IMU E TRIBUTI LOCALI

La giurisprudenza insiste sull’esenzione Imu alle SSD

L’articolo 7, comma 1, lett. i), D.lgs. 504/1992, testualmente recita che sono esenti dall’imposta “gli immobili utilizzati dai soggetti di cui all’articolo 87 [oggi articolo 73], comma 1, lettera c), del testo unico delle imposte sui redditi, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n.917, e successive modificazioni, destinati esclusivamente allo svolgimento…

Continua a leggere...

Cumulo giuridico per le sanzioni Imu

Le irregolarità compiute in relazione ai tributi locali prevedono l’applicazione del cumulo giuridico, con irrogazione di una unica sanzione ai sensi dell’articolo 12 D.Lgs. 472/1997: la Cassazione, con la sentenza 18423 del 12.07.2018, torna sul tema dell’applicabilità dell’istituto della continuazione anche con riferimento all’ICI e, vista l’affinità del sistema sanzionatorio, le conclusioni sono applicabili anche…

Continua a leggere...

Accertamento Imu aree fabbricabili e motivazione per relationem

Affinché l’atto di contestazione del valore dichiarato ai fini Ici ed Imu per un’area fabbricabile sia legittimo, quando la rettifica è legata al valore dichiarato per la cessione di un terreno limitrofo, è necessario che l’Ente impositore riproduca il contenuto essenziale di tale atto: questa è la posizione espressa dalla Cassazione, sentenza n. 13814 del…

Continua a leggere...

Imu: agevolazioni solo con accatastamento unitario

Con la sentenza n. 20368 del 31.07.2018 la Corte di Cassazione torna sul tema della nozione di abitazione principale ai fini dell’applicazione dei tributi locali. Avevamo già analizzato, in un precedente intervento, il tema del diverso approccio, tra Imu ed Ici, alla definizione di abitazione principale; con la sentenza richiamata la Cassazione conferma tale differenza,…

Continua a leggere...

Entro il 31 luglio le modifiche alle aliquote dei tributi locali

Con il bilancio di previsione, che i consigli comunali devono deliberare entro il 31 dicembre di ogni anno ex articolo 151 D.Lgs. 267/2000 (salvo gli ormai consueti differimenti del termine con decreto del Ministero dell’Interno), l’ente locale stanzia gli importi programmati a sostegno della spesa corrente complessiva (afferente l’ordinario funzionamento dell’ente) e di quella in…

Continua a leggere...

Ravvedimento operoso IMU

Il ravvedimento operoso è lo strumento con cui il contribuente può regolarizzare omessi o insufficienti versamenti dei tributi pagando sanzioni ridotte, anche ai fini dell’acconto IMU. Il ravvedimento è, infatti, applicabile ai tributi locali, con alcune limitazioni in quanto non è possibile fruire delle riduzioni di cui alle lettere b-bis), b-ter) e b-quater) dell’articolo 13…

Continua a leggere...

IMU: la risoluzione del leasing sposta la debenza sul concedente

Con la risoluzione del contratto di leasing la soggettività passiva Imu passa in capo alla società di leasing anche se la stessa non ha ancora acquisito la disponibilità materiale del bene. Lo ha stabilito la CTR Lombardia con la sentenza n. 1194 del 20.03.2018. La controversia trae origine dalla notificazione di un avviso di accertamento…

Continua a leggere...

Esenzione Imu abitazione principale: necessarie dimora e residenza

Una recente sentenza della Cassazione permette di tornare sul tema della definizione di abitazione principale: nell’ordinanza 9429 del 17.04.2018 i giudici della Suprema Corte si sono espressi riconoscendo le agevolazioni per abitazione principale all’immobile nel quale il contribuente dimorava, indipendentemente dalla sua residenza anagrafica. Importante segnalare che tale pronuncia riguarda l’Ici, mentre ai fini Imu…

Continua a leggere...

I valori deliberati dal Comune ai fini Imu sono inutili

Recentemente la Cassazione è tornata sul tema dei valori che devono essere assunti quale base imponibile per le aree fabbricabili e, soprattutto, sulla valenza da attribuire alle delibere comunali che fissano tali valori per zone omogenee. Si tratta di un tema dibattuto, dove recenti pronunce hanno assunto una posizione che lascia non poco perplessi. La…

Continua a leggere...

Ravvedimento operoso IMU

Il ravvedimento operoso è lo strumento con cui il contribuente può regolarizzare omessi o insufficienti versamenti dei tributi pagando sanzioni ridotte, anche ai fini dell’acconto IMU. Il ravvedimento è, infatti, applicabile ai tributi locali, con alcune limitazioni in quanto non è possibile fruire delle riduzioni di cui alle lettere b-bis), b-ter) e b-quater) dell’articolo 13…

Continua a leggere...