9 Febbraio 2017

Hope it helps, Explain me this: come sbagliare, senza accorgersene

di Stefano Maffei Scarica in PDF

Oggi non mi occupo di una parola ma di un atteggiamento alquanto comune tra gli italiani e, più in generale, i non-native speakers of English. L’atteggiamento è quello di ‘innamorarsi’ di alcune espressioni sbagliate ma ritenute accettabili forse per averle lette ripetutamente sui forum, i social network, etc etc. La conseguenza dell’innamoramento è l’uso smodato di quelle espressioni nella corrispondenza con clienti e colleghi stranieri – e qui cominciano i problemi.

Hope it helps è un classico esempio. Un inglese forbito direbbe che questa frase is the sign-off of countless second-language English speakers (è la firma inconfondibile di una infinità di persone che non sono di madrelingua inglese).

Mi capita di leggere Hope it helps spesso, specialmente in calce a messaggi di posta elettronica in cui l’interlocutore ha appena fornito una spiegazione (explanation) o un parere (advice). Nelle intenzioni, sarebbe la traduzione di spero che il mio parere ti sia d’aiuto.

Ma quell’espressione è sbagliata, non usatela mai più. La ragione sta tutta nel pronome it che in inglese suona vago. So benissimo che quando la scrivete pensate che it si riferisca al parere appena fornito, inteso nel suo complesso. Ma un inglese rimarrebbe per un attimo confuso, cercando di ricostruire a ritroso a cosa si riferisca quel misterioso ‘it’. Utilizzate piuttosto Hope this helps, visto che ‘this’ (qui dovete credermi, anche se so che può sembrarvi strano) identifica assai meglio il complesso del parere appena reso. Per evitare qualsiasi confusione io suggerirei però I hope this advice helps oppure This is my advice — I hope it helps.

Stesso discorso vale per Explain me this! la tipica frase che gli italiani usano per tradurre Spiegami questo!. Scorrete il dizionario e scoprirete la costruzione “explaining [something] to [somebody]”. È una costruzione che non ammette l’eliminazione del to. D’ora in poi, quindi, esordite con “Could you please explain to me (puoi per favore spiegarmi) what is the problem /why we lost the case /where we should file the document (dove dobbiamo depositare il documento)?

Per iscriverti al nuovo corso estivo di inglese commerciale e legale al Worcester College dell’Università di Oxford (28 agosto-2 settembre 2017) visitate il sito www.eflit.it

Dottryna