4 Agosto 2022

Quando applicare la ritenuta sui compensi a professionisti non residenti?

di EVOLUTION Scarica in PDF La scheda di EVOLUTION

Un sostituto di imposta italiano paga un compenso ad un professionista non residente. Quando deve essere applicata la ritenuta del 30% prevista dall’articolo 25 D.P.R. 600/1973?


Va innanzitutto premesso che, in base all’articolo 23, comma 1, lett. d), Tuir, si considerano prodotti in Italia e quindi assoggettati a tassazione nel nostro Paese i compensi per attività di lavoro autonomo derivanti da attività svolte nel territorio dello Stato.

La conseguenza è che, in questi casi, il professionista non residente deve attivarsi per presentare la dichiarazione liquidando l’imposta dovuta.

Per semplificare gli adempimenti, e nel contempo prevenire l’evasione, l’articolo 25 D.P.R. 600/1973 prevede l’applicazione di una ritenuta alla fonte del 30%.

La norma è chiara nell’escludere da ritenuta i compensi per attività svolte all’estero.

CONTINUA A LEGGERE SU EVOLUTION…