CONTABILITÀ

La rilevazione delle imposte dell’esercizio

La rilevazione delle imposte derivanti dalla presentazione del modello Unico coinvolge, durante l’anno diversi momenti. Partiremo, per comodità, dalla rilevazione di fine esercizio nella quale, sulla base dei calcoli effettuati, l’impresa dovrà rilevare in avere il debito nei confronti dell’erario rilevando contemporaneamente a costo, in dare, l’imposta. In sede di versamento a saldo delle imposte…

Continua a leggere...

La cancellazione dei crediti in bilancio

Le norme che regolano la svalutazione e cancellazione dei crediti dal bilancio sono state, negli ultimi anni, oggetto di revisione da parte del legislatore (legge di stabilità e prima decreto crescita) oltre che di un importante intervento chiarificatore dell’Agenzia delle Entrate (circolare 26/E del 1 agosto 2013). Anche l’OIC ha pubblicato in consultazione nel gennaio…

Continua a leggere...

Correzione degli errori contabili secondo OIC 29 e Agenzia delle Entrate

Accade spesso, sia nel corso dell’esercizio che in concomitanza alla redazione del bilancio di esercizio, che siano riscontrati errori nelle registrazioni contabili relativi a uno o più esercizi. Se pensiamo che la presenza di errori contabili potrebbe generare la inattendibilità del bilancio stesso (chiaramente in estremo) ci rendiamo conto non solo di quanto sia importante…

Continua a leggere...

Distribuzione dei dividendi nelle società di capitale

L’assemblea dei soci delle società di capitali può decidere, in qualsiasi momento dell’anno, ovvero contestualmente alla approvazione del bilancio d’esercizio di esercizio, di procedere alla distribuzione degli utili aziendali anche accantonati a riserva. Innanzi tutto va ricordato che il verbale che approva la distribuzione delle riserve di utili è soggetto all’obbligo di registrazione presso l’Agenzia…

Continua a leggere...

La corretta destinazione dell’utile d’esercizio nelle imprese individuali e società di persone

Come abbiamo anticipato nel pezzo della scorsa settimana ci occuperemo in questo contributo della corretta destinazione dell’utile d’esercizio nelle imprese individuali e società di persone, infatti anche per i soggetti non obbligati all’approvazione del bilancio di esercizio, qualora adottino il regime di contabilità ordinaria, si pone il problema di rilevare correttamente la destinazione dell’utile di…

Continua a leggere...

La corretta destinazione dell’utile d’esercizio

Con l’approvazione dei bilanci di esercizio l’azienda deve procedere alla corretta rappresentazione contabile delle decisioni prese dall’assemblea dei soci in merito alla destinazione dell’utile di esercizio e alla copertura o rinvio della perdita eventualmente conseguita. Divideremo il lavoro in due momenti: in primis ci occuperemo della destinazione dell’utile nelle società di capitali e poi della…

Continua a leggere...

E’ già tempo di bilanci – parte terza

Eccoci giunti alla rilevazione dei ratei di fine anno[1]. La scrittura contabile è la seguente (gli importi sono di pura fantasia ma normalmente essi vengono estrapolati da appositi conteggi forniti dal consulente del lavoro): Ove l’azienda volesse in corso d’anno, mese per mese rilevare i ratei dei costi indiretti relativi alle ferie, ai permessi e…

Continua a leggere...

È già tempo di bilanci – parte seconda

Eccoci di nuovo ad occuparci della rilevazione contabile delle retribuzioni. Partiamo da un secondo riepilogo che ci offre la possibilità di riesaminare le registrazioni già effettuate nel precedente contributo e al contempo la possibilità di mostrare come rilevare altri costi del personale da riportare in bilancio. Integrando le voci già commentate nel precedente contributo rileviamo…

Continua a leggere...

È già tempo di bilanci – parte prima

Eh si! E’ già tempo di bilanci. Chi di noi in questo periodo è redattore dei bilanci delle società di capitale sa che tra le scritture di assestamento devono essere rilevati i ratei dipendenti. Il termine è usato impropriamente in quanto nella realtà quello che si rileva a fine anno, con lo scopo si dirà…

Continua a leggere...

Legge Sabatini: quali le rilevazioni contabili?

Come sappiamo il Governo, ha riproposto l’agevolazione c.d. legge Sabatini. Essa consiste nell’erogazione da parte dello Stato di un contributo in conto interessi a copertura degli interessi sui finanziamenti accesi per l’acquisto di macchinari produttivi nuovi, per un importo non inferiore a 500 euro al netto dell’Iva, da detenersi in impresa per almeno un triennio…

Continua a leggere...