14 settembre 2018

Conseguenze fiscali dei fatti intervenuti dopo la chiusura dell’esercizio

di Fabio Landuzzi Scarica in PDF

Articolo tratto da “La circolare tributaria n. 32-33/2018”

In merito all’applicazione del Principio contabile Oic 29, con particolare riferimento ai fatti di gestione che si verificano dopo la chiusura dell’esercizio ma prima dell’approvazione del progetto di bilancio, si possono presentare alcuni dubbi circa l’impatto che essi determinano sul trattamento fiscale delle poste che sono state rilevate nel bilancio dell’esercizio: in altri termini, tali accadimenti interferiscono o no sulla deducibilità dei costi rilevati del bilancio dell’esercizio precedente? Continua a leggere…

VISUALIZZA LA COPIA OMAGGIO DELLA RIVISTA >>

Segue il SOMMARIO di La circolare tributaria n. 32-33/2018

Normativa e prassi in sintesi 
Giurisprudenza in sintesi
Focus
“L’Iva in edilizia – Parte I” di Leonardo Pietrobon
“La cessione del diritto di superficie su un suolo “ultraquinquennale” non soggetto a tassazione” di Fabio Garrini
Dichiarazioni
“Il calendario per la presentazione delle prossime dichiarazioni” di Alessandro Bonuzzi
Reddito di impresa
“Conseguenze fiscali dei fatti intervenuti dopo la chiusura dell’esercizio” di Fabio Landuzzi
“Semplificati e regime di cassa: le rimanenze di fine anno” di Giovanni Valcarenghi 
“La conversione delle eccedenze Ace per le società di persone e le modalità di determinazione della base Ace in presenza di finanziamenti infruttiferi” di Sandro Cerato
Immobili
“I dati delle locazioni brevi – La proroga” di Leonardo Pietrobon
Iva
“Limiti alla detrazione Iva per le spese sostenute dalle holding” di Marco Peirolo
Accertamento
“L’esecuzione delle sentenze. Le precisazioni dell’Agenzia delle entrate nell’incontro con la stampa specializzata” di Gianfranco Antico
“Indagini finanziarie – Disciplina generale, informazioni acquisibili, regole procedurali, l’autorizzazione, le richieste nei confronti dei terzi” di Gianfranco Antico
Il caso
“L’opzione per la cedolare con remissione in bonis è valida solo se non è stata versata l’imposta di registro” di Centro studi tributari
“La quota di ammortamento è contestabile entro il termine previsto per l’anno di acquisto del bene” di Centro studi tributari
La scheda contabile
“Affitto d’azienda, contabilizzazione e riflessioni” di Viviana Grippo 
Scadenzario
“Principali scadenze dal 16 al 31 agosto 2018 105”

footer circolare tributaria