FISCO E PATRIMONIO

Assicurazioni sulla vita: novità al traguardo

La conversione definitiva del D.L. 102/2013, completata con la pubblicazione sulla GU del 29 ottobre scorso della legge n.124 del 28.10, determina l’assestarsi del nuovo panorama delle regole di detrazione fiscale connesse al pagamento di premi assicurativi sulla vita e sugli infortuni. Innanzitutto, va notato che il testo definitivo determina una variazione delle indicazioni contenute…

Continua a leggere...

Trust ed amministrazione di sostegno

Lo strumento del trust è sempre più spesso considerato un mezzo efficiente e sicuro da affiancare all’amministratore di sostegno nell’esercizio dei suoi compiti, in grado di tener conto dei bisogni e delle istanze del beneficiario della procedura, espresse nell’atto istitutivo di trust ed approvate dal giudice. In tale senso si è espresso il Giudice Tutelare…

Continua a leggere...

La minimum tax lussemburghese aiuta la cfc

Come noto, l’art. 167 del tuir co. 8 bis stabilisce che operi la tassazione per trasparenza anche in ipotesi di società non residente in un paradiso fiscale se ricorrono congiuntamente le seguenti condizioni: il soggetto italiano detiene una partecipazione di controllo; la società estera è soggetta ad una tassazione effettiva inferiore a più della metà…

Continua a leggere...

Legge di stabilità: rivalutazione dei beni aziendali

In cantiere la riapertura dei termini per la rivalutazione di beni aziendali dei soggetti IRES che adottano i principi contabili nazionali nella redazione del bilancio. Il disegno di legge di Stabilità 2014, all’art. 6, commi da 8 a 15, apre alla facoltà di riallineare i saldi contabili dei cespiti e delle partecipazioni ai valori correnti,…

Continua a leggere...

Legge di stabilità 2014: stretta sulle compensazioni

  Non si arresta la proliferazione di restrizioni e cautele formali richieste per portare in compensazione i crediti d’imposta. Il disegno di legge di Stabilità 2014, già a partire dal 2013 (da intendersi come crediti formatisi in tale periodo), subordina all’obbligo di apposizione del visto di conformità sulle dichiarazioni fiscali, l’utilizzo in compensazione orizzontale dei…

Continua a leggere...

Spesometro anche per il piccolo agricoltore (ma dal 2013)

A quanto pare, il regime di indubbio favore che il comparto agricolo ha sempre avuto da parte del Legislatore fiscale pare stia crollando come un castello di sabbia. In un precedente intervento abbiamo visto come il federalismo fiscale preveda il venir meno del regime di favore per la compravendita di terreni agricoli (il riferimento va…

Continua a leggere...

La gestione dell’avviamento negativo nei trasferimenti di complessi aziendali

Nell’ambito di un’operazione di trasferimento di un complesso aziendale molto difficilmente il costo sostenuto per l’acquisizione dell’azienda è pari alla somma algebrica dei valori delle singole attività e passività trasferite: di regola, a seguito della negoziazione delle parti, emerge un avviamento, che può essere anche negativo. L’avviamento positivo o goodwill (nel caso di costo sostenuto…

Continua a leggere...

Gli adempimenti conseguenti alla ricezione del contributo del 5 per mille

Sono in corso di accreditamento in questi giorni i contributi assegnati dai contribuenti in relazione al 5 per mille dell’IRPEF dell’anno 2011. Tra i beneficiari del contributo figurano gli “enti del volontariato” e le associazioni sportive dilettantistiche. I criteri di assegnazione dei fondi e gli adempimenti richiesti sono distinti per le due categorie. Vediamo di…

Continua a leggere...

La scissione in frode ai creditori della società accende la responsabilità degli amministratori

  Il Tribunale di Verona con l’Ordinanza del 20 novembre 2012 ha ritenuto civilmente responsabili gli amministratori di una società in quanto resisi artefici di un complesso di operazioni societarie, fra cui una scissione parziale, il cui effetto si è infine concretizzato in una lesione della tutela dei creditori sociali le cui ragioni sono rimaste…

Continua a leggere...

Spesometro: proroghe, richieste, cortesie e statuto

Credo che in questi giorni di fine ottobre l’attenzione degli studi sia puntata sullo spesometro, adempimento in relazione al quale erano trapelate, dapprima, voci certe di proroga e, successivamente, presunti atteggiamenti di chiusura. Si è ancora letto dell’avvio di un “movimento” di matrice professionale, teso alla richiesta di uno slittamento del termine, affinché si tenga…

Continua a leggere...