ENTI NON COMMERCIALI

L’Ets avente natura commerciale produce sempre reddito d’impresa

La caratteristica più rilevante della riforma che ha introdotto i nuovi Enti del Terzo Settore (gli Ets) è certamente quella di aver accorpato in modo organico sotto un unico sistema (governato attraverso l’istituzione di un registro unico nazionale del terzo settore, il cosiddetto Runts) soggetti che hanno sia natura commerciale che natura non commerciale. Mentre…

Continua a leggere...

Il rapporto di lavoro sportivo nella giurisprudenza

La sezione lavoro della Corte d’Appello di Genova, con sentenza del 20 marzo 2019, confermando la sentenza di primo grado, ha stabilito come il requisito della non professionalità e non commercialità sia il tratto qualificante per attingere alla disciplina dell’esenzione fiscale (per i redditi degli addetti) e contributiva prevista per i compensi sportivi dal disposto…

Continua a leggere...

La contabilità degli enti del terzo settore “minori”

Nell’articolo 13 D.Lgs. 117/2017, modificato dal decreto correttivo n. 105/2018 al fine di rimediare ad alcuni “improbabili” riferimenti terminologici contenuti della norma originaria (soprattutto il termine “finanziario” che appariva decisamente decontestualizzato), sono contenute delle disposizioni che, sotto il profilo civilistico, dettano indirettamente i criteri con i quali i futuri enti del terzo settore (di seguito…

Continua a leggere...

Le novità per il terzo settore non finiscono mai

In questi giorni si sono accavallati, per il terzo settore tre provvedimenti che impongono una riflessione attenta. Il primo è la nota del Ministero del Lavoro n. 3650 del 12.04.2019. Il provvedimento di prassi amministrativa, rispondendo ad un quesito trasmesso dalla Regione Abruzzo, ha chiarito che l’oggetto sociale degli enti del terzo settore “non potrà…

Continua a leggere...

Esenzione Imu/Tasi per gli enti non commerciali: recente giurisprudenza

Quando il Legislatore ha configurato l’ipotesi di esenzione da Imu e Tasi per la platea degli enti non commerciali lo ha fatto con riferimento agli immobili che vengono direttamente utilizzati nella loro attività “istituzionale”. In particolare, è l’articolo 9, comma 8, D.Lgs. 23/2011 a disporre che si applica all’Imu l’esenzione prevista dall’articolo 7, comma 1,…

Continua a leggere...

Recenti modifiche alla disciplina degli enti non commerciali

Oltre alle modifiche che hanno interessato la disciplina dei nuovi Enti del Terzo Settore, il Legislatore è intervenuto di recente anche con riferimento ad alcune tipologie di enti non commerciali che non saranno verosimilmente interessate dalla riforma degli ETS. È quindi con la Legge di bilancio per l’anno 2019 (L. 145/2018) che vengono apportate modificazioni…

Continua a leggere...

Proseguono le modifiche alla riforma del terzo settore – II° parte

In considerazione di quanto premesso con il precedente contributo, proseguiamo ora l’analisi delle modifiche apportate al nuovo codice del terzo settore (D.Lgs. 117/2017) dal D.L. 119/2018, convertito nella L. 136/2018, con l’obiettivo di migliorarne l’operatività e in taluni casi, ampliarne i contenuti. Nuova soglia di tolleranza per valutare le attività di interesse generale Dove si…

Continua a leggere...

Proseguono le modifiche alla riforma del terzo settore – I° parte

Dopo l’approvazione del D.Lgs. 105/2018, recante disposizioni correttive all’originario D.Lgs. 117/2017 (nuovo codice del terzo settore), il Legislatore è nuovamente intervenuto con il D.L. 119/2018, convertito nella L. 136/2018, per apportare una serie ulteriore di “ritocchi” in preparazione del successivo avvio della riforma, che, come è noto, attende ancora l’emanazione di diversi decreti attuativi oltre…

Continua a leggere...

Enti del terzo settore e obblighi di trasparenza

Negli ultimi tre anni il Legislatore sembra si sia concentrato in maniera ossessiva sugli obblighi di trasparenza a carico degli enti del terzo settore. Da un deficit oggettivo di trasparenza si è passati infatti ad una legislazione che rischia oggi di strozzare gli enti sotto i colpi di obblighi e adempimenti a dir poco insostenibili…

Continua a leggere...

Il disegno di legge governativo sullo sport – III° parte

Il successivo articolo 5 contiene una ulteriore delega al Governo per il “riordino delle disposizioni in materia di rapporti di rappresentanza degli atleti e delle società sportive e di accesso ed esercizio della professione di agente sportivo”. La norma pare ampliare la riforma già avviata con la Legge di bilancio 2019 che, come è noto,…

Continua a leggere...