13 Luglio 2018

La tassazione degli immobili “patrimonio” nel reddito d’impresa

di Sandro Cerato Scarica in PDF

Articolo tratto da “Consulenza immobiliare n. 5/2018”

Gli immobili appartenenti alle imprese sono normalmente rilevanti nella determinazione del reddito d’impresa in base alle risultanze contabili. Tale regola vale per gli immobili merce e per quelli strumentali (per natura e per destinazione), mentre per gli immobili c.d. “patrimonio” (o non strumentali) si deve aver riguardo al reddito “catastale” con conseguente irrilevanza di quanto iscritto nel Conto economico (costi e proventi). Nel presente lavoro si intende analizzare le modalità di tassazione di tale ultima categoria di immobili, distinguendo le diverse ipotesi che possono presentarsi: immobile non locato, locato con canone libero di mercato, locato con canone concordato e immobile “vincolato” (anche in tal caso distinguendo tra immobile non locato e locato). Continua a leggere…

VISUALIZZA LA COPIA OMAGGIO DELLA RIVISTA >>

Segue il SOMMARIO di Consulenza immobiliare n. 5/2018

Iva e indirette
“Trattamento Iva dei fabbricati oggetto di ristrutturazione” di Edoardo Monaco
Irpef
“Gli interventi sugli immobili vincolati: aspetti fiscali per le persone giuridiche” di Leonardo Pietrobon
Società immobiliari
“La tassazione degli immobili “patrimonio” nel reddito d’impresa” di Sandro Cerato
Privati
“La detrazione dell’Iva pagata sugli acquisti di immobili abitativi “rogitati” entro il 31dicembre 2017” di Sandro Cerato
Contrattualistica
“Vendita di beni immobili di provenienza ereditaria. Alcuni aspetti problematici” di Matteo Ramponi
Catasto
“Iva ordinaria per il parcheggio non pertinenziale” di Luigi Cenicola
Tributi minori
“Esonero Imu per le aree pertinenziali: il punto della situazione” di Fabio Garrini
Accertamento
“Detraibile l’Iva sulle spese di ristrutturazione dell’immobile, anche se in locazione, purchè strumentale” di Gianfranco Antico
Osservatorio

Footer consulenza immobiliare 05_2018