delle voci di cui ai numeri 9 (costi per il personale), 10 lettere c e d (svalutazioni dei beni immobili…

Continua a leggere...

Perdita sistematica: adeguamento al reddito minimo irrilevante

L’adeguamento al reddito imponibile minimo nel 2016 per una società in perdita fiscale nel quinquennio 2012-2016 non fa venire meno lo “status” di società in perdita sistematica per il periodo d’imposta 2017. Come noto, sin dal periodo d’imposta 2012, per effetto di quanto previsto dall’articolo 2, comma 36-decies e seguenti, D.L. 138/2011, sono considerate non…

Continua a leggere...

Regole fiscali per gli omaggi ai dipendenti

In occasione di festività o ricorrenze è consuetudine dell’impresa “omaggiare” ai propri dipendenti dei beni in natura generalmente non rientranti nell’attività d’impresa. In particolare, per quanto concerne la tassazione in capo al dipendente destinatario dell’omaggio occorre precisare che, a seguito della soppressione della lett. b) dell’articolo 51, comma 2, Tuir (ad opera dell’articolo 2, comma…

Continua a leggere...

Cessione pro-soluto dei crediti Ires

Esigenze di miglioramento della posizione finanziaria delle società fanno sì che non di rado venga valutata l’opportunità di monetizzare alcuni crediti tributari la cui riscossione non è agevolmente preventivabile circa i tempi della sua esecuzione. Fra i crediti tributari molto comuni e che ancora si incontrano nei bilanci delle imprese vi sono quelli che si…

Continua a leggere...

Deduzione spese auto nel noleggio con conducente

L’attività di noleggio con conducente incontra un particolare interesse tra gli operatori economici, poiché permette alle aziende di offrire un servizio ai propri clienti, dirigenti, o altri soggetti, consistente nel mettere loro a disposizione un’autovettura con il relativo conducente. Per quanto riguarda gli aspetti fiscali, è di particolare interesse il regime di deduzione del costo…

Continua a leggere...

Il principio di inerenza alla luce della recente giurisprudenza

La sentenza della Corte di Cassazione n. 14579/2018 affronta il tema molto dibattuto della deducibilità dei costi per servizi resi da una società – nel caso di specie, si tratta di imprese operanti nel settore turistico alberghiero – appartenente allo stesso gruppo e residente all’estero, per i quali l’Agenzia delle Entrate aveva eccepito il difetto…

Continua a leggere...