LAVORO E PREVIDENZA

La CU anche previdenziale degli occasionali

Le certificazioni delle ritenute d’acconto relative al lavoro autonomo occasionale, svolto da soggetti privi di partita Iva, applicate nella misura del 20%, dovranno essere inviate entro il 7 marzo all’Agenzia delle entrate e consegnate entro fine marzo ai contribuenti. Alla luce delle disposizioni dell’articolo 2222 cod. civ. sul contratto d’opera, si può definire lavoratore autonomo…

Continua a leggere...

Le aliquote per l’anno 2020 alla Gestione Separata Inps

Nella recente circolare 12/2020 l’Inps ha reso note le aliquote contributive da applicare per l’anno 2020 agli iscritti alla Gestione Separata Inps. Collaboratori e figure assimilate: l’articolo 2, comma 57, L. 92/2012 ha disposto che, per i soggetti iscritti in via esclusiva alla Gestione Separata di cui all’articolo 2, comma 26, L. 335/1995 (quali, ad…

Continua a leggere...

Contributi alla Gestione Separata Inps: secondo acconto

Entro il prossimo 2 dicembre i contribuenti iscritti alla Gestione Separata Inps dovranno effettuare il versamento della seconda rata dell’acconto per l’anno 2019 dei contributi previdenziali dovuti. Per quanto riguarda le aliquote da applicare per la determinazione dell’acconto 2019, è necessario fare riferimento alla circolare Inps 19/2019. Collaboratori e figure assimilate: l’articolo 2, comma 57,…

Continua a leggere...

Il secondo acconto per l’anno 2019 dei contributi alla gestione IVS

Entro il prossimo 2 dicembre i contribuenti iscritti alla gestione IVS artigiani e commercianti dovranno effettuare il versamento della seconda rata dell’acconto per l’anno 2019 dei contributi previdenziali. Per la determinazione degli importi dovuti dai soggetti iscritti alla Gestione IVS, ovvero: titolari di imprese individuali artigiane; titolari di imprese individuali commerciali; soci di società artigiane…

Continua a leggere...

Socio di più società sconta l’Inps anche sulla quota accomandante

Nelle scorse settimane ha fatto clamore la decisione presa dalla Corte di Cassazione nella sentenza n. 23790/2019 di escludere gli utili derivanti dall’esser socio di capitali dalla contribuzione Inps commercianti. Nel caso affrontato dai giudici di legittimità il contribuente accertato, un lavoratore autonomo iscritto alla propria cassa, era altresì socio di diverse società, tra cui…

Continua a leggere...

L’Inps si esprime sulla compatibilità amministratore-dipendente

L’Inps, con il messaggio n. 3359 dello scorso 17 settembre, fornisce un’apprezzabile disamina sull’annosa questione relativa alla compatibilità, in seno a una persona fisica, della carica di amministratore di una società di capitali con lo status di dipendente nella medesima società. In passato, la circolare dell’Istituto n. 179 dell’8 agosto 1989 aveva escluso che per…

Continua a leggere...

Il nuovo Ccnl lavoratori impianti e attività sportive – II° parte

Proseguendo l’analisi avviata con il precedente contributo, giova rilevare che, sotto il profilo della classificazione del personale, si evincono ulteriori maggiori differenze tra l’accordo appena sottoscritto e quello scaduto. Ciò in quanto il precedente accordo recepiva e faceva espresso riferimento alla suddivisione dei tecnici secondo il c.d. sistema SNAQ, approvato e disciplinato dal Coni, che…

Continua a leggere...

Il nuovo Ccnl lavoratori impianti e attività sportive – I° parte

Tra Confalavoro Pmi (fra i cui associati è ricompresa la Federazione Italiana Sport Equestri), gli enti di promozione sportiva riconosciuti dal Coni ASI e Libertas e la Federazione Italiana dello sport come organizzazioni datoriali e la Fesica-Confsal quale parte sindacale è stato sottoscritto un contratto collettivo nazionale di lavoro per i dipendenti degli impianti e…

Continua a leggere...

I chiarimenti sull’inquadramento previdenziale dei lavoratori agricoli

L’Inps, con la circolare n. 94 del 20 giugno scorso, ha offerto alcuni chiarimenti in merito all’assoggettamento a contribuzione agricola unificata nell’ipotesi di dipendenti di enti associativi. Presupposto è che, come stabilito dall’articolo 49 L. 88/1989, i datori di lavoro che svolgono in via principale una delle attività di cui all’articolo 2135, comma 1, cod….

Continua a leggere...

Imprenditori agricoli: inquadramento Inps e vendita al dettaglio

L’Inps con la circolare n. 76 del 22 maggio 2019, ha precisato che le novità introdotte in tema di vendita diretta da parte degli imprenditori agricoli non incidono sul corretto inquadramento previdenziale. L’Istituto ha confermato che le aziende che svolgono, parallelamente all’attività agricola principale quella di vendita al dettaglio di prodotti aziendali e non, continuano…

Continua a leggere...