FISCO E PATRIMONIO

Locazioni brevi: gli adempimenti degli intermediari

L’articolo 4 D.L. 50/2017 disciplina le modalità di tassazione dei canoni relativi ai contratti di locazione riconducibili alla categoria delle c.d. locazioni brevi. Per locazione breve si intende il contratto di locazione relativo a beni immobili abitativi di durata non superiore a 30 giorni concluso da persone fisiche al di fuori dell’esercizio dell’attività d’impresa, per…

Continua a leggere...

Ritenute sul reddito di lavoro autonomo internazionale a scoppio ritardato

La risposta all’istanza di interpello n. 512 dell’11.12.2019 ha affrontato il caso di un lavoratore autonomo residente fiscalmente in Italia nell’anno “n” in cui ha emesso parcelle per attività svolta, che vengono incassate nell’anno successivo. Si tratterebbe di una banale casistica di applicazione del principio di tassazione per cassa, se non fosse che, al momento…

Continua a leggere...

Esente da Iva la consulenza finanziaria connessa alla trasmissione degli ordini

In via generale, l’articolo 10, comma 1, n. 4) e 9), D.P.R. 633/1972, recependo, in ambito domestico, quanto previsto dall’articolo 135, par. 1, lett. f), della Direttiva comunitaria n. 112/2006, prevede un regime di esenzione dall’Iva per l’attività di consulenza finanziaria. In mancanza di una definizione univoca del servizio di “consulenza in materia di investimento”,…

Continua a leggere...

Il nuovo decreto sul cinque per mille

Con un “po’ di ritardo” (doveva essere emanato, ai sensi di quanto previsto dall’articolo 4 D.Lgs. 111/2017 entro 120 giorni dall’agosto 2017) è stato pubblicato, nella Gazzetta Ufficiale n. 231 del 17.09.2020, il D.P.C.M. 23.07.2020 con il quale sono state disciplinate le modalità e i termini per l’accesso al riparto del cinque per mille dell’imposta…

Continua a leggere...

Piattaforme online: la partita Iva o il codice fiscale del cliente in fattura

La partita Iva o il codice fiscale del cliente sono elementi obbligatori da riportare in fattura. L’articolo 21, comma 2, lettera f), D.P.R. 633/1972, relativo alla fatturazione delle operazioni, richiede, infatti: il numero di partita Iva del soggetto cessionario o committente quando si tratti di soggetto passivo stabilito nel territorio dello Stato (circolare 12/E/2013, par….

Continua a leggere...

Gli effetti fiscali della rivalutazione sul saldo attivo di rivalutazione

L’operazione di rivalutazione comporta la formazione di un saldo attivo di rivalutazione, ossia la rilevazione nel passivo dello stato patrimoniale della contropartita dei maggiori valori attribuiti ai beni al netto della relativa imposta sostitutiva. La disciplina civilistica e fiscale del saldo attivo di rivalutazione è contenuta nell’articolo 13 L. 342/2000 che viene espressamente richiamato anche…

Continua a leggere...

Le auto aziendali in uso promiscuo ai dipendenti e le novità 2020

Come noto l’articolo 1, comma 632 della Legge di Bilancio 2020, Legge 160/2019 modificando l’articolo 51, comma 4, lett. a), Tuir ha ridefinito la disciplina relativa alla determinazione del fringe benefit in caso di auto concesse in uso promiscuo ai dipendenti. Per i veicoli concessi in uso promiscuo con contratti stipulati a decorrere dal 1°…

Continua a leggere...

Covid-19: nuove regole in ambito transfer price

Allo scopo di determinare correttamente le politiche societarie relative ai di prezzi di trasferimento infragruppo e la correlata governance fiscale, le imprese ad ampio respiro internazionale dovranno approntare nuove strategie e, simmetricamente, valutare bene l’impatto derivante dall’attuale periodo di crisi correlato all’emergenza epidemiologica derivante dal Covid-19, più comunemente conosciuto come “Coronavirus”. A livello domestico giova…

Continua a leggere...

Disciplina Iva dei riaddebiti

Con due risposte ad interpello riguardanti la fiscalità dei voucher, l’Agenzia delle Entrate ha dato delle indicazioni sulla disciplina Iva dei contratti di mandato, con particolare riferimento al caso di riaddebiti di servizi in esenzione (ad esempio servizi medici). I cosiddetti “riaddebiti” sono il frutto di un contratto di mandato, con il quale una parte…

Continua a leggere...

Redditi non dichiarabili nel modello 730 e quadri aggiuntivi del modello Redditi PF

Come noto, quest’anno la dichiarazione dei redditi 730/2020 può essere presentata nei termini entro il 30 settembre dai contribuenti che hanno i requisiti per poter utilizzare tale modello. È necessario infatti che il soggetto interessato abbia percepito nel 2019 tipologie reddituali che possono essere dichiarate nel modello 730 ovvero: redditi di lavoro dipendente e redditi…

Continua a leggere...