IMU E TRIBUTI LOCALI

Saldo Imu: la liquidazione dell’imposta per il 2022 

La determinazione dell’Imu dovuta per il periodo d’imposta 2022 avviene secondo le regole ben note, articolate su un versamento provvisorio nel mese di giugno, conguagliato entro il16 dicembre con i parametri deliberati dal Comune di ubicazione di ciascun immobile tassato. Il saldo 2022 sconta la nuova disciplina dell’abitazione principale, innovata a seguito della sentenza della…

Continua a leggere...

La Corte Costituzionale riconosce la doppia esenzione per gli immobili dei coniugi

Con la sentenza n. 209/2022 del 12.09.2022, depositata ieri, 13 ottobre, la Corte Costituzionale ha ristabilito il diritto all’esenzione Imu per ciascuna abitazione principale delle persone sposate o in unione civile, ritenendo però opportuno chiarire che le dichiarazioni di illegittimità costituzionale non determinano, in alcun modo, una situazione in cui tutte le cosiddette “seconde case”…

Continua a leggere...

Dichiarazione Imu 2021: c’è tempo fino al 31 dicembre 2022

Il Decreto “Semplificazioni fiscali” ha introdotto alcune significative novità anche in materia di calendario fiscale, prevedendo, tra le altre cose, lo slittamento di alcuni termini. In particolare, l’articolo 35, comma 4, D.L. 73/2022 (convertito, con modificazioni, dalla L. 122/2022) stabilisce che “il termine per la presentazione della dichiarazione sull’imposta municipale propria (Imu) di cui all’articolo…

Continua a leggere...

Accertamento Imu: termine legato alla presentazione della dichiarazione

Il Comune ha a disposizione cinque anni di tempo per notificare gli atti di accertamento riguardanti i tributi di propria competenza: tale termine si riferisce all’anno di versamento o di presentazione della dichiarazione relativi all’annualità oggetto di verifica. In particolare, il dies a quo va distinto sulla base del fatto che il contribuente abbia o…

Continua a leggere...

Agevolazioni Imu: non sempre opera l’estensione alle società semplici

I provvedimenti di trasformazione agevolata introdotti nel 2016 hanno aumentato il numero di società semplici operanti nel campo della gestione immobiliare dei patrimoni familiari, senza dimenticare che in alcuni settori (in particolare quello agricolo) si tratta di una forma di esercizio dell’attività molto diffusa. Va però segnalato che non sempre la detenzione tramite società semplice…

Continua a leggere...

Applicazione retroattiva per la rendita catastale rideterminata con sentenza passata in giudicato

In tema di IMU, la misura della rendita catastale determinata con sentenza passata in giudicato, trova applicazione fin dal momento dell’attribuzione della rendita impugnata e non soltanto da quello dell’annotazione della stessa negli atti catastali, in quanto gli effetti di ogni provvedimento giurisdizionale retroagiscono al momento della domanda. È questo il principio di diritto sancito…

Continua a leggere...

Acconto Imu: abitazione principale e fabbricati invenduti “osservati speciali”

La liquidazione dell’acconto Imu è incardinata sui parametri previsti per l’anno precedente, come evidenziando nel precedente contributo; ciò non toglie che il calcolo dell’imposta debba tenere in giusta considerazione le evoluzioni normative applicabili per l’anno in corso.   Le aliquote L’aliquota base della “nuova” Imu introdotta dalla L. 160/2019 è pari allo 0,86%; ciascun ente…

Continua a leggere...

Acconto Imu con aliquote dell’anno precedente

La liquidazione dell’imposta municipale per il 2022 è segnata da alcune novità rispetto al precedente periodo d’imposta: tra queste certamente assume un ruolo di primo piano la nuova definizione di abitazione principale in relazione alla residenza del coniuge, secondo la nuova definizione introdotta dall’articolo 5-decies D.L. 146/2021. Non va però dimenticata anche un’ulteriore previsione: si…

Continua a leggere...

L’accatastamento fa presumere il completamento dell’immobile

Il solo fatto che il contribuente abbia provveduto a richiedere l’accatastamento dell’immobile di per sé qualifica detto immobile quale fabbricato, il quale conseguentemente deve essere assoggettato al tributo sulla base della rendita catastale. L’individuazione del primo momento tra utilizzo e completamento è una previsione finalizzata a regolamentare il trattamento tributario nel caso di utilizzo di…

Continua a leggere...

Edifici destinati alla vendita e Imu: esenzione dal completamento

I benefici Imu relativi agli immobili invenduti e non locati (per i quali si applica l’esenzione a decorrere dal periodo d’imposta 2022) operano a partire dal momento in cui detti immobili sono realizzati e completati; in nessun modo tali vantaggi possono essere applicati al periodo precedente, anche se il rallentamento dei lavori di edificazione è…

Continua a leggere...