IMPOSTE INDIRETTE

Verifiche sull’imposta di bollo: più poteri all’Agenzia delle entrate

Con l’articolo 12-novies D.L. 34/2019, convertito nella L. 58/2019 (c.d. Decreto crescita) il legislatore interviene al fine di consentire all’Agenzia delle entrate, già in fase di ricezione delle fatture elettroniche attraverso lo SdI, di verificare, mediante procedure automatizzate, la corretta annotazione dell’assolvimento dell’imposta di bollo, avendo riguardo alla natura e all’importo delle operazioni indicate nelle…

Continua a leggere...

Trasferimenti immobiliari con imposte d’atto in misura fissa

I trasferimenti di immobili a favore di imprese che intendono abbatterli e ricostruirli, ovvero porre in essere interventi di ristrutturazione, sono soggetti alle imposte d’atto in misura fissa (euro 600 complessivi) in caso di successiva vendita entro 10 anni. È quanto emerge dall’articolo 7 D.L. 34/2019 (Decreto Crescita convertito in Legge lo scorso 29 giugno)…

Continua a leggere...

Imposta di registro e responsabilità solidale del notaio

In base al combinato disposto degli articoli 42 e 57 del D.P.R. 131/1986 e dell’articolo 3-ter D.Lgs. 463/1997, anche in caso di registrazione con procedura telematica, il notaio risponde in via solidale con i contraenti unicamente per l’imposta che abbia natura principale; a tal fine, si considera principale solo l’imposta risultante dal controllo della autoliquidazione…

Continua a leggere...

Bollo virtuale: modalità di assolvimento e termini di regolarizzazione

Con la circolare AdE 14/E/2019 l’Agenzia delle entrate torna a trattare l’imposta di bollo virtuale su fatture elettroniche, di cui all’articolo 6 D.M. 17.06.2014. In primo luogo, viene ricordato che, a seguito delle modifiche introdotte dal D.M. 28.12.2018, il pagamento dell’imposta relativa alle fatture elettroniche emesse in ciascun trimestre solare è effettuato entro il giorno…

Continua a leggere...

Lo scambio di lettere brevi manu equivale alla “corrispondenza”

Molto spesso i rapporti di finanziamento fra socio e società, sovente infruttiferi di interessi, vengono regolati mediante lettere commerciali. Onde evitare l’applicazione dell’imposta di registro in misura proporzionale pari al 3% con obbligo di registrazione in termine fisso, ai sensi dell’articolo 9, della Tariffa, parte I, allegata al D.P.R. 131/1986 (Tur), il rapporto viene formalizzato…

Continua a leggere...

Alternatività Iva-registro estendibile ai giudizi di opposizione allo stato passivo

Le pronunce che definiscono i giudizi di opposizione allo stato passivo del fallimento con l’accertamento di crediti soggetti ad iva rientrano nel perimetro di applicazione del principio di alternatività iva-registro. È quanto si ricava da una recente sentenza della Cassazione che segna una vero e proprio cambio di rotta nella qualificazione delle suddette fattispecie ai…

Continua a leggere...

Ecotassa per chi acquista veicoli ad elevato impatto ambientale

L’articolo 1, commi da 1031 a 1047, L. 145/2018 (Legge di bilancio 2019) ha introdotto, da un lato, misure incentivanti l’acquisto di autovetture nuove a basse emissioni di biossido di carbonio (CO2) e, dall’altro, misure volte a disincentivare l’acquisto di autovetture nuove con emissioni di CO2 superiori a determinati standard. Con riferimento alle previsioni disincentivanti,…

Continua a leggere...

Imposta di bollo: cosa scade il 30 aprile?

La fattura elettronica porta con sé l’assolvimento dell’imposta di bollo con scadenze trimestrali (entro il giorno 20 del mese successivo al trimestre), utilizzando il codice tributo specifico del trimestre di riferimento (2521, 2522, 2523 e 2524 come da risoluzione 42/E/2019). Nel caso in cui il contribuente si sia avvalso nel 2018 dell’autorizzazione al pagamento del…

Continua a leggere...

La Cassazione estende l’esenzione sugli accordi tra i coniugi

Secondo quanto previsto dall’articolo 19 L. 74/1987, tutti gli atti, i documenti ed i provvedimenti relativi al procedimento di scioglimento del matrimonio o di cessazione degli effetti civili del matrimonio nonché ai procedimenti, anche esecutivi e cautelari, diretti ad ottenere la corresponsione o la revisione degli assegni di mantenimento del coniuge o dei figli, sono…

Continua a leggere...

Brexit: disposizioni Iva e doganali in caso di no deal

Tra poche settimane sarà il 29 marzo, termine entro il quale l’Ue e il Regno Unito devono trovare un accordo per mantenere e garantire accordi “preferenziali” reciproci. Dal momento in cui si concretizzerà formalmente la cosiddetta Brexit, notificata dal Regno unito il 29 marzo 2017 (a norma dell’articolo 50 Trattato UE), tale Stato non farà…

Continua a leggere...