REDDITO IMPRESA E IRAP

Imu deducibile in misura maggiore già dal 2019

L’Imu pagata sugli immobili strumentali delle imprese e dei professionisti è deducibile nella misura del 50% già a partire dal periodo d’imposta 2019, e dal 2023 nella misura integrale. È quanto prevede l’articolo 3 D.L. 34/2019 che interviene a migliorare decisamente il quadro normativo esistente, secondo cui, fino al periodo d’imposta 2018, solamente il 20%…

Continua a leggere...

Prescrizione del credito e deduzione della perdita: le contraddizioni dell’Agenzia

In caso di inattività nella riscossione del credito, la perdita che ne deriva per l’impresa creditrice non sarebbe deducibile, in quanto tale atteggiamento sarebbe ascrivibile ad una sorta di liberalità in favore del debitore: questa la posizione dell’Agenzia espressa nella risposta all’istanza di interpello n. 197 del 18.06.2019. Quella espressa dall’Amministrazione Finanziaria in tale documento…

Continua a leggere...

Derivazione rafforzata preclusa alle micro-imprese Ias adopter

L’Agenzia delle Entrate ha recentemente fornito risposta a un’istanza di interpello – non confluita in risoluzione – presentata da una società di capitali non quotata che, pur non superando le soglie dimensionali di cui all’articolo 2435-ter cod. civ., circostanza che consentirebbe l’accesso alle semplificazioni in materia di informativa di bilancio previste per le micro-imprese, redige…

Continua a leggere...

Gare di rally: l’inerenza e la prova della sponsorizzazione

A livello domestico, le norme generali sui componenti del reddito di impresa sono contenute nell’articolo 109 Tuir, il quale prevede che i ricavi, le spese e gli altri componenti positivi e negativi concorrono a formare il reddito nell’esercizio di competenza; tuttavia i ricavi, le spese e gli altri componenti di cui nell’esercizio di competenza non…

Continua a leggere...

Irap: ripartizione territoriale

L’articolo 15 D.Lgs. 446/1997 stabilisce che l’Irap è dovuta alla Regione (o provincia autonoma) nel cui territorio il valore della produzione netta è realizzato. Quando l’attività è esercitata in più Regioni, il riparto territoriale del valore della produzione va operato secondo le regole dettate dall’articolo 4, comma 2, del Decreto citato, in relazione alle diverse…

Continua a leggere...

Deducibile l’ammortamento del cespite temporaneamente non utilizzato

Un’interessante ordinanza della Corte di Cassazione (n. 10902/2019) aiuta a fare chiarezza sulla questione della deducibilità delle quote di ammortamento dei beni strumentali imputate nel bilancio d’esercizio, in rapporto al principio di inerenza fiscale dei componenti negativi di reddito. La fattispecie prende spunto da un accertamento con cui l’Agenzia delle Entrate aveva contestato ad una…

Continua a leggere...

Ace soggetti Ires: ultima chiamata con coefficiente all’1,5%

Il 2018 rappresenta l’ultimo periodo d’imposta di vigenza dell’Ace, poiché la Legge di Stabilità 2019 ha abrogato il beneficio con decorrenza dal 2019. Si ricorda che rientrano nel campo applicativo dell’Ace i seguenti soggetti Ires: le società e gli enti di cui all’articolo 73, lett. a) e b) Tuir, ossia le società di capitali (Spa,…

Continua a leggere...

Deducibile la perdita su crediti anche in correzione di un errore contabile

La correzione in bilancio degli errori contabili è disciplina dall’Oic 29, par. 44 – 58. Quando l’errore commesso in un esercizio precedente è “rilevante”, il par. 48 prescrive che la correzione deve essere contabilizzata sul saldo di apertura del patrimonio netto dell’esercizio in cui si individua l’errore, andando di norma a diminuire – se l’errore…

Continua a leggere...

Spese di rappresentanza: definizione e trattamento fiscale – II° parte

In un precedente intervento sono state definite le spese di rappresentanza rientranti nell’ambito applicativo dell’articolo 108, comma 2, Tuir che ne disciplina la deducibilità fiscale. Esse sono deducibili nel periodo di imposta di sostenimento, e vanno commisurate all’ammontare dei ricavi e proventi della gestione caratteristica dell’impresa risultanti dalla dichiarazione dei redditi relativa allo stesso periodo…

Continua a leggere...

Spese di rappresentanza: definizione e trattamento fiscale – I° parte

L’articolo 108, comma 2, Tuir disciplina la deducibilità fiscale delle spese di rappresentanza, rinviando, per la loro definizione, e per la differenziazione rispetto ad altre tipologie di costi (es. pubblicità), ad uno specifico decreto ministeriale, il D.M. 19.11.2018. In particolare, la norma citata prevede innanzitutto che le spese di rappresentanza sono deducibili nel periodo di…

Continua a leggere...