7 Novembre 2019

Il prospetto del capitale e delle riserve nel modello Redditi 2019

di Alessandro Bonuzzi Scarica in PDF La scheda di EVOLUTION

Nel “Prospetto del capitale e delle riserve”, presente nel quadro RS del modello Redditi SC 2019, vanno indicati i dati dei saldi iniziali e finali, nonché le movimentazioni intervenute nel corso dell’esercizio, delle voci del patrimonio netto della società.

In particolare, la compilazione del prospetto dichiarativo risponde alle seguenti esigenze:

  • individuazione della natura fiscale delle poste contabili del netto, nonché delle somme distribuite ai soci o utilizzate per la copertura di perdite, anche alla luce della presunzione assoluta di natura antielusiva stabilita dall’articolo 47, comma 1, Tuir, secondo cui si considerano – in ogni caso e quindi indipendentemente dalla delibera assembleare – prioritariamente distribuiti gli utili ovvero le riserve di utili non in sospensione d’imposta, se e nella misura in cui risultano presenti nel patrimonio del soggetto che li distribuisce, rispetto alle riserve di capitale;
  • rispetto dell’ordine di distribuzione o utilizzo delle riserve di utili, alla luce dell’altra presunzione, pro-contribuente, di cui al M. 26.05.2017, secondo cui:

a) i dividendi distribuiti a soci persone fisiche si presumono prioritariamente formati:

  1. dapprima, con utili prodotti dalla società partecipata fino all’esercizio in corso al 31 dicembre 2007, rilevando nella misura del 40%;
  2. poi, con utili prodotti dalla società partecipata fino all’esercizio in corso al 31 dicembre 2016, rilevando nella misura del 49,72%; e,
  3. da ultimo, con utili prodotti dalla società partecipata nell’esercizio in corso al 31 dicembre 2017, rilevando nella misura da ultimo introdotta del 58,14%;

b) mentre, se le riserve di utili sono destinate a coprire perdite, si ritiene debbano considerarsi prioritariamente utilizzate:

  1. dapprima, quelle formate nell’esercizio in corso al 31 dicembre 2017 che, in caso di distribuzione, sconterebbero in capo al socio la percentuale maggiorata del 58,14%;
  2. poi, quelle formate a decorrere dall’esercizio in corso al 31 dicembre 2008 che, in caso di distribuzione, sconterebbero in capo al socio il computo intermedio del 49,72%.

Si ricorda che, invece, con decorrenza dagli utili prodotti dall’esercizio in corso al 31 dicembre 2018, nonché per quelli prodotti fino all’esercizio in corso al 31 dicembre 2017 ma la cui distribuzione sarà deliberata dopo il 2022, la tassazione in capo al socio persona fisica dei dividendi relativi a partecipazioni qualificate è stata allineata, ad opera della Legge di Bilancio 2018, alla tassazione prevista per i dividendi relativi a partecipazioni non qualificate, con applicazione della ritenuta a titolo d’imposta nella misura del 26%.

Ciò detto, il “Prospetto del capitale e delle riserve” relativo al periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2018, ovverosia relativo all’anno 2018 per le società con periodo d’imposta solare, va compilato indicando:

  • nella colonna Saldo iniziale, i valori risultanti dalla colonna saldo finale del modello Redditi SC 2018;
  • nella colonna Incrementi, i movimenti incrementativi verificatisi nel 2018, tipicamente nell’RS134 l’utile 2017 destinato a riserva;
  • nella colonna Decrementi, i movimenti decrementativi verificatisi nel 2018, come ad esempio quelli conseguenti alla distribuzione di riserve o all’utilizzo delle stesse a copertura di perdite oppure, ancora, per passaggio a capitale sociale;
  • nella colonna Saldo finale, il risultato dato dalla somma algebrica delle colonne precedenti (Saldo iniziale + Incrementi – Decrementi);
  • nell’RS141:
  1. in colonna 1, la quota di utile 2018 oggetto di distribuzione;
  2. in colonna 2, la quota di utile 2018 accantonata a riserva;
  3. in colonna 3, la quota di utile 2018 destinata alla copertura di perdite di esercizi precedenti;
  4. in colonna 4, la perdita 2018 con in aggiunta le perdite dei precedenti esercizi riportate a nuovo.

 

Esempio

La Alfa Srl, avente periodo d’imposta coincidente con l’anno solare, si è costituita nel 2016 e al 31 dicembre 2017 presentava un patrimonio netto composto come segue:

  • capitale sociale: 10.000;
  • riserva copertura perdite (originata da versamenti dei soci a fondo perduto per coprire la perdita 2017 che stava maturando): 5.000;
  • perdita 2017: 4.000.

Nel corso del 2018 la perdita del 2017 è stata coperta con la riserva creata proprio a tal fine, che ai fini fiscali va qualificata come una riserva di capitale; inoltre, l’esercizio si è chiuso con un utile di 2.000 destinato a riserva.

Il prospetto del capitale e delle riserve va così compilato.

La simulazione di un lavoro di revisione legale tramite un caso operativo – corso avanzato