REDDITO IMPRESA E IRAP

Erogazioni liberali integralmente deducibili dal reddito d’impresa

Per i soggetti titolari di reddito d’impresa le erogazioni liberali in denaro e in natura a sostegno dell’emergenza epidemiologica Covid-19, effettuate nell’anno 2020, sono integralmente deducibili dal reddito d’impresa. È quanto emerge dalla lettura dell’articolo 66, comma 2, D.L. 18/2020, in cui è contenuta una norma speciale finalizzata ad incentivare le erogazioni liberali effettuate dalle…

Continua a leggere...

Regole di utilizzo delle perdite d’impresa pregresse accertate

La perdita in contabilità ordinaria emersa nel 2019 a seguito di accertamento per l’anno 2014 rimane di competenza di quest’ultimo anno e può essere utilizzata per l’intero importo che trova capienza dal 2015 al 2017 e nei limiti dell’80% del reddito dal 2018 per la parte eventualmente residua. È quanto emerge dalla risposta all’istanza di…

Continua a leggere...

Il perimetro oggettivo di applicazione del “nuovo” articolo 96 Tuir

La disciplina della deduzione degli interessi passivi ed oneri finanziari di cui all’articolo 96 Tuir, come emendata dal D.Lgs. 142/2018 (c.d. Decreto Atad), presenta numerose novità rispetto alla precedente regolamentazione, e si applica a decorrere dal periodo d’imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2018 per cui, per i soggetti solari, a partire…

Continua a leggere...

Determinazione della plusvalenza per i contribuenti ex forfettari

La Legge di bilancio 2020 (L. 160/2019) ha modificato le norme che disciplinano il regime forfettario, prevedendo, da un lato, un nuovo requisito di accesso al regime e, dall’altro, una nuova causa ostativa al suo utilizzo. Obiettivo dichiarato di tale disposizione è la riduzione del numero dei contribuenti ammessi al regime forfettario, con conseguente incremento…

Continua a leggere...

La deducibilità del compenso amministratori e il principio di cassa allargato

Il compenso attribuito agli amministratori rappresenta un costo dell’impresa deducibile, ai sensi dell’articolo 95, comma 5, Tuirv, nel periodo d’imposta in cui è corrisposto. Il criterio di cassa applicabile a questa fattispecie rappresenta un’espressa deroga al principio di competenza a cui è ispirata l’imposizione del reddito d’impresa. Per ciò che riguarda l’amministratore (persona fisica), invece,…

Continua a leggere...

Il trattamento fiscale degli interessi passivi relativi agli immobili patrimonio

La disciplina fiscale degli immobili patrimonio rappresenta una deroga alle usuali regole a cui sono assoggettati gli immobili detenuti in regime d’impresa. Infatti il legislatore, per tale tipologia di immobili, ha previsto un’imposizione basata sui criteri catastali in misura simile alle persone fisiche che non agiscono in regime d’impresa con la conseguente indeducibilità di tutti…

Continua a leggere...

Indennizzo a fronte della riduzione del canone di locazione

Nel recente passato (risposta all’istanza di interpello n. 16 del 29 gennaio 2019) l’Agenzia ha affrontato il caso di una società che conduce in locazione un immobile strumentale in forza di un contratto locativo, la cui efficacia era destinata a cessare per effetto della disdetta comunicata dal locatore. Quest’ultimo, infatti, non era intenzionato a rinnovare…

Continua a leggere...

La disciplina degli omaggi nell’ambito del reddito d’impresa

La disciplina fiscale degli omaggi è influenzata da molteplici fattori di carattere soggettivo e oggettivo, tanto da assumere caratteristiche peculiari in considerazione del soggetto che effettua la regalia, del comparto impositivo, del valore dell’omaggio e del soggetto destinatario. La frammentazione della disciplina fiscale degli omaggi rappresenta una fonte di forte criticità che usualmente gli operatori…

Continua a leggere...

Scorporo forfettario dell’area anche nel caso di leaseback

Quando un’impresa stipula un contratto di leaseback, anche nel caso di ricostruzione del fabbricato da parte della società di leasing concedente, lo scorporo del terreno deve avvenire sulla base delle percentuali forfettarie del 20% – 30%, con le stesse regole stabile per il fabbricato detenuto in proprietà: questa è la posizione espressa dall’Agenzia delle Entrate…

Continua a leggere...

Il ragguaglio dei componenti di reddito alla durata del periodo d’imposta

Il periodo d’imposta, quale unità temporale entro cui collocare il flusso reddituale riconducibile all’impresa, rappresenta il periodo base nel quale deve essere definito l’an e il quantum dell’obbligazione tributaria (c.d principio di autonomia dei periodi d’imposta) e, ai sensi dell’articolo 76, comma 2, Tuir, è costituito: in via principale, dall’esercizio o periodo di gestione della…

Continua a leggere...