27 Gennaio 2015

Windows 10, le ultime novità da Microsoft

di Teamsystem.com Scarica in PDF

Giovedì 21 gennaio, alle 18 ora italiana, Microsoft ha tenuto la Windows 10 Consumer Preview, una conferenza in diretta mondiale per presentare tutte le novità del nuovo sistema operativo che dovrebbe far dimenticare definitivamente le aspre critiche mosse al suo predecessore: Windows 8.

Ecco cosa è stato annunciato.

 

Windows 10 sarà gratis

È forse l’aspetto che più di tutti ha attirato l’attenzione del pubblico. Windows 10 sarà gratuito per chi effettuerà l’aggiornamento da Windows 7 e da Windows 8.1. La scelta è strategica. Non è mirata ad attirare utilizzatori di altri sistemi operativi, ma punta a mettere in atto una grande migrazione fra gli utenti Windows che finora sono rimasti ancorati al solidissimo Windows 7 e fra quelli che adesso si sentiranno “rimborsati” dopo aver acquistato Windows 8. Ci sarà un anno di tempo per fare l’aggiornamento, dopodiché Windows 10 sarà a pagamento. O almeno, dovrebbe, perché a riguardo non si hanno ancora notizie ufficiali.

 

Comandi vocali con Cortana

Il sistema di riconoscimento vocale che prende il nome di Cortana, sarà lo strumento che permetterà di utilizzare il computer dettando a voce quello che c’è da fare. Cortana è capace di imparare dalle nostre preferenze perfezionandosi con il tempo e diventando sempre più efficiente. Il sistema è in grado di prendere appuntamenti e avviare applicazioni. Funzionerà inoltre con tutti dispositivi che monteranno Windows 10, quindi PC, convertibili e smartphone.

 

Navigazione innovativa

Il browser di Windows è da sempre Internet Explorer, ma con Windows 10, Microsoft ha deciso di rivoluzionare completamente l’esperienza di ricerca sul Web grazie a Spartan, un browser di nuova generazione. Permette, per esempio, di prendere appunti con il pennino o la tastiera direttamente sulla pagina Web e condividere tutto con amici e contatti. Spartan utilizzerà pienamente le funzionalità di Cortana, in modo da rendere ancora più veloce la navigazione e spostarsi fra le pagine, scrivere e inviare link direttamente a voce.

 

L’ufficio in App

Grosse novità anche per chi utilizza quotidianamente gli strumenti di Office. Le Universal App di Office ottimizzate per i comandi tattili comprendono Word, Excel, Powerpoint, Onenote e Outlook e funzioneranno sia su tablet, sia su smartphone. Fra tutti, probabilmente il programma più ostico da utilizzare con comandi tattili è Excel per via della precisione necessaria nella realizzazione di tabelle e fogli di calcolo. Per questo motivo l’app è stata completamente riprogettata da zero e ora sarà molto più semplice utilizzarla in mobilità.

 

Tutto collegato

Uno degli scopi principali dell’universo Windows 10 è la possibilità di unire qualunque piattaforma prodotta da Microsoft e le nuove Universal App per Windows 10 servono proprio a questo. In pratica sarà possibile creare un flusso continuo di lavoro, un Continuum, che ci permette di modificare un documento sul computer, chiudere e riprendere su smartphone e poi su tablet, senza interruzione. Gran parte di questo è già fattibile adesso, ma da Microsoft assicurano che ora tutto sarà molto più fluido e intuitivo. Questo vale per mappe, contatti, messaggistica, posta, calendario, ma anche musica, video e foto.

 

Il Surface gigante per aziende

Oltre alle innovazioni del nuovo sistema operativo, Microsoft ha presentato anche un nuovo dispositivo. Si tratta del Microsoft Surface Hub, ha uno schermo full HD da 55 pollici o Ultra HD 4K da 84 pollici. Questo computer gigante è pensato per riunioni aziendali e presentazioni. Lo schermo completamente touch e la possibilità di sfruttare versioni personalizzate di Skype e One Note lo rendono perfetto anche per videoconferenze. Potrà essere installato a parete o montato sopra un supporto con rotelle che si potrà spostare facilmente da una stanza all’altra. Al momento non sappiamo quali componenti monta al suo interno, ma si tratta comunque di un dispositivo strettamente professionale e con la massima attenzione alla sicurezza dei dati che circoleranno fra i suoi circuiti.