CASI OPERATIVI

Detrazione 19% leasing per abitazione principale: i requisiti anagrafici e reddituali si valutano alla stipula

Mario Rossi ha stipulato nel 2019 un contratto di leasing per un fabbricato a destinazione abitativa da destinare ad abitazione principale. Il contratto è cointestato con il coniuge. Tale agevolazione è ancora applicabile o deve considerarsi esaurita? Mario Rossi ha compiuto 35 anni nel 2021; nel 2022 ha conseguito un reddito lordo pari a 80.000…

Continua a leggere...

Il consolidamento dell’usufrutto non azzera il calcolo del quinquennio per la rilevanza della plusvalenza

Mario Rossi ha acquistato nel 2012 la nuda proprietà di una casa al mare, riservando il diritto di usufrutto alla madre Giovanna Verdi. La madre è venuta a mancare nel corso del 2020 e quindi Mario Rossi è divenuto pieno proprietario dell’immobile, a seguito di ricongiunzione dell’usufrutto. Nel 2022 Mario Rossi intende vendere tale fabbricato:…

Continua a leggere...

Leasing fabbricati: lo scorporo della quota terreno non produce effetti ai fini Irap

Alfa Srl ha sottoscritto in data 6 marzo 2023 un contratto di locazione finanziaria avente a oggetto un fabbricato strumentale di categoria catastale D/7; all’interno di tale fabbricato saranno collocati i macchinari che serviranno per svolgere l’attività sociale (produzione di manufatti metallici). Il costo sostenuto dal concedente per tale immobile è pari a 500.000 euro….

Continua a leggere...

Subentro nel contratto di locazione: l’opzione per l’Iva rimane a carico del locatore?

Beta Srl ha acquistato da Alfa Srl un fabbricato a destinazione commerciale adibito a ufficio; tale fabbricato era locato da Alfa Srl in esenzione da Iva. A seguito di tale trasferimento di proprietà, Beta Srl dovrà subentrare nel contratto di locazione in corso. Posto che per Beta Srl la locazione in esenzione sarebbe eccessivamente gravosa…

Continua a leggere...

Le spese riaddebitate dal professionista sono interamente deducibili sono se relative alla trasferta

Mario Rossi è un consulente che si occupa della promozione dell’immagine delle imprese; egli opera spesso per il cliente Alfa Srl. In occasione del ventesimo anniversario dalla costituzione della società, viene organizzato un evento al quale è invitata una platea selezionata di soggetti, scelti tra fornitori e clienti di Alfa Srl, nonché diverse autorità. Mario…

Continua a leggere...

In caso di concordato non è possibile emettere nota di variazione per l’intero importo del credito

Alfa Srl vanta un credito nei confronti di Beta Srl per l’importo di 100.000 euro. Beta Srl è stata assoggettata a procedura di concordato preventivo in data 23 febbraio 2023, con promessa di pagamento del 40% dell’importo del credito vantato. Si chiede se sia possibile emettere nota di variazione per il recupero dell’imposta addebitata al…

Continua a leggere...

Anche nel caso di nuovi soci, l’assegnazione è agevolata per i soci già presenti

Alfa Srl, partecipata al 50% dal socio A e al 50% dal socio C; il socio C ha ricevuto la quota in data 25 novembre 2022 per cessione dal padre B. Alfa Srl possiede 2 immobili di eguale valore, iscritti a un valore molto basso ed estremamente plusvalenti in caso di cessione. È possibile fruire…

Continua a leggere...

Consentita l’assegnazione agevolata con frazionamento di nuda proprietà e usufrutto

Alfa Srl presenta 2 soci, il padre Mario Rossi e il figlio Luigi Rossi. I 2 così possiedono una partecipazione al capitale della società pari al 50% ciascuno. Alfa è proprietaria di un fabbricato a destinazione abitativa tenuto a disposizione e intende fruire dell’assegnazione agevolata introdotta dalla Legge di Bilancio 2023. Ci si chiede se…

Continua a leggere...

Assegnazione di beni strumentali con calcolo della sostitutiva separato per i diversi immobili

Alfa Srl è impresa che possiede 2 negozi che, nel rispetto delle regole previste dalla Legge di Bilancio 2023, si intende assegnare ai soci. Di seguito i dati dei 2 fabbricati: negozio 1: valore contabile 500.000, valore normale 800.000, valore catastale 600.000; negozio 2: valore contabile 300.000, valore normale 400.000, valore catastale 250.000. Si intende…

Continua a leggere...

Nell’assegnazione, l’annullamento di riserve in sospensione è possibile solo dopo l’utilizzo delle altre riserve

Alfa Srl possiede un immobile iscritto al valore contabile di 100.000 euro, il cui valore di mercato è pari a 200.000 euro e il valore catastale è pari a 150.000 euro e intende assegnare detto immobile ai soci. A tal fine la società presenta riserve di utili pari a 50.000 euro, riserve di capitale pari…

Continua a leggere...