FISCO E PATRIMONIO

Note di credito e retrovendite: il caso della restituzione di pallet ed imballaggi

In un precedente contributo, abbiamo illustrato le diverse situazioni fiscali che si possono verificare quando viene restituita della merce precedentemente venduta. Vi sono circostanze nelle quali la merce viene restituita per una risoluzione dell’originario contratto, tipicamente per inadempimento legato alla qualità della merce venduta, dove risulta che è l’originario cedente che deve emettere una nota…

Continua a leggere...

Pillar II e CFC

La disciplina c.d. CFC si sostanzia nella tassazione immediata e per trasparenza presso il soggetto controllante del reddito complessivo maturato presso tutte le controllate estere che, nel proprio Paese di insediamento, non siano state assoggettate a un congruo livello di tassazione o, in alternativa, l’immediata tassazione solo di alcuni specifici redditi, i c.d. passive income…

Continua a leggere...

Note di credito o retrovendite?

“Mi viene restituita merce precedentemente venduta: devo emettere nota di credito od attendere una fattura da parte del cliente?” Questo è un quesito che potrebbe porre una azienda al proprio consulente fiscale o, comunque, questo è un argomento che potrebbe essere analizzato per verificare la regolarità negli adempimenti Iva dei propri clienti. “Dipende”, sarebbe la…

Continua a leggere...

La detrazione delle spese per gli addetti all’assistenza personale

L’articolo 15, comma 1, lett. i-septies), Tuir, ammette la detrazione del 19% “delle spese, per un importo non superiore a 2.100 euro, sostenute per gli addetti all’assistenza personale nei casi di non autosufficienza nel compimento degli atti della vita quotidiana, se il reddito complessivo non supera 40.000 euro”. In base al disposto normativo, la detrazione…

Continua a leggere...

Il requisito della “commercialità” ai fini Pex

Per l’applicazione del regime di esenzione Ires della cessione di una partecipazione, l’articolo 87, lett. d), Tuir, richiede che la società partecipata svolga un’attività d’impresa commerciale secondo la definizione dell’articolo 55, Tuir, presumendo, senza possibilità di prova contraria, che tale requisito non sussiste relativamente alle partecipazioni in società, il cui valore del patrimonio è prevalentemente…

Continua a leggere...

La tassazione dei dividendi esteri: quando sono paradisiaci?

L’articolo 47 bis, Tuir, prevede che i dividendi paradisiaci sono potenzialmente soltanto quelli che provengono da Paesi diversi dalla UE e dallo SEE che scambia informazioni. Appurato ciò, il legislatore distingue a seconda che vi sia un rapporto partecipativo nella società estera, di controllo o che questo rapporto sia assente. Senza entrare nel merito della…

Continua a leggere...

Agevolazione prima casa e possessi di altri immobili nel Comune

Le agevolazioni fiscali per l’acquisto della prima casa sono disciplinate dalla nota II-bis dell’articolo 1, della tariffa, parte I, allegata al D.P.R.  131/1986, e consistono nell’applicazione dell’Iva con aliquota pari al 4%, ovvero dell’imposta di registro con aliquota pari al 2%, nonché delle imposte ipotecaria e catastale in misura fissa (pari ad euro 200 per…

Continua a leggere...

La gestione dei centri sportivi in ambito della sicurezza del Lavoro (terza parte)

Nel campo estivo sportivo, l’impiego di lavoratori e collaboratori che prestano la propria attività sportivo-dilettantistica non può prescindere dal tema della sicurezza sul lavoro, corollario del diritto fondamentale alla tutela della dignità del lavoratore, anche ai sensi dell’articolo 3, comma 2, D.Lgs. 36/2021, le cui lettere c) e g) prevedono, rispettivamente: il diritto degli atleti…

Continua a leggere...

Indetraibilità dell’IVA assolta su prestazioni di trasporto persone

Nell’ordinamento interno, l’Iva assolta sulle spese sostenute per trasporto di persone sconta la previsione di indetraibilità oggettiva, contenuta nell’articolo 19-bis1, D.P.R. 633/1972, salvo che le suddette spese siano riconducibili all’oggetto dell’attività propria dell’impresa. Tale previsione costituisce una deroga al principio generale di detrazione dell’imposta, in virtù della (presunta) non inerenza e, specialmente, in ragione della…

Continua a leggere...

Lavoro sportivo: novità per volontariato sportivo, dipendenti P.A. e lavoratori occasionali

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale n. 126 del 31.5.2024 del D.L. 71/2024, all’articolo 3 del provvedimento, il legislatore interviene nuovamente sulla disciplina del lavoro sportivo recata dal D.Lgs. 36/2021 per apportare, da un lato, significative modifiche riguardanti la disciplina dei rimborsi forfettari da riconoscere ai volontari e, dall’altro, per rimuovere la disposizione a suo…

Continua a leggere...