10 Maggio 2021

Come fare personal branding con il podcast

di Ester Memeo - Podcast Producer Scarica in PDF

Di personal branding si parla tanto ormai e sembra chiaro che per riuscire a posizionarsi nella mente delle persone e promuovere se stessi come “marca” serva attuare delle strategie di marketing. Così i social, i contenuti video e i siti web diventano gli strumenti principali con cui comunicare i propri valori, identità ed esperienze. Almeno fino ad oggi. 

Negli ultimi anni, il podcast ha dimostrato essere uno dei mezzi di promozione più efficaci per il proprio personal branding. A dimostrarlo sono i dati personalmente raccolti da un sondaggio fatto a decine e decine di liberi professionisti che usano il podcast nella loro comunicazione online.

La loro ricetta comune per fare personal branding con il podcast è:

  • partire con obiettivi chiari e un progetto
  • definire un piano editoriale coerente con la propria presenza online e identità
  • essere autentici nel messaggio 

L’obiettivo finale di qualsiasi azione di personal branding è quella di aumentare la propria credibilità e autorevolezza e imprimere un’immagine di sé nella mente delle persone. Comunicare per creare consapevolezza. Consapevolezza che genera fiducia e rafforza le relazioni.

L’audio, in fatto di relazioni ha un potere forte. Funziona perché la voce è un conduttore di emozioni che non ha termini di paragone con nessun altro contenuto. Basti pensare a quanta intimità, emozione e coinvolgimento possa trasferire l’audio di una persona a noi cara rispetto a un messaggio scritto. 

Con il podcast di fatto “parliamo” alle persone. Apriamo canali comunicativi nuovi difficilmente raggiungibili con un post sui social. Sia la modalità di fruizione, nomadica e multitasking, che il tempo medio di ascolto (24,5 minuti secondo i dati della ricerca Ipsos 2020), dimostrano che il pubblico è ben disposto ad ascoltare. 

Leve da sfruttare per fare personal branding con il podcast

Il podcast è una forma di content marketing e come tale deve portare a una conversione. Ecco perché oltre a lavorare sulla brand awareness, bisogna invitare gli ascoltatori a compiere delle azioni: conoscere i nostri prodotti o servizi, chiedere una consulenza, iscriversi alla newsletter, entrare a far parte della nostra community. Attenzione però a non farlo diventare una campagna di advertising. Ricorda che è sempre l’utente a scegliere se e quanto ascoltare. Se il contenuto del podcast diventa un enorme spot pubblicitario, difficilmente le persone si fidelizzano. Il contenuto per essere attraente deve mettere al centro l’ascoltatore e soddisfare un suo bisogno.

  1. Struttura bene la tua strategia di posizionamento,
  2. identifica un target,
  3. definisci i KPI
  4. e cerca il supporto di un professionista che ti aiuti a realizzare il podcast o ti insegni le tecniche per iniziare.

La tua personalità, la logica argomentativa e il linguaggio colloquiale saranno gli elementi aggiuntivi che avvicineranno le persone al tuo brand

LeROSA PODCAST