3 Ottobre 2014

Proposte di lettura da parte di un bibliofilo cronico

di Andrea Valiotto Scarica in PDF

La Federal Reserve e la crisi finanziaria – Quattro lezioni

1

 

di Ben S. Bernanke

Il Saggiatore

prezzo – euro 16,00

pagine 176

 

L’autore non ha bisogno di presentazioni, si tratta del presidente del Board of Governors della Federal Reserve dal 2006 al febbraio 2014. Persona dell’anno 2009 per il Time.  

In un momento di congiuntura economica negativa da cui non si riesce a uscire, è interessante scoprire come funziona una banca centrale, a quali principi orienta la sua politica monetaria, come sceglie se privilegiare il contenimento dell’inflazione o la piena occupazione, ma soprattutto come, in un contesto di crisi finanziaria, è possibile stimolare una crescita economica. Corpo centrale del libro è l’analisi del ruolo svolto dalla Fed nel  salvare gli istituti
too big to fail, le meno convenzionali politiche espansive, come l’acquisto di titoli su larga scala. Una lettura utile per meglio comprende le politiche della Bce.

Il capitale nel XXI secolo

 2

di Thomas Piketty

Bompiani

prezzo – euro 22,00

pagine 950

 

Thomas Piketty è un economista francese direttore della École des hautes études en sciences sociales (EHESS).

Il suo libro analizza le dinamiche che guidano l’accumulo e la distribuzione del capitale, le relative conseguenze sull’ineguaglianza, sulla concentrazione della ricchezza e sulle prospettive della crescita economica. Piketty analizza i dati relativi a ben venti paesi, risalendo fino al XVIII secolo, per scoprire i percorsi che hanno condotto alla realtà socioeconomica di oggi. In senso critico rispetto ai dati analizzati da Piketty si è posto Chris Giles, caporedattore economico del Financial Times. Piketty mostra come la moderna crescita economica e la diffusione del sapere ci abbiano permesso di evitare le disuguaglianze su scala apocalittica secondo le profezie di Karl Marx. L’autore evidenzia come la tendenza a tornare sul capitale per gonfiare l’indice di crescita economica, minaccia di creare ulteriori disuguaglianze.

L’ora di lezione – Per un’erotica dell’insegnamento

 3

di Massimo Recalcati

Einaudi

prezzo – euro 14,00

pagine 162

  

Tutti noi siamo educatori, nella vita privata come sul lavoro e per questo, dobbiamo porci come esempio per le persone che ci guardano e che a volte ci prendono come modelli da seguire ed eroi. Massimo Recalcati in questo libro riflette su cosa significa essere insegnanti in una società senza padri e senza maestri, svelandoci come un bravo insegnante sia colui che sa fare esistere nuovi mondi, che sa fare del sapere un oggetto del desiderio in grado di mettere in moto la vita e di allargarne l’orizzonte. È il piccolo miracolo che può avvenire nell’ora di lezione: l’oggetto del sapere si trasforma in un oggetto erotico, il libro in un corpo.  Un utile lettura per cercare di appassionare le persone con cui ci relazioniamo al lavoro e allo studio.

 

Eia eia alalà – Controstoria del fascismo

4

di Giampaolo Pansa

Rizzoli

prezzo- 19,90

pagine 375

 

L’autore non ha bisogno di presentazioni. Il titolo del libro per chi non lo sapesse richiama la divinità della mitologia greca, Alalà, personificazione del grido di battaglia degli opliti. Il termine fu ripreso dal sommo Vate Gabriele D’Annunzio per coniare il grido di esultanza degli aviatori italiani che parteciparono all’incursione aerea su Pola del 9 agosto 1917, durante la Prima guerra mondiale e infine, diventò usuale durante il periodo fascista. Il racconto inizia con la lotta di classe esplosa tra il 1919 e il 1922, guidata dai socialisti e sconfitta dall’inevitabile reazione della borghesia. Pansa accompagna il protagonista nello scorrere degli anni e nella sfiducia crescente verso il regime. Eia eia alalà è anche l’affresco di un’Italia che assomiglia non poco a quella di oggi: distratta, egoista e forse pronta ad accettare nuove tragedie.

 

I Maigret 5

5  di Georges Simenon

Adelphi

Prezzo – 16,90 euro

pagine 709

 

Georges Simenon non ha bisogno di presentazioni. Insieme ad Agatha Christie rappresenta il gotha del giallo. Adelphi presenta il quinto numero della raccolta di episodi dell’invincibile ispettore Maigret.

La casa del giudice è ambientata in Vandea, a Luçon, dove, a causa di non meglio precisati problemi politici nel suo dipartimento, Maigret viene assegnato. Qui viene contattato da Adine Hulot che afferma di avere visto un cadavere sul pavimento della camera da letto della casa del giudice Forlacroix …

In Cécile è morta Maigret indaga sul duplice omicidio di Cécile Pardon, una ragazza bruttina e insignificante e della vecchia zia inferma che abita nello stesso palazzo della nipote. Maigret scopre come i due delitti non siano stati commessi dalla stessa persona…

Firmato Picpus è ambientato a Parigi e tutto inizia in un torrido pomeriggio d’agosto, quando Mascouvin, modesto impiegato di un’agenzia immobiliare, si presenta al commissariato per avvertire di aver casualmente letto in un bar un messaggio, rimasto impresso su una carta assorbente, in cui un tale che si firma Picpus annuncia l’omicidio di una chiromante …

Félicie è incentrato sull’uccisione di Jules Lepie, alias “Gambadilegno”, tutto sembra portare a Félicie, la cameriera-governante del vecchio Lapie, una ragazza di 24 anni insieme candida e smaliziata, testarda e illusa, ma che a Maigret in fondo è simpatica ma …

In L’ispettore Cadavre Maigret indaga, a titolo privato, a Saint-Aubin-les-Marais, villaggio immaginario in Vandea. Sull’omicidio di Albert Retailleau indaga anche un altro poliziotto, l’ispettore Cavre, che aveva lavorato per vent’anni con Maigret …

 

Madame Mallory e il piccolo chef indiano

6

di Richard C. Morais

Neri Pozza

Prezzo – 16 euro

Pagine 272

 “Il primo romanzo dai tempi di Zola nel quale è il cibo a farla da padrone”, parola del grande Anthony Bourdain. Morais parla di cucina e di cibo raccontando la storia di Hassan Haji, secondogenito di sei figli, nato sopra il ristorante di suo nonno a Bombay. Quando l’intera famiglia Haji si trasferisce prima a Londra e poi a Lumière, nel cuore della Francia, Hassan, prende il posto della nonna ai fornelli. Il purtroppo ha di fronte un albergo a diverse stelle, Le Saule Pleureur, la cui proprietaria è una certa Madame Mallory.