IVA

Aliquota Iva al 5% per i servizi resi a minori con BES

Si applica l’aliquota Iva ridotta del 5 per cento ai servizi resi da una cooperativa sociale nei confronti di minori con bisogni educativi speciali (BES). Così, l’Agenzia delle entrate, con la risposta n. 274 del 20.04.2021, ha risposto al quesito posto da una cooperativa sociale che gestisce servizi socio-sanitari ed educativi, ai sensi dell’articolo 1,…

Continua a leggere...

Le sanzioni per errata applicazione del reverse charge

Quale sanzione si applica per l’errata emissione di una fattura in reverse charge? A questa domanda risponde l’Agenzia delle entrate con l’interpello n. 301 del 28.04.2021. Nel caso specifico la società istante (soggetto estero con posizione Iva in Italia e deposito di merci in Italia) chiede come regolarizzare alcune fatture emesse dalla propria partita Iva…

Continua a leggere...

Beni e servizi in tempi di crisi: l’UE propone l’esenzione Iva

Con la Proposta di direttiva dello scorso 12 aprile (COM2021 181 final – 2021/0097 CNS), la Commissione europea ha definito uno schema normativo finalizzato ad introdurre l’esenzione dall’Iva per i beni e i servizi che la stessa Commissione, unitamente ad altri organi e agenzie dell’Unione europea, rende disponibili agli Stati membri e ai cittadini durante…

Continua a leggere...

Esterometro: il codice errore spiega la correzione da eseguire

La predisposizione ed il controllo del file relativo alla comunicazione delle operazioni transfrontaliere del primo trimestre 2021 in scadenza il 30 aprile, fa emergere alcuni problemi relativi alla compilazione, ad esempio, della natura delle operazioni e del tipo documento. Uno degli errori riscontrati riguarda il codice 00448 per il quale, il controllo in vigore dal…

Continua a leggere...

Autofattura elettronica tramite SdI: aggiornate le Faq dell’Agenzia

Con l’entrata in vigore del nuovo tracciato della fatturazione elettronica – versione 1.6 e seguenti aggiornamenti – è stata incrementata la base informativa a disposizione dell’Agenzia delle entrate. L’intervento ha un duplice effetto: agevolare l’Amministrazione nei controlli e il contribuente, che potrà accedere alla propria area riservata (portale “Fatture e corrispettivi”) per consultare le bozze…

Continua a leggere...

Protocollo di ricezione della dichiarazione di intento nella fattura N3.5

L’Agenzia delle entrate ha aggiornato, il 23 aprile 2021, la risposta n. 14 alle “domande più frequenti” sulla fatturazione elettronica, avente ad oggetto le operazioni non imponibili a seguito dell’invio della dichiarazione di intento. Si può avvalere della facoltà di acquistare senza Iva, nei limiti del plafond, l’esportatore abituale, cioè colui che esporta o cede…

Continua a leggere...

Ravvisabili due operazioni distinte nell’ipotesi di cessione di immobile con cucina

La cessione di una unità immobiliare abitativa, con cucina funzionale inclusa, costituisce, sotto il profilo Iva, due operazioni distinte: una riferita all’unità abitativa e l’altra collegata alla cucina. In particolare, l’Agenzia delle entrate, con la risoluzione 25/E/2021, ha affermato che la cessione della cucina, già inclusa nell’unità immobiliare abitativa, deve considerarsi come un’operazione separata dalla…

Continua a leggere...

Le vendite a distanza dei beni nei Paesi UE

Sulla base dell’attuale formulazione dell’articolo 41, comma 1, lettera b), D.L. 331/1993, costituiscono cessioni non imponibili anche le cessioni in base a cataloghi, per corrispondenza e simili, di beni spediti o trasportati dal cedente o per suo conto nel territorio di altro Stato membro nei confronti di cessionari: non soggetti passivi d’imposta sugli acquisti intracomunitari;…

Continua a leggere...

Modello Iva TR: la gestione del credito Iva del primo trimestre 2021

Entro il prossimo 30 aprile, i contribuenti che intendono chiedere il rimborso o utilizzare in compensazione tramite il modello F24 il credito Iva relativo al primo trimestre 2021, purché superiore a 2.582,28 euro e in possesso di uno dei requisiti di cui all’articolo 30, comma 2, D.P.R. 633/1972, devono presentare in via telematica il modello…

Continua a leggere...

Come rettificare gli errori riferiti al regime Iva del Mini One Stop Shop

L’ordinamento domestico prevede particolari disposizioni che regolano il regime Iva delle cessioni in base a cataloghi, per corrispondenza, di beni. In merito, l’articolo 41, comma 1, lettera b), D.L. 331/1993 prevede che costituiscono cessioni non imponibili “le cessioni in base a cataloghi, per corrispondenza e simili, di beni diversi da quelli soggetti ad accisa, spediti…

Continua a leggere...