4 Marzo 2022

Gita al forte Barba di Fior

di Stefania Pompigna – Digital Assistant Scarica in PDF

La gita al Forte Barba di Fior è adatta alla famiglie con bambini. È uno dei posti più suggestivi che il Trentino offre agli appassionati di camminate ed escursioni.

Forte Barba di Fior è una piccola fortezza austriaca a pochi chilometri da Peio. Le sue origini risalgono ai primi del Novecento per difendere i confini dell’ Impero Austro-Ungarico dalle invasioni italiane.

La struttura fu costruita in calcestruzzo rinforzato tra il 1906 e il 1908, disponeva di 2 cannoni e 4 mitragliatrici. Fu potenziata nel 1914, per il primo conflitto mondiale, con muri di sbarramento, trincee, gallerie e postazioni di artiglieria. Ad oggi, di tutto questo restano poche tracce.

Il forte è situato a 1610 metri di altezza, purtroppo è stato abbandonato per decenni, ma dal 2015 sono iniziati dei lavori di restauro grazie alle giunte comunali di Peio e Pellizzano.

Organizzare una gita al forte Barba di Fior ti consentirà di visitare anche il territorio limitrofe in cui sono presenti paesaggi naturalistici meravigliosi. Ti ritroverai a: specchiarti nei laghi; ammirare suggestive cascate; percorrere sentieri; deliziare il tuo palato, grazie alle caratteristiche malghe e rifugi in cui potrai assaporare piatti della tradizione trentina.

Qui di seguito ti riporto alcuni dei luoghi che potrai visitare durante la gita al Barba di Fior.

  •  A circa due chilometri dal forte è presente il lago di Pian Palù, facilmente raggiungibile in poco più di 40 minuti di camminata. Il sentiero presenta una leggera salita, ma tutto diventa pianeggiante in prossimità del lago e in circa due ore potrai fare il giro completo di tutto il bacino.
  • Da Peio, prendendo la cabinovia, potrai raggiungere il rifugio Lo Scoiattolo. Da qui seguire un sentiero che ti permetterà di incontrare dapprima le cascate di Covel per poi giungere al piccolo lago di Covel. Proseguendo per il percorso e superando il laghetto ti ritroverai ad ammirare la spettacolare cascata Cialdini.
  • In località Runcal è presente la meravigliosa Area Faunistica del Parco Nazionale dello Stelvio-Trentino che accoglie cervi e caprioli che potrai osservare da vicino.
  • Nei pressi della chiesa di San Rocco a Peio è possibile visitare il Museo Peio, uno dei pochi musei dedicati alla Prima Guerra Mondiale.
  • Peio è una delle più antiche stazioni sciistiche del Trentino Alto Adige, qui sono presenti  12 piste e 7 funivie.

La gita al forte Barba di Fior e a Peio è sicuramente la giusta scelta se si vogliono trascorrere delle giornate con tutta la famiglia godendo di suggestivi paesaggi, storia e divertimento. Tutto questo sia nella stagione invernale che in quella estiva.

LeROSA montagne top trentino