PATRIMONIO E TRUST

Non sempre è simulata la donazione seguita dalla rivendita

Non è sempre elusiva la donazione di un bene immobile ai figli seguita dalla rivendita, dacché, trattandosi di rapporti patrimoniali tra genitori e figli, assume rilievo preminente il profilo della libertà di pianificazione successoria, nonché la circostanza che nulla impone al contribuente di optare, nell’esercizio della propria attività negoziale, per la soluzione più onerosa sul…

Continua a leggere...

Il trust fra luoghi comuni e falsi miti – VIII° parte

Concludiamo l’esame delle possibili “obiezioni” che possono essere mosse relativamente alla scelta di istituire un trust, affrontando la questione della fiscalità indiretta. Come è noto, esistono infatti orientamenti contrastanti che riguardano, in particolare, il momento impositivo e questo, secondo alcuni, potrebbe “scoraggiare” dall’avvicinarsi all’istituto, essendo evidente che l’incertezza della tassazione rappresenta un’insidia per qualsiasi negozio…

Continua a leggere...

Il trust fra luoghi comuni e falsi miti – VII° parte

Un’altra criticità che molte volte viene evocata in relazione al trust è quella relativa alla giurisdizione, venendo paventato il rischio di doversi rivolgere, nel caso in cui i “protagonisti” del trust successivamente litighino, ad un giudice straniero. È evidente come questo sia un elemento da non sottovalutare, atteso che un eventuale contenzioso in un foro…

Continua a leggere...

Il trust fra luoghi comuni e falsi miti – VI° parte

Continuando la nostra analisi sulle “obiezioni” che più frequentemente vengono mosse in relazione all’istituzione del trust, oggi ci occupiamo di quella relativa all’assenza di una disciplina interna (tranne, evidentemente, per la fattispecie del trust del dopo di noi, regolato dalla L. 112/2016). Con la L. 364/1989 “Legge applicabile ai trust e loro riconoscimento”, infatti, il…

Continua a leggere...

Il trust fra luoghi comuni e falsi miti – V° parte

In considerazione del fatto che, anche a livello di media, quando si parla di trust si parla solamente di quelli istituiti da famiglie “importanti”, perché evidentemente sono quelli che fanno “notizia”, il rischio è che il trust venga percepito come uno strumento “adatto” soltanto a chi possiede ingenti patrimoni. Un’obiezione ricorrente da parte dei clienti…

Continua a leggere...

Il trust fra luoghi comuni e falsi miti – IV° parte

Nel momento in cui proponiamo a un cliente di istituire un trust, una preoccupazione che sovente emerge è quella di essere una “mosca bianca”, non conoscendo magari altre persone che hanno fatto una scelta di questo tipo. Conseguentemente, una domanda che spesso ci viene posta è quella di sapere quanti siano i trust familiari istituiti…

Continua a leggere...

Il trust fra luoghi comuni e falsi miti – III° parte

Proseguendo l’analisi delle possibili obiezioni sull’opportunità di istituire un trust, una questione sempre ricorrente è quella relativa al fatto che ci sono moltissime pronunce giurisprudenziali in materia e ciò dimostrerebbe come, facendo un trust, si rischi di finire nel “mirino” dell’Agenzia delle Entrate piuttosto che di qualche giudice. Partiamo dal fatto incontrovertibile: è effettivamente vero…

Continua a leggere...

Il trust fra luoghi comuni e falsi miti – II° parte

Nel contributo pubblicato ieri abbiamo evidenziato come, quando si parla di trust, “resistano” ancora molti luoghi comuni e pregiudizi. Il primo, fondamentale da superare perché evidentemente pregiudica qualsiasi ulteriore ragionamento, è quello relativo alla legittimità del trust e alla sua riconoscibilità da parte del nostro ordinamento, che in passato qualcuno ha negato. Recentemente non vi…

Continua a leggere...

Il trust fra luoghi comuni e falsi miti – I° parte

Alcuni articoli apparsi recentemente sulla stampa specializzata mi hanno fatto comprendere come i pregiudizi siano, in generale, duri a morire e a questa regola non sfugge, ahimé, neppure il trust. Si continuano infatti a leggere (e a sentire in giro) considerazioni sul trust decisamente atecniche, verrebbe da dire quasi “di pancia”, che denotano, almeno per…

Continua a leggere...

Nel “vecchio” regime dotazione del trust con imposta di registro fissa

La sentenza n. 15469/2018, emanata dallo stesso collegio giudicante di quella esaminata nel contributo di ieri, si differenzia per avere ad oggetto atti dispositivi realizzati prima della reintroduzione dell’imposta di successione e donazione, quando l’amministrazione finanziaria tassava i trasferimenti di patrimoni in trust attraverso l’applicazione dell’imposta di registro. Nel caso analizzato dai giudici, un soggetto…

Continua a leggere...