HOSPITALITY

I crediti d’imposta per i nuovi investimenti degli hotel – Parte II

In un precedente intervento sono state affrontate le condizioni generali per la fruizione, anche da parte delle imprese alberghiere, del credito d’imposta derivante dall’effettuazione di investimenti in beni strumentali, di cui ai commi da 184 a 197 dell’articolo 1 della L. n. 160/2019. Nel presente intervento, invece, si vogliono evidenziare l’ammontare del credito maturabile e…

Continua a leggere...

I crediti d’imposta per i nuovi investimenti degli hotel – Parte I

Tra le varie disposizioni normative contenute nella L. 160/2019 – c.d. Legge di Bilancio 2020 – il Legislatore ai commi da 184 a 197 dell’articolo 1 introduce la possibilità di maturare un credito d’imposta per i nuovi investimenti in beni strumentali. Norma agevolativa che, al ricorrere di specifiche condizioni, riguarda anche le imprese operanti nel…

Continua a leggere...

La gestione dell’imposta di soggiorno

L’imposta di soggiorno, in alcuni casi definita erroneamente tassa di soggiorno, è un tributo locale, applicato a carico di chi soggiorna (o pernotta) in una struttura ricettiva che si trova in un Comune in cui tale imposta è stata istituita. L’imposta di soggiorno non può essere istituita da tutti i Comuni, ma solo in quelli di…

Continua a leggere...

Le attività di controllo per le imprese alberghiere

Oltre alle scritture contabili ed ai documenti previsti dalla normativa fiscale, l’azienda alberghiera tiene generalmente anche una contabilità dei servizi, costituita da quel complesso di registrazioni destinate a seguire il funzionamento dei singoli reparti (camere, ristorante, settore fitness, estetica, ecc.). Sul software di gestione alberghiera vengono riportati giornalmente gli addebiti ai clienti in relazione ai…

Continua a leggere...

Corrispettivi telematici e attività di controllo

Salvo proroghe dell’ultimo, con il 1° gennaio 2020, tutti i contribuenti, ad eccezione delle specifiche esclusioni, ha inizio l’invio generalizzato dei corrispettivi telematici. Secondo quanto stabilito dall’articolo 2, co. 1 D.Lgs. n. 127/2015, sono obbligati a tale “nuovo” adempimento i soggetti di cui all’articolo 22 del D.P.R. n. 633/72 ossia i soggetti (commercianti ed assimilati)…

Continua a leggere...

Il problema della clausola “non rimborsabile”

È legittima la clausola contrattuale “non rimborsabile” contenuta al termine di tante prenotazioni alberghiere? Questa è una delle tante questioni legate alle prenotazioni di camere d’albergo on line, per le quali viene prevista, a fronte magari di un corrispettivo inferiore, il mancato rimborso di quanto pagato in sede di prenotazione. Una recente sentenza del Tribunale…

Continua a leggere...

Il sismabonus per le strutture alberghiere

Nell’ambito del variegato mondo dei lavori di recupero edilizio, di cui all’articolo 16-bis D.P.R. n. 917/1986, vi rientrano anche le opere riguardanti interventi di natura antisismica, ossia la messa in sicurezza statica degli edifici. A differenza degli interventi di recupero edilizio, per i quali fino al 31.12.2019 è prevista una detrazione del 50% della spesa…

Continua a leggere...

Gli omaggi delle imprese alberghiere: aspetti Iva

Sempre più spesso anche le imprese alberghiere, come altre attività d’impresa, al fine di fidelizzare i propri clienti, provvedono a fare degli omaggi alla propria clientela. In tale ipotesi le questioni che si pongono sono le seguenti: l’Iva sugli acquisti destinati ad omaggi è detraibile? l’Iva sul bene omaggiato è dovuta? Per rispondere alla prima…

Continua a leggere...

La detrazione Iva sugli immobili turistico-ricettivi

Secondo quanto stabilito dall’articolo 19-bis1 lett. i) D.P.R. n. 633/1972 “non è ammessa in detrazione l’imposta relativa all’acquisto di fabbricati, o di porzione di fabbricato, a destinazione abitativa né quella relativa alla locazione o alla manutenzione, recupero o gestione degli stessi (…)”. L’indetraibilità non opera in due specifiche ipotesi, vale a dire per le spese…

Continua a leggere...

Le aliquote Iva del settore alberghiero

Il settore alberghiero, al pari di altri settori economici, non è inciso di un’unica aliquota Iva, bensì potrebbe rappresentarsi l’esecuzione di particolari operazioni per le quali l’aliquota Iva non è quella generalmente applicata nella misura del 10%. Con specifico riferimento al settore alberghiero si ricorda che le aliquote sono così individuate: nella misura del 10%…

Continua a leggere...