16 Settembre 2019

Innovation manager: caratteristiche e tempi dell’agevolazione

di Debora Reverberi Scarica in PDF La scheda di EVOLUTION

Con l’approssimarsi dell’apertura delle iscrizioni all’apposto elenco Mise degli “innovation managers, prevista a partire dalle ore 10:00 del 27.09.2019 fino alle ore 17:00 del 25.10.2019, si riepilogano le caratteristiche e tratti procedurali dell’incentivo, nonché la timeline della misura agevolativa, in base alle informazioni rese da Mise e Invitalia nella presentazione del 26.07.2019 pubblicata sul sito istituzionale del Ministero.

L’incentivo in esame consiste in un contributo a fondo perduto sottoforma di voucher concedibile in regime de minimis”, ai sensi del Regolamento Ue n. 1407/2013, introdotto dall’articolo 1, commi 228, 230, 231, Legge 145/2018 (cd. “Legge di Bilancio 2019”) con l’obiettivo di sostenere i processi di trasformazione tecnologica e digitale delle Pmi e delle reti d’impresa.

I contributi sono erogati a favore di un beneficiario, Pmi o rete di imprese, per l’acquisizione di servizi di consulenza resi, in specifici ambiti, da un manager qualificato denominato “innovation manager iscritto nell’elenco di prossima istituzione presso il Mise.

Possono iscriversi all’elenco i soggetti dotati di determinati requisiti soggettivi (articolo 5, comma 2 e 3, D.M. 07.05.2019), ovverosia:

  1. persone fisiche accreditate negli albi o elenchi deimanager dell’innovazione” istituiti presso Unioncamere, Associazioni di rappresentanza dei manager ed organizzazioni partecipate pariteticamente da esse e da associazioni di rappresentanza datoriali, le Regioni, ai fini dell’erogazione di contributi regionali o comunitari, con finalità analoghe.
  2. persone fisiche in possesso di almeno uno dei seguenti requisiti:
  • dottorato di ricerca in alcune specifiche aree di studio;
  • master universitario di II livello nelle aree suddette + svolgimento documentabile per almeno 1 anno di incarichi presso imprese nelle materie oggetto di consulenza agevolabile;
  • laurea magistrale nelle aree suddette + svolgimento documentabile per almeno 3 anni di incarichi presso imprese nelle materie oggetto di consulenza agevolabile;
  • svolgimento documentabile per almeno 7 anni di incarichi presso imprese nelle materie oggetto di consulenza agevolabile.
  1. società di capitali operanti nel settore delle attività di consulenza:
  • con sede legale o un’unità locale attiva in Italia, iscritte nel Registro Imprese della CCIAA territorialmente competente;
  • non sottoposte a procedura concorsuale, non in stato di fallimento, di liquidazione anche volontaria, di amministrazione controllata, di concordato preventivo o in qualsiasi altra situazione equivalente secondo la normativa vigente;
  • non soggette a condanne penali con sentenza definitiva;
  • che abbiano eseguito progetti di consulenza o formazione nelle materie oggetto di consulenza agevolabile e costituite da almeno 24 mesi.
  1. società accreditate presso gli elenchi dei manager dell’innovazione. In sede di presentazione della domanda la società dovrà indicare l’elenco nominativo (massimo 10) di manager in possesso dei requisiti previsti per le persone fisiche.
  1. i centri di trasferimento tecnologico in ambito Industria 4.0.
  2. gli incubatori certificati di start-up innovative.

L’iscrizione all’elenco Mise degli “innovation managers” comporta il possesso di competenze specialistiche manageriali nelle seguenti materie:

  • tecnologie abilitanti previste dal Piano Nazionale Impresa 4.0;
  • processi di ammodernamento degli assetti gestionali e organizzativi dell’impresa, ivi intendendo l’applicazione di nuovi metodi di significativa innovazione organizzativa dell’impresa nelle pratiche commerciali, nelle strategie di gestione aziendale, nell’organizzazione del luogo di lavoro;
  • processi di ammodernamento degli assetti gestionali e organizzativi dell’impresa, ivi intendendo l’accesso ai mercati finanziari e dei capitali.

Il contributo spetta per i periodi d’imposta 2019 e 2020, con limite di ammissibilità di una sola domanda di contributo per ciascuna impresa o rete di imprese lungo tutta la durata dell’agevolazione, in misura variabile in funzione della dimensione d’impresa:

Dimensione impresa Misura del contributo Limite massimo costo agevolabile Limite massimo voucher
Micro e piccola impresa 50% euro 80.000 euro 40.000
Media impresa 30% euro 83.333,33 euro 25.000
Reti d’impresa 50% euro 160.000 euro 80.000

 

L’iter procedurale della misura si articola nelle seguenti 4 fasi, tutte integralmente supportate dal sistema informativo realizzato e gestito da Invitalia e da realizzarsi nell’ultimo trimestre 2019 con avvio delle concessioni dei voucher stimato a dicembre:

  • fase 1: formazione dell’elenco Mise degli “innovation managers, con presentazione delle domande di iscrizione da parte dei soggetti in possesso dei requisiti di Legge (dal 27.09.2019 al 10.2019) e successiva pubblicazione del Decreto Ministeriale recante l’elenco (prevista entro fine ottobre 2019);
  • fase 2: apertura del sito vetrina di libera consultazione dell’offerta di “innovation managers per le Pmi e le reti d’impresa potenzialmente beneficiarie (da fine ottobre a novembre 2019);
  • fase 3: apertura della piattaforma per la compilazione guidata delle domande delle imprese per la richiesta dei voucher e click day (tutto previsto nel mese di novembre 2019);
  • fase 4: istruttoria di verifica dei requisiti di accesso per le imprese, concessione ed erogazione del voucher (previsto nel mese di dicembre 2019 l’avvio delle concessioni).

L’assetto organizzativo, amministrativo e contabile: Aspetti giuridici e operativi della gestione d’impresa