ISTITUTI DEFLATTIVI

Sospensione dei termini e accertamenti con adesione: i chiarimenti delle Entrate

Con la circolare 6/E/2020, pubblicata ieri, 23 marzo, l’Agenzia delle entrate ha fornito i primi chiarimenti con riferimento ai procedimenti di accertamento con adesione, alla luce della sospensione dei termini disposta con il D.L. 18/2020 (c.d. decreto “Cura Italia”). Il decreto “Cura Italia” ha introdotto, tra le varie misure urgenti connesse all’emergenza epidemiologica da Covid-19,…

Continua a leggere...

Termini sospesi fino al 31 maggio per gli interpelli

Con la circolare 4/E/2020, del 20 marzo scorso l’Agenzia delle entrate ha fornito chiarimenti in merito alla disposizione di cui all’articolo 67 D.L. 18/2020 sulla sospensione dei termini relativi all’attività degli uffici. In particolare, il comma 1, secondo periodo di tale articolo, prevede che “sono, altresì, sospesi, dall’8 marzo al 31 maggio 2020, i termini…

Continua a leggere...

La sottile differenza tra l’interpello “ordinario” e l’interpello “qualificatorio”

Nell’ambito del rinnovato rapporto tra Fisco e contribuente si è reso necessario effettuare un’opportuna rivisitazione dell’istituto dell’interpello quale strumento giuridico con cui il contribuente può venire a conoscenza del parere dell’Amministrazione finanziaria su determinate tematiche di carattere fiscale. Il D.L. 156/2015, in attuazione della Legge delega 23/2014, ha riordinato l’intera disciplina dell’istituto dell’interpello che, oltre…

Continua a leggere...

Ravvedimento lungo esteso ai tributi comunali

Il ravvedimento operoso dei tributi locali non è più soggetto a limitazioni temporali. A seguito della soppressione dell’articolo 13, comma 1- bis, D.Lgs. 472/1997 ad opera del Decreto Fiscale collegato alla Legge di Bilancio 2020 (articolo 10-bis D.L. n.124/2019), il ravvedimento ultrannuale trova applicazione a prescindere dalla natura del tributo violato. Il Legislatore, tutt’altro che…

Continua a leggere...

Decreto Crescita: limitata rottamazione delle ingiunzioni di pagamento

Il D.L. 34/2019 (c.d. Decreto crescita), convertito con modificazioni in legge lo scorso 29 giugno, estende, seppur con limiti, alle ingiunzioni di pagamento quanto previsto dall’articolo 3 D.L. 119/2018, al fine di equiparare il trattamento riservato a coloro che sono soggetti a riscossione mediante ruolo e a coloro che sono soggetti al metodo dell’ingiunzione, nonché…

Continua a leggere...

Il ravvedimento parziale diventa legge

L’articolo 4-decies D.L. 34/2019 (cd. Decreto crescita), con l’introduzione dell’articolo 13-bis D.Lgs. 472/1997, estende l’ambito operativo della disciplina del ravvedimento operoso contenuta nel precedente articolo 13. In sostanza, per effetto della novella normativa, vengono recepiti in una norma primaria alcuni orientamenti espressi in passato dall’Agenzia delle entrate in materia di versamento frazionato dell’imposta o di…

Continua a leggere...

La diserzione del contraddittorio non pregiudica la sospensione dei 90 giorni

In tema di accertamento con adesione, la sospensione del termine di impugnazione dell’atto impositivo continua ad operare anche in ipotesi di abbandono del contraddittorio con diserzione delle successive convocazioni, cessando solo in caso di formale ed irrevocabile rinuncia al procedimento di concordato. È questo il principio ribadito dalla Corte di Cassazione con ordinanza n. 8643…

Continua a leggere...

Interpello ordinario

Il diritto di interpello è disciplinato dall’articolo 11 L. 212/2000, che, così come modificato dal D.Lgs. 156/2015, contempla, a partire dal 1° giugno 2016, la possibilità di esperire quattro tipologie di interpello: ordinario, probatorio, anti-abuso e disapplicativo. Al fine di approfondire i diversi aspetti della materia, è stata pubblicata in Evolution, nella sezione “Interpello”, una…

Continua a leggere...

Decreto fiscale: la definizione agevolata degli atti dell’accertamento

Il D.L. 119/2018 (c.d. Decreto fiscale), pubblicato lo scorso 23 ottobre in Gazzetta Ufficiale ed entrato in vigore il giorno successivo, ha introdotto molteplici strumenti atti a deflazionare il contenzioso tributario, in modo da pervenire alla cosiddetta “pace fiscale”. Fra i tanti istituti deflattivi introdotti, appare molto interessante quello disciplinato dall’articolo 2, rubricato “Definizione agevolata…

Continua a leggere...

Le tipologie di interpello

L’istituto dell’interpello, disciplinato dall’articolo 11 dello Statuto dei diritti del contribuente (L. 212/2000), si concretizza in un’istanza che il contribuente rivolge all’Agenzia delle Entrate prima di attuare un comportamento fiscalmente rilevante, per ottenere chiarimenti in relazione a un caso concreto e personale in merito all’interpretazione, all’applicazione o alla disapplicazione di norme di legge di varia…

Continua a leggere...