9 Febbraio 2022

Tartufi al cacao

di Niva Florio – Foodblogger e Copywriter Scarica in PDF

I tartufi al cacao sono dei piccoli dolcetti da gustare a fine pasto, durante un caffè con le amiche o per regalarsi una piccola coccola. Sono davvero semplici da preparare e non hanno bisogno di cottura. Vi basteranno un po’ di cacao, di zucchero e di formaggio et voilà, il gioco è fatto.

I tartufi sono un dolce perfetto da preparare in compagnia dei vostri bambini. Si divertiranno tantissimo a lavorare il cacao e a ricoprire i dolcetti con gli zuccherini colorati. Vediamo insieme come preparare i tartufini e con cosa abbinarli, senza dimenticare di scoprire qualche curiosità sul cacao.

 

Ingredienti per i tartufi al cacao 

Per circa 20 tartufi:

  • 25 g di cacao amaro;
  • 50 g di zucchero a velo;
  • 50 g di formaggio cremoso;
  • 50 g di nocciole tritate;
  • codette di zucchero o cacao amaro per la copertura.

 

Procedimento 

Per preparare i tartufi al cacao:

  1. Mettete il formaggio, le nocciole tritate, lo zucchero a velo e il cacao in una ciotola.
  2. Mescolate finché tutti gli ingredienti saranno ben amalgamati.
  3. Prendete delle piccole porzioni di impasto e con i palmi della mano fate delle palline.
  4. Spargete le codette di zucchero o il cacao su un piatto e ricoprite le palline.
  5. Mettete i tartufi negli stampini di carta.
  6. Lasciate risposare in frigo una mezz’ora prima di servire.

 

Curiosità sul cacao

Il cacao è una pianta di cui vengono lavorati i semi per ottenere la polvere di cacao che tutti noi conosciamo. Possiamo usarla per farne tavolette di cioccolato, una cioccolata in tazza o dei gustosi dolci.

Questa pianta cresceva spontaneamente in Sud America già in epoca precolombiana. Furono i Maya e gli Aztechi a intuire le qualità di questa pianta e iniziarono a coltivarla. Avevano capito come poter trattare le fave di cacao e preparavano bevande al cacao amare e spesso speziate e pungenti.

Fu Cristoforo Colombo a portare in Europa il cacao, ma le bevande sudamericane non incontravano i gusti degli europei e all’inizio il cacao non ebbe un gran successo. Fu soltanto dopo, all’epoca di Cortes, che gli europei che vivevano in Messico iniziarono ad aggiungere lo zucchero al cacao e così, nel vecchio continente, divenne una moda aristocratica.

 

Con cosa abbinare questo dolce 

I tartufi al cacao sono molto gradevoli se gustati con un vino passito, anche se l’abbinamento più classico con questo dolce è certamente quello con il rum, sia scuro che bianco. Se lo gradite, potete anche aggiungere un po’ di rum all’impasto dei dolcetti. 

Perché però non provare qualche accoppiata più insolita e altrettanto vincente? Se amate i distillati assaggiate i tartufi al cacao un bicchierino di grappa. Se invece preferite qualcosa di leggero, sorseggiate una tazza di verde o di caffè caldo insieme a questi dolcetti.

Potete trovare altre ricette qui

LeROSA ENOGASTRONOMIA RICETTE