LAVORO E PREVIDENZA

I chiarimenti sull’inquadramento previdenziale dei lavoratori agricoli

L’Inps, con la circolare n. 94 del 20 giugno scorso, ha offerto alcuni chiarimenti in merito all’assoggettamento a contribuzione agricola unificata nell’ipotesi di dipendenti di enti associativi. Presupposto è che, come stabilito dall’articolo 49 L. 88/1989, i datori di lavoro che svolgono in via principale una delle attività di cui all’articolo 2135, comma 1, cod….

Continua a leggere...

Imprenditori agricoli: inquadramento Inps e vendita al dettaglio

L’Inps con la circolare n. 76 del 22 maggio 2019, ha precisato che le novità introdotte in tema di vendita diretta da parte degli imprenditori agricoli non incidono sul corretto inquadramento previdenziale. L’Istituto ha confermato che le aziende che svolgono, parallelamente all’attività agricola principale quella di vendita al dettaglio di prodotti aziendali e non, continuano…

Continua a leggere...

Il lavoro sportivo dilettantistico e il codice del terzo settore – III° parte

L’analisi di due recenti sentenze della Corte d’Appello di Milano, unitamente agli approfondimenti proposti nei precedenti contributi, ci consentono di arrivare ad alcune considerazioni finali sull’inquadramento del lavoro sportivo dilettantistico. Nella prima pronuncia (sentenza n. 70/2019 del 25.01.2019) si controverteva sulla sussistenza o meno, per una associazione sportiva dilettantistica, dell’obbligo di dare comunicazione al Centro…

Continua a leggere...

Il lavoro sportivo dilettantistico e il codice del terzo settore – II° parte

Dopo aver esaminato, con il precedente contributo, l’orientamento della Suprema Corte, esaminiamo ora alcune recenti sentenze di merito, sempre in tema di rapporto di lavoro sportivo dilettantistico. La prima è la sentenza della Corte d’Appello di Milano (Sezione lavoro) n. 121 del 10.04.2019. Anche in questo caso una società sportiva dilettantistica aveva proposto appello avverso…

Continua a leggere...

Il lavoro sportivo dilettantistico e il codice del terzo settore – I° parte

Il Ministero del Lavoro, in contemporanea alla discussione in Parlamento del disegno di legge delega per la riforma dello sport, collegato alla Legge di Bilancio 2019, ha attivato un tavolo tecnico, al quale sono stati invitati i rappresentanti sindacali, le associazioni dei giocatori di pallacanestro, calcio, rugby e pallavolo, le leghe di società (calcio, pallacanestro…

Continua a leggere...

La contribuzione per l’anno 2019 alla Gestione Ivs artigiani e commercianti

Con la circolare 25/2019, l’Inps ha fornito i dati per il calcolo della contribuzione per l’anno 2019 dei soggetti iscritti alla Gestione Ivs degli artigiani e commercianti; in particolare sono state fornite le nuove aliquote, i minimali e i massimali di reddito e le relative contribuzioni sul reddito minimale e sul reddito eccedente il minimale,…

Continua a leggere...

Le aliquote per l’anno 2019 alla Gestione Separata Inps

Nella recente circolare n. 19/2019 l’Inps ha reso note le aliquote contributive da applicare per l’anno 2019 agli iscritti alla Gestione Separata Inps. Collaboratori e figure assimilate: l’articolo 2, comma 57, L. 92/2012 ha disposto che, per i soggetti iscritti in via esclusiva alla Gestione Separata di cui all’articolo 2, comma 26, L. 335/1995 (quali…

Continua a leggere...

Il secondo acconto per l’anno 2018 dei contributi alla gestione IVS

Entro il prossimo 30 novembre i contribuenti iscritti alla gestione IVS artigiani e commercianti dovranno effettuare il versamento della seconda rata dell’acconto per l’anno 2018 dei contributi previdenziali. Per la determinazione degli importi dovuti dai soggetti iscritti alla Gestione IVS, ovvero: titolari di imprese individuali artigiane; titolari di imprese individuali commerciali; soci di società artigiane…

Continua a leggere...

Il reddito minimo non sconta l’Inps

Il reddito minimo che scaturisce dall’applicazione della disciplina delle società di comodo non è soggetto alla contribuzione previdenziale Inps. Lo ha stabilito la sentenza n. 161/2018 del Tribunale ordinario di Cuneo pubblicata il 22 agosto 2018. La vicenda trae origine da un avviso di addebito emesso dall’istituto previdenziale nei confronti di un socio di una…

Continua a leggere...

Collaborazioni sportive dilettantistiche e maternità: quale tutela?

Il problema della maternità nello sport ha trovato una assai provvisoria e limitata soluzione nella previsione di cui all’articolo 1, comma 369, L. 205/2017, laddove viene istituito un fondo, presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, per la tutela della maternità delle atlete dilettanti (“Al fine di sostenere il potenziamento del movimento sportivo italiano è…

Continua a leggere...