ACCERTAMENTO E CONTENZIOSO

La notifica dell’avviso di accertamento e l’urgenza motivata

In ambito tributario, particolare interesse riveste l’articolo 12 L. 212/2000, che disciplina le garanzie e i diritti del contribuente sottoposto a verifiche fiscali. In particolare, il comma 7 del citato articolo prevede che “nel rispetto del principio di cooperazione tra amministrazione e contribuente, dopo il rilascio della copia del processo verbale di chiusura delle operazioni…

Continua a leggere...

Ipoteca illegittima: gli strumenti di tutela per il contribuente

Secondo quanto previsto dall’articolo 77 D.P.R. 602/1973, decorsi 60 giorni dalla notifica della cartella di pagamento o 90 giorni dalla notifica dell’accertamento esecutivo, l’Agente della Riscossione può procedere all’iscrizione di ipoteca sugli immobili del contribuente o dei coobbligati, per un importo pari al doppio della somma complessiva per la quale si procede. A tal fine,…

Continua a leggere...

Emergenza sanitaria: il punto della situazione dopo lo stop agli accertamenti

Con un comunicato stampa di poche righe, pubblicato nella giornata di ieri, 12 marzo, l’Agenzia delle entrate ha dato notizia delle disposizioni contenute dalla direttiva firmata dal Direttore, Ernesto Maria Ruffini, le quali prevedono lo stop alle attività di liquidazione, controllo, accertamento, accessi, ispezioni e verifiche, riscossione e contenzioso tributario da parte degli uffici dell’Agenzia…

Continua a leggere...

I provvedimenti sull’esecuzione provvisoria in appello

Nel processo tributario, il giudizio di appello è regolato dalle norme contenute negli articoli 323 e ss. c.p.c., fatto salvo quanto previsto dalle specifiche disposizioni di cui al D.Lgs. 546/1992. Secondo quanto disposto dall’articolo 4, comma 2, D.Lgs. 546/1992, la competenza del giudice di appello si radica in base a quella del giudice di primo…

Continua a leggere...

Le notifiche ad Ader vanno effettuate presso l’avvocatura generale a Roma

Come è noto, il ricorso per Cassazione deve, a pena di inammissibilità, essere proposto entro termini perentori. In particolare, ai sensi dell’articolo 325, comma 2, c.p.c., l’impugnazione deve essere notificata alla controparte entro il termine di 60 giorni, decorrenti dalla notifica della sentenza della Commissione tributaria regionale. Inoltre, la notifica del ricorso per Cassazione deve…

Continua a leggere...

Rinviate le udienze e sospesi i termini anche per i processi tributari

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, Serie Generale, n. 60 di domenica 8 marzo il D.L. 11/2020, recante “Misure straordinarie ed urgenti per contrastare l’emergenza epidemiologica da COVID-19 e contenere gli effetti negativi sullo svolgimento dell’attività giudiziaria”. Particolare rilievo assumono le previsioni di cui all’articolo 1 del citato D.L., in forza del quale: sono rinviate…

Continua a leggere...

Crediti d’imposta industria 4.0: regole di utilizzo in F24

Gli incentivi fiscali ricompresi nel piano nazionale industria 4.0 sono stati rivisti con la Legge di bilancio 2020 (commi da 184 a 197 L. 160/2019); da quest’anno cambiano le modalità di fruizione dell’agevolazione, mantenendo invariato l’ambito oggettivo. Ricordiamo che il beneficio fiscale è destinato agli investimenti in beni materiali e immateriali 4.0. Trattasi, nello specifico,…

Continua a leggere...

L’estensione ai reati tributari della responsabilità amministrativa degli enti

Il D.L. 124/2019 (convertito con modificazioni nella L. 157/2019), come noto, ha incluso fra i reati presupposto, da cui consegue la responsabilità amministrativa degli enti ai sensi del D.Lgs. 231/2001, anche i reati tributari di matrice fraudolenta, a seguito delle “spinte” in tal senso provenienti dalla Direttiva europea 2017/1371/UE e dalla conseguente legge di delegazione…

Continua a leggere...

Omesso versamento Iva: la forza maggiore salva dal reato?

Sotto il profilo penale tributario, l’articolo 10-ter D.Lgs. 74/2000, rubricato “Omesso versamento di Iva”, sanziona con la reclusione da sei mesi a due anni chiunque non versa, entro il termine per il versamento dell’acconto relativo al periodo d’imposta successivo, l’imposta sul valore aggiunto dovuta in base alla dichiarazione annuale, per un ammontare superiore a centocinquantamila…

Continua a leggere...

Prescrizione del reato e confisca

Il tema della confisca, in ambito penale, è di grande interesse, in quanto la giurisprudenza più recente si è interrogata sul destino dei beni colpiti da tale misura una volta che sia stata pronunciata sentenza di non doversi procedere per intervenuta prescrizione del reato. In particolare, risulta di fondamentale importanza la qualificazione della confisca stessa,…

Continua a leggere...