19 Luglio 2014

La contabilizzazione degli imballaggi

di Viviana Grippo Scarica in PDF

Contabilmente la gestione degli imballaggi dipende dalla natura dell’imballaggio stesso e dal suo utilizzo, ci sono difatti imballaggi che generano costi e ricavi, che sono o meno compresi nel prezzo, che possono essere o meno riutilizzati.

In linea generale quindi essi troveranno allocazione tra:

  • le
    rimanenze se trattasi di imballaggi venduti insieme alla merce,
  • le i
    mmobilizzazioni quando essi venissero utilizzati più volte.

Nel primo caso gli imballaggi sono da considerare al pari di una merce e verranno quindi valutati a fine anno con valorizzazione da riportare nella voce B6 dello stato patrimoniale.

Se gli imballaggi sono a rendere e quindi verranno usati più volte, essi dovranno essere contabilizzati, al pari dei beni durevoli, tra le immobilizzazioni ed ammortizzati. In tale caso è ragionevole che l’imballaggio “dato” al cliente sia accompagnato dal versamento di una cauzione da restituirsi al momento della riconsegna. La cauzione andrà registrata tra i debiti. Nel caso in cui il cliente non restituisca l’imballaggio l’impresa potrà trattenere il deposito registrando un provento e stralciando il debito.

Veniamo alle scritture contabili.

Facciamo il primo caso, quello in cui l’imballaggio venga venduto con il nostro bene merce, ovvero che lo stesso quindi sia da noi acquistato per poi essere usato al momento della vendita.

Prima si registra l’acquisto di imballaggi come materiale di consumo:

Diversi a Debiti vs Fornitori (sp) 6.100,00

Imballaggi c/acquisti (ce) 5.000,00

Iva a credito (sp) 1.100,00

Quindi si procede con la vendita della merce e degli imballaggi:

Crediti vs clienti (sp) a Diversi 12.810,00

a Merce (ce) 10.000,00

a Imballaggi (ce) 500,00

a Iva a debito (sp) 2.310,00

Alla fine dell’anno si provvederà a rilevare le rimanenze finali di imballaggi:

Rimanenze di imballaggi (sp) a Imballaggi c/rimanenze (ce) 4.500,00

Supponiamo, invece, di utilizzare degli imballaggi per più consegne, va dapprima rilevato l’acquisto di imballaggi durevoli:

Diversi a Debiti vs Fornitori 12.200,00

Imballaggi (sp) 10.000,00

Iva a credito (sp) 2.200,00

Alla fine dell’anno si dovrà rilevare l’ammortamento degli imballaggi, supponiamo che la vita utile degli stessi sia di 5 anni, in tal caso avremo:

Ammortamento imballaggi (ce) a Fondo ammortamento imballaggi (sp) 2.000,00

Chiaramente, nel caso di imballaggio/attrezzatura, esso è un imballaggio a rendere.

Affrontiamo tale casistica, dapprima considerando la mancata richiesta di cauzione, poi il caso di istituzione di essa.

Nel primo caso, al momento in cui l’imballo esce dall’azienda per accompagnare la merce, faremo la seguente scrittura fra i conti d’ordine:

Imballaggi da rendere (co) a Ns imballaggi presso terzi (co) 1.000,00

Supponiamo che la restituzione degli imballaggi avvenga solo parzialmente, dovremo procedere, prima, con lo storno nei conti d’ordine dei nostri imballaggi presso terzi:

Ns imballaggi presso terzi (co) a Imballaggi da rendere (co) 800,00

Quindi, con l’emissione della fattura per il pagamento della parte di imballaggi trattenuti dal cliente:

Crediti vs clienti (sp) a Diversi 244,00

a Imballaggi (ce) 200,00

a Iva a debito (sp) 44,00

Nel secondo caso, invece, gli imballaggi da rendere prevedono la richiesta di cauzione, registreremo quindi la vendita della merce e la cauzione ricevuta dal cliente:

Crediti vs cliente (sp) a Diversi 12.200,00

a Merce (ce) 10.000,00

a Iva a debito (sp) 2.200,00

Banca c/c (sp) a Debiti per Cauzioni (sp) 500,00

Supponiamo che anche in questo caso la restituzione avvenga solo parzialmente, ovvero che solo la metà dell’imballaggio sia restituita. Occorrerà quindi rilevare quale sopravvenienza il ricavo derivato dalla mancata restituzione dell’imballaggio:

Crediti vs clienti (sp) a Diversi 305,00

a Sopravvenienza attiva (ce) 250,00

a Iva a debito (sp) 55,00

All’atto del pagamento il cliente corrisponderà l’iva e verrà stornata la quota parte di cauzione non restituita:

Diversi a Crediti vs clienti (sp) 305,00

Debiti per Cauzioni (sp) 250,00

Banca c/c (sp) 55,00

Infine si dovrà restituire la cauzione per gli imballaggi avuti indietro:

Debiti per Cauzioni (sp) a Banca c/c (sp) 250,00