IVA

Regime Iva della consegna di beni in garanzia in Paesi extra-UE

Le consegne di beni in garanzia al di fuori del territorio dell’Unione europea, come definito dall’art. 7, comma 1, lett. b), del D.P.R. n. 633/1972, devono essere attentamente gestite sotto i profili fiscale e doganale. Di regola, la sostituzione del bene o di una parte difettosa, effettuata nel rapporto diretto con il cliente, non costituisce…

Continua a leggere...

La sospensione d’imposta per i beni oggetto di lavorazione intracomunitaria

Riguardo alle lavorazioni di beni in ambito intracomunitario sono numerosi gli aspetti che imprese e terzisti devono considerare ai fini del corretto inquadramento dell’operazione ai fini dell’IVA. Come regola generale, la normativa italiana prevede un regime sospensivo per i beni movimentati da un Paese membro dell’Unione europea ad un altro a scopo di lavorazione. Si…

Continua a leggere...

L’Iva si paga anche sull’accisa per i beni di provenienza intracomunitaria

L’art. 38, comma 4-bis, del D.L. n. 331/1993, nel testo riformulato dalla L. n. 217/2011 (Comunitaria 2010), stabilisce che, agli effetti dell’IVA, “costituiscono prodotti soggetti ad accisa i prodotti energetici, l’alcole, le bevande alcoliche e i tabacchi lavorati, quali definiti dalle disposizioni dell’Unione europea in vigore, escluso il gas fornito mediante un sistema di gas…

Continua a leggere...

Resi di beni da parte del soggetto comunitario con intrastat variabile

La normativa applicabile, ai fini IVA, alle operazioni intracomunitarie non disciplina espressamente le variazioni dell’imponibile e/o dell’imposta. In forza, tuttavia, del rinvio generale previsto dall’art. 56 del D.L. n. 331/1993, vale a dire per tutto quanto non specificamente stabilito dal D.L. n. 331/1993, in presenza di variazioni intervenute nelle operazioni effettuate in ambito intra-UE si…

Continua a leggere...

Rimborsabile e detraibile l’Iva assolta per la costruzione o ristrutturazione di un immobile in comodato

L’Iva assolta sulle spese sostenute per la costruzione di immobili detenuti in base ad un contratto di comodato può essere chiesta a rimborso, a condizione che gli stessi immobili siano strumentali per lo svolgimento dell’attività d’impresa da parte della società costruttrice. Questo è in estrema sintesi il principio espresso dalla Corte di Cassazione con la…

Continua a leggere...

Nelle esportazioni conta chi effettua il trasporto all’estero dei beni

Il soggetto che provvede al trasporto/spedizione dei beni al di fuori del territorio comunitario determina il regime IVA della cessione. Nelle esportazioni (dirette) di cui alla lett. a) dell’art. 8 del D.P.R. n. 633/1972, l’invio dei beni all’estero deve avvenire “a cura o a nome del cedente”, a differenza delle esportazioni (indirette) di cui alla…

Continua a leggere...

Regime Iva del contratto estimatorio nei rapporti intracomunitari

Nei rapporti intracomunitari, l’accordo di consignment stock ha una struttura simile a quella del contratto estimatorio. Quest’ultimo è definito dall’art. 1556 c.c. come il contratto con il quale una parte (tradens) consegna determinati beni ad un’altra parte (accipiens), con l’obbligo, di quest’ultima, di pagarne il relativo prezzo o di restituirli nel termine stabilito. Dal punto…

Continua a leggere...

Condizioni per la non imponibilità Iva degli stampi di produzione e regime intrastat

Lo sviluppo degli stampi di produzione è un’attività che deve essere correttamente inquadrata quando viene svolta per conto di imprese di altri Stati membri dell’Unione europea. Si tratta, infatti, di stabilire se l’importo addebitato al committente comunitario a titolo di rimborso delle spese sostenute per la realizzazione dello stampo sia soggetto allo stesso regime delle…

Continua a leggere...

Le implicazioni IVA nell’e-commerce

Il commercio elettronico o e-commerce si suddivide in commercio elettronico diretto e commercio elettronico indiretto. Il primo rappresenta l’e-commerce per eccellenza, svolgendosi esclusivamente on-line; dall’acquisto, al pagamento, al ricevimento del servizio, tutto viaggia per i canali informatici. Il commercio elettronico indiretto, invece, si riferisce alla cessione di beni materiali scelti sulla base di quanto offerto…

Continua a leggere...

Il momento di effettuazione delle operazioni intracomunitarie istantanee e continuative

Tra le modifiche alla disciplina degli scambi intracomunitari di beni introdotte dalla L. n. 228/2012 (Legge di Stabilità 2013) vi sono quelle riguardanti il momento di effettuazione degli acquisti intracomunitari. Con effetto dal 1° gennaio 2013, infatti, l’art. 39, comma 1, del D.L. n. 331/1993è stato riformulato prevedendo che il momento di effettuazione sia della…

Continua a leggere...