FISCO E PATRIMONIO

Antiriciclaggio: non dimentichiamoci dell’autovalutazione dello studio

Gli articoli 15 (Valutazione del rischio da parte dei soggetti obbligati) e 16 (Procedure di mitigazione del rischio) del D.Lgs. 231/2007 impongono ai professionisti di individuare il rischio di riciclaggio e/o finanziamento del terrorismo cui loro stessi sono esposti nello svolgimento della propria attività professionale, nonché valutare le conseguenze che ne potrebbero derivare, adottando (ove…

Continua a leggere...

Termini e modalità di emissione delle fatture elettroniche dei forfettari

Dal 1° luglio 2022 anche i soggetti forfettari, che nell’anno precedente hanno conseguito ricavi ovvero percepito compensi, ragguagliati ad anno, superiori a 25.000 euro, sono stati inclusi nel perimetro della fatturazione elettronica. L’articolo 18, comma 2, D.L. 36/2022 ha infatti soppresso il preesistente esonero previsto dall’articolo 1, comma 3, D.Lgs. 127/2015. Per i restanti soggetti…

Continua a leggere...

Revoca della rivalutazione dei beni con dichiarazione integrativa entro il 28.11.2022

Con il Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate prot. n. 370046 del 29.09.2022 sono state stabilite le modalità e i termini per l’esercizio della revoca della rivalutazione dei beni, del riallineamento delle differenze contabili/fiscali e dell’affrancamento delle relative riserve in sospensione di imposta, previsti dall’articolo 110 D.L. 104/2020 (Decreto Agosto), in attuazione di quanto previsto…

Continua a leggere...

La fatturazione delle spese di trasporto ad un soggetto estero

L’emissione di una fattura per l’addebito delle spese di trasporto ad un soggetto estero deve essere valutata, ai fini Iva, in considerazione dell’accessorietà del servizio rispetto ad un’operazione principale effettuata. Ai sensi dell’articolo 12 D.P.R. 633/1972, il trasporto, così come la posa in opera, l’imballaggio, il confezionamento, la fornitura di recipienti o contenitori, se accessorio…

Continua a leggere...

La disciplina fiscale degli agenti sportivi ai sensi del nuovo D.Lgs. 37/2021

L’Agenzia delle Entrate (Divisione Contribuenti), nella risoluzione 69/E/2022, nel rispondere ad un quesito di una Associazione che, “in base all’articolo 4 del proprio Statuto, ha come scopo, senza finalità di lucro, di promuovere, sul piano giuridico e nei rapporti con la Federazione Alfa, lo sviluppo e il riconoscimento dell’agente sportivo, regolandone l’attività e tutelandone l’immagine…

Continua a leggere...

Disciplina fiscale delle provvidenze U.N.I.R.E.

L’attività di allevamento di animali, come noto, rientra a pieno titolo tra quelle che, se esercitate, qualificano, ai sensi dell’articolo 2135 cod. civ., l’imprenditore quale agricolo. Ne deriva che l’allevatore di cavalli è un imprenditore agricolo; tuttavia, si rendono necessarie alcune precisazioni. Infatti, il comma 2 dell’articolo 2135 cod. civ. qualifica tali attività come quelle…

Continua a leggere...

Trattamento Iva della cessione di immobili collabenti

Con la risposta ad interpello n. 554 del 07.11.2022, l’Agenzia delle Entrate ha affrontato per la prima volta il tema del regime Iva applicabile alle cessioni di fabbricati “collabenti”, classificati catastalmente nella categoria F/2. Nel rispondere all’interpello, l’Agenzia riprende la propria prassi precedente e afferma che il trattamento Iva delle cessioni di fabbricati dipende dalla…

Continua a leggere...

Quando la holding è un soggetto Iva

La risposta ad interpello n. 529 del 27.10.2022 tratta il tema, a dire il vero già noto agli operatori, della holding quale soggetto iva. È oramai pacifico che le holding che si qualificano come statiche, la cui attività consiste nella mera detenzione delle partecipazioni, al solo fine di godere dei relativi frutti, dividendi ed eventuali…

Continua a leggere...

Comunicazione al Mise degli investimenti 4.0 entro il 30 novembre

Le imprese che hanno effettuato investimenti in beni strumentali ad alto valore tecnologico (materiali o immateriali) devono trasmettere al Ministero dello sviluppo economico (Mise) una comunicazione entro il 30 novembre 2022. In particolare, il comma 191, quarto periodo, dell’articolo 1 L. 160/2019, con specifico riferimento agli investimenti in beni strumentali di cui agli allegati A…

Continua a leggere...

Da Agenzia Entrate e Cassazione degli alert nell’utilizzo del plafond

Una recente sentenza della Corte di Cassazione (n. 30800 del 19.10.2022) ed una ancora più recente risposta ad interpello (n. 540 del 31.10.2022) hanno messo in luce come nell’utilizzo del plafond previsto per gli esportatori abituali, possano sorgere rischi di commettere errori che portano all’irrogazioni di sanzioni sproporzionate. Complice l’aumento dei tassi di interesse, e…

Continua a leggere...