4 giugno 2018

La fiscalità degli immobili patrimonio e la compilazione del modello redditi

di Sandro Cerato Scarica in PDF La scheda di EVOLUTION

Articolo tratto da “La circolare tributaria n. 19 del 10 maggio 2018

I proventi derivanti dal possesso di immobili patrimonio delle imprese sono imponibili, a norma dell’articolo 90, comma 1, Tuir, per un importo pari al maggior valore tra la rendita catastale (rivalutata del 5%) e il canone di locazione, ridotto nel limite del 15% delle spese di manutenzione ordinaria sostenute e documentate. A fronte della determinazione agevolata del provento immobiliare in parola, resta ferma l’indeducibilità delle spese e degli altri componenti negativi di reddito (ivi incluse le quote di ammortamento) stabilita dall’articolo 90, comma 2, Tuir, per la generalità degli immobili patrimoniali. A livello di dichiarazione dei redditi sono presenti, nel quadro RF, specifici righi che rendono applicabile tale modalità di tassazione: in particolare, nel modello redditi SC 2018 è presente, tra le variazioni in aumento, il rigo RF10 in cui riportare il reddito determinato su base catastale e il rigo RF11 in cui indicare i costi relativi agli immobili patrimonio da neutralizzare in quanto non deducibili. Tra le variazioni in diminuzione, si segnala, invece, il rigo RF39, in cui occorre riportare i proventi degli immobili patrimonio da neutralizzare. Continua a leggere…

VISUALIZZA LA COPIA OMAGGIO DELLA RIVISTA >>

Segue il SOMMARIO della Circolare tributaria n. 21 del 24 maggio 2018

Normativa e prassi in sintesi
Giurisprudenza in sintesi
Focus
“I chiarimenti dell’Agenzia delle entrate sulle novità in materia di split payment” di Sandro Cerato
Iva
“Restyling per il modello di comunicazione delle liquidazioni Iva” di Fabio Garrini
Redditi
“I prossimi adempimenti dichiarativi per le assegnazioni agevolate di beni ai soci effettuate nel 2017” di Fabio Giommoni
“L’agevolazione Ace per le società commerciali e imprenditori individuali” di Francesco Facchini
“Accertamento con adesione. L’atto sottoscritto ma non perfezionato non vincola il contribuente né l’ufficio” di Gianfranco Antico
Il caso risolto
“Il professionista non tassa le plusvalenze di immobili acquistati dopo il 2009” di Centro studi tributari
La scheda contabile
“Aspetti contabili della cessione del pacchetto clienti” di Viviana Grippo
Scadenzario
“Principali scadenze dal 1° al 15 giugno 2018”

footer circolare tributaria