PATRIMONIO E TRUST

Immobile in comunione interamente pignorabile per i debiti di un solo coniuge

Con l’ordinanza n. 20845, depositata ieri, 21 luglio, la Corte di Cassazione ha confermato l’ormai costante orientamento giurisprudenziale, in forza del quale, in mancanza di un espressa disciplina normativa, è ritenuta legittima l’espropriazione dell’intero bene in comunione legale a fronte dei debiti contratti da uno solo dei coniugi. A seguito di una procedura esecutiva due…

Continua a leggere...

Calcolo del TAEG e sanzioni in caso di mancata trasparenza

Il TAEG (tasso annuale effettivo globale) o ISC (indicatore sintetico di costo) di un contratto di finanziamento rappresenta lo strumento principale di trasparenza, è un indice che fornisce informazioni sul costo totale del credito posto a carico del soggetto finanziato ed è comprensivo degli interessi (in regime di capitalizzazione composta) e di tutti gli altri…

Continua a leggere...

Fondo patrimoniale: esclusa l’esecuzione se le fonti di reddito sono più di una

Non esiste un dovere dei coniugi a destinare tutti i proventi della propria attività lavorativa ai bisogni della famiglia: il contribuente che ha una pluralità di partecipazioni societarie (e, quindi, una pluralità di fonti di reddito) può pertanto provare, anche mediante presunzioni semplici, la destinazione dei relativi proventi a finalità di lucro personale al fine…

Continua a leggere...

Trust: imposta di registro fissa in caso di retrocessione dei beni al disponente

In tema di trust, la retrocessione dei beni a favore del disponente, nella ipotesi in cui tutti i beneficiari rinuncino alla propria posizione giuridica e l’atto istitutivo nulla preveda per questa eventualità, sconta l’imposta di registro, così come le imposte ipotecarie e catastali, in misura fissa, risultando tale trasferimento un mero riflesso di quella sopravvenuta…

Continua a leggere...

Proroga moratoria mutui fino al 30 giugno 2021 alla luce dei recenti chiarimenti dell’E.B.A.

Tra le prime misure adottate a marzo dello scorso anno a livello nazionale per mitigare il rischio di liquidità conseguente agli interventi emergenziali per fronteggiare l’epidemia da Covid-19 vi sono state quelle previste dal Decreto Cura Italia (D.L. 18/2020), le quali hanno consentito alle Pmi, ai lavoratori autonomi e ai professionisti, con esposizioni debitorie “in…

Continua a leggere...

Anatocismo e adeguamento alla delibera Cicr del febbraio 2000

È assai frequente verificare, nei rapporti di conto corrente bancario intercorsi prima del 01.07.2000, l’applicazione del regime della capitalizzazione trimestrale per gli interessi a debito e del regime della capitalizzazione annuale per gli interessi a credito. A partire dal 01.07.2000, in adeguamento alla Delibera Cicr del 9 febbraio 2000, è cambiato il regime di capitalizzazione…

Continua a leggere...

Eccezione di prescrizione delle competenze bancarie addebitate – II° parte

Dalla lettura della sentenza della Cassazione n. 24418 del 02.12.2010, richiamata nel precedente contributo, appare evidente come diventi dirimente individuare la natura delle rimesse in conto corrente, al fine di capire quali di queste possano essere utilizzate per eccepire la prescrizione delle competenze addebitate (solo quelle solutorie). Una parte della Giurisprudenza seguiva il principio espresso…

Continua a leggere...

Eccezione di prescrizione delle competenze bancarie addebitate – I° parte

L’istituto della prescrizione, nel nostro ordinamento giuridico, trova il suo fondamento nell’articolo 2934 cod. civ. che stabilisce: “Ogni diritto si estingue per prescrizione, quando il titolare non lo esercita per il tempo determinato dalla legge. Non sono soggetti alla prescrizione i diritti indisponibili e gli altri diritti indicati dalla legge”. In ambito bancario, l’eccezione di…

Continua a leggere...

Polizze vita impignorabili anche se presentano un rischio finanziario

Le assicurazioni sulla vita non possono costituire oggetto di pignoramento, anche quando rappresentano un investimento caratterizzato da una componente di rischio finanziario. Il percorso argomentativo che fa propendere per tale soluzione non può che trarre le mosse dall’articolo 1923 cod. civ., che sancisce il principio generale in base al quale, finché non vengono liquidate, “le…

Continua a leggere...

Tasso di interesse moratorio e usura: dettate le linee guida

La questione della rilevanza degli interessi di mora ai fini del superamento del tasso soglia di usura è di grande importanza nell’ambito del contenzioso bancario: nel corso degli ultimi anni si sono susseguite pronunce diverse ed orientamenti dottrinali contrastanti. In particolare, si possono citare due orientamenti principali. Un primo orientamento è quello secondo cui, sulla…

Continua a leggere...