CONTABILITÀ

Necessaria l’attestazione per fruire del bonus pubblicità

Come noto con la pubblicazione in Gazzetta ufficiale del D.P.C.M. 90/2018 sono state definite le disposizioni attuative per la richiesta del credito di imposta sugli investimenti pubblicitari incrementali effettuati sulla stampa (giornali quotidiani e periodici, anche on line, locali e nazionali) e sulle emittenti radio-televisive a diffusione locale, introdotto dall’articolo 57-bis D.L. 50/2017. Il Dipartimento…

Continua a leggere...

Il ravvedimento operoso in contabilità

Come noto, all’omesso o tardivo versamento d’imposta, secondo l’articolo 13, comma 1, D.Lgs. 471/1997, si applica una sanzione nella misura del 30% dell’importo omesso o tardivamente pagato. La posizione del contribuente può essere però regolarizzata attraverso il ravvedimento operoso di cui all’articolo 13 D.Lgs. 472/1997. Tale istituto permette di abbattere l’ammontare della sanzione dovuta ed…

Continua a leggere...

Nuovi chiarimenti in tema di pagamento tracciato delle retribuzioni

La Legge di bilancio 2018 ha imposto, a partire dallo scorso 1° luglio 2018, la corresponsione delle retribuzioni e compensi attraverso pagamenti tracciati. Da tale data non è quindi più permesso al datore di lavoro versare in contanti i salari e i relativi acconti. Ratio della norma è il contrasto alla diffusa pratica di prevedere…

Continua a leggere...

La riattribuzione delle ritenute: disciplina fiscale e aspetti contabili

Secondo il disposto dell’articolo 5 Tuir i redditi prodotti dalle associazioni professionali sono imputati agli associati indipendentemente dalla loro percezione ed in proporzione alla quota di partecipazione agli utili da ognuno posseduta. Allo stesso modo deve avvenire la ripartizione delle ritenute operate sui redditi delle società o associazioni di cui al citato articolo 5 Tuir,…

Continua a leggere...

Affitto d’azienda: aspetti civilistici e contabili

Il contratto di affitto d’azienda è disciplinato dagli articoli 1615 e ss. cod. civ. e dagli articoli 2561 e 2562 cod. civ.. In particolare con tale contratto il proprietario del bene “azienda” si obbliga, dietro corrispettivo, a permettere il godimento della stessa ad altro soggetto che potrà esercitarla sotto la ditta  che  la contraddistingue e…

Continua a leggere...

Contabilizzazione delle fatture ricevute da prestatori esteri

L’articolo 25 D.P.R. 600/1973 specifica che sui compensi e le altre somme corrisposte a soggetti non residenti da parte di sostituti d’imposta deve essere operata una ritenuta a titolo d’imposta nella misura del 30%. Il sostituto che si trova a dover gestire i compensi verso tali soggetti dovrà quindi: operare una ritenuta a titolo d’imposta…

Continua a leggere...

Principi generali di distribuzione degli utili

La deliberazione sulla distribuzione degli utili è adottata, ai sensi dell’articolo 2433 cod. civ., comma 1, dall’assemblea che approva il bilancio d’esercizio, o, in caso di approvazione del bilancio da parte del consiglio di sorveglianza (nell’eventualità in cui si sia optato per il sistema dualistico di amministrazione per le S.p.A.), dall’assemblea convocata sulla base delle…

Continua a leggere...

Gestione contabile del marchio d’azienda

Il marchio è uno dei segni distintivi dell’azienda e può consistere in qualunque segno suscettibile di essere rappresentato graficamente, tra cui: emblemi, parole, suoni, forme del prodotto o della sua confezione. Il principio contabile Oic 24 enumera tra i “beni” ricompresi tra le immobilizzazioni immateriali anche i marchi. Il medesimo principio contabile prevede che i…

Continua a leggere...

Il bilancio e la delibera di approvazione: disciplina applicabile

Il bilancio d’esercizio trova la sua disciplina negli articoli 2423 e ss. cod.civ.. In particolare l’articolo 2423 cod. civ. stabilisce che: gli amministratori devono redigere il bilancio di esercizio, composto da stato patrimoniale, conto economico, rendiconto finanziario e nota integrativa, il bilancio deve essere redatto con chiarezza e deve rappresentare in modo veritiero e corretto…

Continua a leggere...

Credito d’imposta R&S: novità e aspetti contabili

Con circolare 10/E/2018 l’Agenzia delle Entrate è tornata sul tema del credito di imposta per investimenti in attività di ricerca e sviluppo. Prima di affrontare le novità contenute nella circolare citata e gli aspetti contabili in tema di credito d’imposta R&S si richiama brevemente il contenuto della normativa. Il credito d’imposta R&S è stato introdotto…

Continua a leggere...