PATRIMONIO E TRUST

La tassazione del trust corre sull’ottovolante

Quando il tema è quello della tassazione indiretta dei trust, non si fa a tempo a “parlar male” di una sentenza (si veda il mio contributo del 24 maggio scorso “Tassazione del trust: errare è umano, perseverare è diabolico”) che ne arriva un’altra a prendersi la scena. In questo caso, però, il peso della pronuncia…

Continua a leggere...

Tassazione del trust: errare è umano, perseverare è diabolico

Come è noto, la questione della tassazione indiretta dei trust è quanto mai controversa, tant’è che nella passata legislatura era stata presentata una proposta di legge per risolvere definitivamente l’annosa questione. In questo scenario va evidenziata, ma purtroppo in senso negativo, una recente pronuncia della Commissione tributaria regionale del Lazio – la sentenza n. 1518/01/2018…

Continua a leggere...

È davvero a rischio la natura assicurativa delle polizze vita?

Negli ultimi giorni ha destato molto clamore la pronuncia della Corte di Cassazione in tema di polizze vita (cfr., Cass., ordinanza n. 10333 del 30.04.2018), poiché – a detta dei primi commentatori – i giudici di Piazza Cavour avrebbero preso posizione sulla qualificazione di tali contratti, mettendone in discussione la natura assicurativa. Al fine di…

Continua a leggere...

Possibile l’iscrizione di ipoteca sui beni del fondo patrimoniale

In tema di riscossione coattiva delle imposte, l’iscrizione ipotecaria sui beni facenti parte di un fondo patrimoniale è legittima solo se la sottesa obbligazione tributaria sia strumentale ai bisogni della famiglia o se il titolare del credito non ne conosceva l’estraneità a tali bisogni, non assumendo rilevanza alcuna il fatto che il fondo medesimo sia…

Continua a leggere...

La proposta di legge per la tassazione indiretta del trust – III° parte

Nel contributo pubblicato ieri su Euroconference News abbiamo analizzato quanto prevede la proposta di legge che mira ad introdurre una disciplina organica in materia di tassazione dei trust per i trust liberali. Concludiamo la nostra analisi esaminando le previsioni introdotte per i trust non liberali: è in questo ambito, infatti, che si registrano le novità…

Continua a leggere...

La proposta di legge per la tassazione indiretta del trust – II° parte

Nel contributo pubblicato ieri su Euroconference News abbiamo evidenziato come, nella proposta di legge depositata lo scorso 3 ottobre per introdurre una disciplina organica per la tassazione indiretta del trust, questa viene a dipendere dal fatto che il trust persegua o meno una finalità liberale. Per i trust liberali, e quindi i trust familiari in…

Continua a leggere...

La proposta di legge per la tassazione indiretta del trust – I° parte

Si susseguono le pronunce con le quali le Commissioni tributarie affermano che non vi deve essere imposizione proporzionale sugli atti di dotazione in trust, come invece da sempre sostenuto dall’Agenzia delle Entrate, che pretende di assoggettare la disposizione dei beni in trust all’applicazione dell’imposta di successione e donazione e delle ipocatastali. La problematica principale, sulla…

Continua a leggere...

Tassazione “mista” del trust

Nonostante l’assenza di una disciplina civilistica interna del trust (pur riconosciuto dall’Italia per aver aderito alla Convenzione dell’Aja), con la Legge finanziaria del 2007 è stata introdotta nel nostro ordinamento la disciplina fiscale del trust ai fini delle imposte sui redditi. L’articolo 73 Tuir, infatti, annovera il trust tra i soggetti passivi Ires, ed in…

Continua a leggere...

Adesione allo scudo fiscale nulla se il rimpatrio è fittizio

È nulla l’adesione allo scudo fiscale prestata dal contribuente che simuli di aver convertito il proprio patrimonio detenuto all’estero in azioni di un fondo d’investimento e di aver inviato i relativi certificati ad un intermediario abilitato tramite cui operare il rimpatrio di detto patrimonio, facendo confluire le disponibilità liquide da scudare in società estere conferite…

Continua a leggere...

Fondo patrimoniale: sottrazione fraudolenta solo con prova di idoneità

A fronte di un fondo patrimoniale costituito per far fronte ai bisogni della famiglia, è necessario accertare, ai fini della sussistenza del reato di sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte di cui all’articolo 11 D.Lgs. 74/2000, che nell’operazione posta in essere sussistano tutti gli elementi costitutivi della fattispecie incriminatrice. È questo il principio sancito dalla…

Continua a leggere...