29 Novembre 2022

Applicabilità della sospensione feriale al termine di compiuta giacenza

di EVOLUTION Scarica in PDF La scheda di EVOLUTION

L’amministrazione finanziaria notifica mediante spedizione postale ad un contribuente un atto tributario. In conseguenza della momentanea irreperibilità di questi, il messo invia al destinatario la c.d. CAD ma nei 10 giorni successivi il destinatario non si reca in posta per il ritiro. Quando la notifica può ritenersi perfezionata per “compiuta giacenza”, se il termine inizia a decorrere prima o durante il periodo di sospensione feriale?


Tra le diverse modalità di notificazione degli atti tributari, vi è certamente anche quella della “spedizione postale” (L. 890/1982). In via generale, la notifica si perfeziona alla data di ricezione del plico, indipendentemente dalla circostanza che questa sia avvenuta a mezzo del servizio postale o sia stata effettuata da un agente notificatore. Appare evidente come la esatta individuazione della data di perfezionamento della notifica è fondamentale per stabilire la scadenza del termine di proposizione del ricorso che, come noto, deve essere proposto, a pena di inammissibilità, entro sessanta giorni dalla notifica dell’atto impugnato, ex articolo 21 D.Lgs. 546/1992.

CONTINUA A LEGGERE SU EVOLUTION…