FINANZA

La settimana finanziaria

IL PUNTO DELLA SETTIMANA: un nuovo rialzo dell’euro/dollaro   L’EUR/USD si è apprezzato ulteriormente, complici le attese di un atteggiamento meno espansivo della BCE e di un aumento dell’inflazione negli Stati Uniti Gli indicatori di flusso segnalano un posizionamento lungo estremo Il tasso di cambio EUR/USD è tornato ad apprezzarsi nelle prime settimane dell’anno, toccando…

Continua a leggere...

La settimana finanziaria

  IL PUNTO DELLA SETTIMANA: aumentano le break-even inflation negli Stati Uniti I mercati sono tornati a prezzare un’inflazione futura più elevata, legata all’effetto espansivo implicito nel maggior stimolo fiscale e un‘inflazione da domanda legata all’aumento del prezzo delle materie prime   A inizio gennaio la pubblicazione dei verbali della riunione di dicembre 2017 del…

Continua a leggere...

La settimana finanziaria

IL PUNTO DELLA SETTIMANA: un nuovo conundrum sui tassi americani?  I rialzi del fed fund rate nel 2017 non hanno avuto effetti evidenti né su fiducia dei consumatori e ripresa economica né tanto meno sulle condizioni finanziarie statunitensi L’aspetto che maggiormente differenzia l’attuale fase di mercato dai precedenti episodi di inasprimento monetario è la riduzione…

Continua a leggere...

La settimana finanziaria

IL PUNTO DELLA SETTIMANA: la settimana delle banche centrali Fed: aumenta i tassi di riferimento e le previsioni di crescita, ma lascia invariate le attese di inflazione BCE: non offre novità rilevanti rispetto alla riunione di ottobre, ma rivede al rialzo le aspettative di crescita BoE e BNS: lasciano i parametri della politica monetaria invariata…

Continua a leggere...

La settimana finanziaria

IL PUNTO DELLA SETTIMANA: l’appiattimento della curva dei rendimenti negli Stati Uniti Il differenziale di rendimento tra Treasuries a 10 anni (2.3%) e 2 anni (1.7%) è sceso sotto i 60 punti base dai 130 punti base di inizio anno Alla base c’è un basso premio per il rischio di inflazione, un modesto terminal rate…

Continua a leggere...

La settimana finanziaria

IL PUNTO DELLA SETTIMANA: migliora la crescita italiana I segnali di consolidamento della crescita italiana appaiono sempre più diffusi Prosegue il miglioramento del settore manifatturiero. I segnali di consolidamento della crescita appaiono sempre più diffusi e concordi, ad indicare un’accelerazione dell’attività. In T3 2017 la crescita si è attestata allo +0.5% t/t, portando quella tendenziale…

Continua a leggere...

La settimana finanziaria

IL PUNTO DELLA SETTIMANA: quali fattori guidano l’inflazione? Recentemente i prezzi delle materie prime si sono lasciati alle spalle le incertezze primaverili Qualche segnale di propagazione dell’aumento dei costi delle materie prime inizia a vedersi in Cina   Nei mesi estivi i prezzi delle materie prime, in particolare metalli industriali, si sono lasciati alle spalle…

Continua a leggere...

La settimana finanziaria

IL PUNTO DELLA SETTIMANA: continua la crescita sincrona dell’economia mondiale Le stime preliminari del PIL di T3 confermano la crescita sincrona dell’economia mondiale Si conferma l’importanza del commercio internazionale Gli indicatori anticipatori relativi al mese di ottobre suggeriscono una buona entrata in T4   Continua il momentum positivo dell’economia mondiale. Gli indici dei responsabili degli…

Continua a leggere...

La settimana finanziaria

IL PUNTO DELLA SETTIMANA: la BCE inaugura un periodo di “ample accomodation” La riduzione dei volumi del programma di QE da 60 miliardi a 30 miliardi di euro al mese partirà da gennaio 2018 e avrà una durata minima di 9 mesi I titoli in scadenza saranno reinvestiti per un periodo di tempo molto esteso,…

Continua a leggere...

La settimana finanziaria

IL PUNTO DELLA SETTIMANA: la BoE potrebbe alzare il costo del denaro a novembre Il deprezzamento della sterlina ha originato importanti pressioni al rialzo sui prezzi Il primo aumento del costo del denaro potrebbe essere annunciato già nel prossimo meeting di politica monetaria del 2 novembre   Negli ultimi trimestri, il deprezzamento della sterlina ha…

Continua a leggere...